Torta Red velvet

torta-red-velvet-ricetta-originale-perfetta

La Red Velvet cake è un dolce americano che tradotto significa “torta di velluto rosso”, già dal nome si capisce che è una torta paradisiaca!
La red velvet ha una texture umida, vellutata, soffice e non ha bisogno di bagna.
E’ una torta facile da fare, che non richiede particolari abilità, ma solo piccoli accorgimenti che la renderanno perfetta.

  • L’impasto non deve essere lavorato troppo solo così avrete un dolce super soffice e umido.
  • L’aceto ed il bicarbonato sono fondamentali, permettono la lievitazione del dolce e rafforzano il colore, il sapore dell’aceto svanisce con la cottura.
  • la ricetta originale prevede l’uso del latticello, ingrediente difficile da reperire in Italia ma che possiamo tranquillamente fare in casa mescolando parte di yogurt magro con il latte, più un cucchiaino di succo di limone.
  • Nella versione originaria non era previsto il colorante alimentare ed il colore rosso nasceva dalla combinazione chimica tra il cacao in polvere naturale ed il latticello. Oggi c’è chi usa la purea di barbabietole fresche (quelle precotte non vanno bene) o il colorante alimentare; io ho utilizzato quello in pasta gel della wilton, ne basta poco per avere un bel rosso. Non utilizzate coloranti liquidi o in tubetto da supermercato tipo paneangeli perché non riuscirete ad ottenere una torta rossa.
  • In America la red velvet viene farcita con la classica crema al formaggio, io l’ho “italianizzata” usando la mia crema al mascarpone e panna dal sapore confortante che ben si sposa con questo dolce.
  • Per realizzare la red velvet ho utilizzato il metodo delle 3 teglie, sistema che uso sempre per tutte le torte decorate, se non avete 3 stampi della stessa dimensione potete cuocere il dolce in uno stampo più grande da 22 cm e poi lo dividete in 2 parti oppure in uno da 20 cm ma alto e poi tagliarla in 3 strati; altrimenti con le stesse dosi potete fare tanti red velvet cupcakes usando lo stampo da muffin.

La ricetta che ho seguito è quella di Peggy Porschen, fatela presto così la Red Velvet non avrà più segreti neanche per voi!

Altre versioni di Red velvet cake:

  1. Red velvet a ciambella senza burro
  2. Red velvet in barattolo

ricetta-torta-red-velvet-torta di velluto-rossa

red-velvet-cake-ricetta-originale-decorazione-cuori

Print Recipe
Torta Red Velvet
Red velvet un dolce umido, soffice e vellutato che conquista al primo morso con il suo colore rosso.
torta-red-velvet-ricetta-originale-perfetta
Voti: 42
Valutazione: 4,36
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
10 persone
Gli Ingredienti
  • 300 g di zucchero
  • 120 g di burro morbido
  • 2 uova grandi
  • 260 g di latticello (125 g di yogurt magro + 135 g di latte parzialmente scremato o intero+ 1 cucchiaino di succo di limone)
  • 1 o 2 cucchiai di colorante alimentare rosso in pasta gel wilton o decora (leggi note)
  • 2 cucchiai molto rasi di cacao amaro (circa 15 g)
  • 275 g di farina 00 setacciata
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di aceto bianco
  • 1 cucchiaino di vaniglia estratto naturale
Per la crema al mascarpone
  • 250 g di mascarpone
  • 250 ml di panna fresca liquida da montare
  • 80 g di zucchero a velo
  • mezzo cucchiaino di vaniglia estratto naturale
  • lamponi opzionale
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
10 persone
Gli Ingredienti
  • 300 g di zucchero
  • 120 g di burro morbido
  • 2 uova grandi
  • 260 g di latticello (125 g di yogurt magro + 135 g di latte parzialmente scremato o intero+ 1 cucchiaino di succo di limone)
  • 1 o 2 cucchiai di colorante alimentare rosso in pasta gel wilton o decora (leggi note)
  • 2 cucchiai molto rasi di cacao amaro (circa 15 g)
  • 275 g di farina 00 setacciata
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di aceto bianco
  • 1 cucchiaino di vaniglia estratto naturale
Per la crema al mascarpone
  • 250 g di mascarpone
  • 250 ml di panna fresca liquida da montare
  • 80 g di zucchero a velo
  • mezzo cucchiaino di vaniglia estratto naturale
  • lamponi opzionale
torta-red-velvet-ricetta-originale-perfetta
Voti: 42
Valutazione: 4,36
You:
Rate this recipe!
Preparazione
  1. Iniziate facendo il latticello. In una caraffa mescolate lo yogurt con il latte ed il succo di 1 cucchiaino di limone, fate riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.
  2. Nella planetaria o in una ciotola con le fruste elettriche montate il burro morbido con lo zucchero e la vaniglia fino ad avere un composto chiaro e spumoso. Aggiungete al composto di burro, un uovo leggermente sbattuto e, impastando a velocità media ,un cucchiaio di farina, in questo modo l'impasto non si "straccerà". Quando il primo uovo si è amalgamato, aggiungete il secondo sempre leggermente sbattuto e un altro cucchiaio di farina preso sempre dal totale.
  3. Aggiungete il colorante al latticello che avete preparato in precedenza. Potete aggiungere altro colorante in pasta più avanti, se il composto non dovesse essere sufficientemente rosso. Setacciate il cacao ed aggiungetelo alla farina precedentemente setacciata. Con le fruste in movimento a velocità medio-bassa aggiungete metà del latticello all'impasto e subito dopo la metà della miscela di cacao e farina. Ripetete il procedimento fino alla fine degli ingredienti, pulite con un leccapentole le pareti della ciotola tra un'aggiunta e l'altra.
  4. In una ciotolina mescolate il bicarbonato con l'aceto, si formerà una leggera schiuma che dovrete subito aggiungere all'impasto; mescolate brevemente fino ad avere un impasto ben amalgamato e liscio. A questo punto potete aggiungere altro colorante alimentare, se necessario. Dividere l'impasto in 3 teglie, precedentemente imburrate e infarinate, dal diametro di 18 cm o fate cuocere il dolce in uno stampo unico da 22 cm (vedi note). Cuocete le torte in forno caldo a 170° per circa 25-30 minuti, se optate per lo stampo unico prolungate la cottura per altri 15 minuti, prima di sfornare fate sempre la prova stecchino, che deve uscire asciutto. Lasciate intiepidire le basi nella tortiera per 15 minuti, poi trasferitele su una griglia per farle raffreddare completamente. Se le preparate il giorno prima, copritele con la pellicola alimentare e conservatele in frigo.
  5. Per la crema al mascarpone. Mettete la ciotola e le fruste in freezer in modo che la vostra crema si monti velocemente. Con le fruste a velocità minima montate il mascarpone insieme alla panna fresca e lo zucchero a velo. Aumentate la velocità man mano e fermatevi appena avrete un composto cremoso, perché se lavorate troppo rischiate di trasformare la vostra bella crema in burro. Usatela subito o conservatela in frigo.
  6. Decorazione dolce. Rifilate le basi per avere strati tutti uguali. Mettete la prima base su di un'alzata. Con l'aiuto di una sac à poche usa e getta con punta tonda di medie dimensioni applicate uno strato uniforme di farcia al centro del dolce; fate tanti ciuffetti lungo la circonferenza. Se non avete la punta tonda potete semplicemente tagliare la sac à poche ricavando un foro di circa 5 mm. Posizionate la seconda base e procedete come avete fatto in precedenza. Ultimate il dolce con l'ultima base di torta, mettete un leggero strato di crema solo al centro, fate tanti ciuffetti di crema al mascarpone lungo la circonferenza, con l'aiuto di una spatola o un il dorso inumidito di un cucchiaino stendete un ciuffetto alla volta verso il centro (vedi foto.) Decorate la torta con lamponi, zucchero a velo e cuori.
Note
  • Con questa dose potete fare una torta unica in uno stampo da 22 cm che poi taglierete in 2 strati; oppure potete cuocerla in 2 stampi da 20 cm per avere così 2 basi pronte;  potete fare come me e dividere l’impasto in 3 stampi da 18 cm per avere così le basi pronte per comporre la torta, oppure uno stampo da 20 cm ma dai bordi alti e poi dividerla in 3 basi; altrimenti potete realizzare 24 cupcakes.
  • Le basi della torta devono essere completamente fredde prima di decorarle. Lasciatele raffreddare per una notte in frigo ben coperte con pellicola alimentare, in questo modo non si sbriciolano.
  • Per il colorante vi consiglio quello in pasta gel wilton, per un colore super intenso meglio usare 2 cucchiai di colorante gel. Non usate il colorante liquido o quelli in gel a tubetto da supermercato perché non riuscirete ad ottenere il colore desisderato.
  • Creme alternative per farcire: Mousse al cioccolato bianco (raddoppiate gli ingredienti), Crema al formaggio (raddoppiate gli ingredienti), frosting con formaggio cremoso e burro (raddoppiate gli ingredienti).

come-fare-torta-red-velvet-cake-decorazione-passo-passo-tutorial

fetta-red-velvet-cake-candela-cuore-scintillante-heart-sparklers

 


La torta Red Velvet è il dolce perfetto per dichiarare il proprio amore, per conquistare con bellezza e gusto, una torta buonissima che ruba subito i cuori.

Non aspettate San Valentino per provare questa bontà assoluta…la torta dell’amore vi aspetta!

Dolce vita
Enrica

248 Comments

  • Marta ha detto:

    Enrica, è a dir poco stupenda perfetta per San Valentino visto che siamo in tema.?

    • Daniela ha detto:

      Il procedimento per realizzare questa torta è descritto molto bene, quindi ho provato a farla. Siccome è spettacolare, l’ho fatta due volte. La seconda volta ho utilizzato zucchero e farina nelle stesse quantità (inserendo tuttavia 25 gr di amido di mais), l’olio al posto del burro (affinché i dischi restassero più morbidi), e non ho messo il cacao. Tutte le ricette che ho letto, compresa Martha Steward, Ernst Knam … mettevano il cacao. Ma perchè scurire questo bel colore rosso?

      • Enrica Panariello ha detto:

        Daniela il cacao la rende più buona infatti questa torta è ottima anche senza colorante come base al cacao e se usi il colorante giusto ti verrà comunque rossa cacao compreso. Sono felicissima che l’hai replicata!!!

  • Nadia ha detto:

    Che meraviglia, Enrica! Bellissima proposta, adattissima per San Valentino.
    Mi viene voglia di mangiarla tutta??

  • Nadia ha detto:

    Scusami, Enrica, volevo farti una domanda: imburrando ed infarinando le teglie non si rischia di avere delle basi con i bordi sbiaditi, dovuti alla presenza,appunto, della farina?

  • Enrica Panariello ha detto:

    Devi infarinare e poi togliere bene l’eccesso di farina altrimenti per non correre rischi puoi foderare le teglie con un disco di carta forno e i bordi con una striscia sempre di carta forno.

  • Erika Pinkekys ha detto:

    Mamma mia che meraviglia, sogno di farla da una vita e mi avevano già dato una ricetta, ma la tua è sicuramente più spettacolare ^_^
    Stupirò tutti a San Valentino???
    Baci Baci

  • damiana ha detto:

    La torta dell’amore, da oggi sara’ la mia torta dell’amore. Ogni volta che ti penso vedo la bellezza, quella fisica, esplicita e raffinata, quella interna piu’ luccicante ancora. La tua torta e’ come te amica mia.
    Ps preferisco anch’io il mascarpone ?

  • Simona ha detto:

    Mi sembra troppo difficile per me ?

  • Nadia ha detto:

    Grazie?

  • flore laura ha detto:

    Un dolce perfetto per dichiarare il proprio amore a colui che vi ha rapito il cuore!
    Enrica, non potevi farmi regalo più grande con questa meravigliosa ricetta!
    Grazie di cuore, la proverò sicuramente, rinnovando le promesse d’amore al mio dolce maritino! E’ una torta bellissima e golosissima…bravissima!
    Un caro abbraccio Laura<3<3<3

  • Enrica è sempre una favola passare a salutarti :) Questa velvet è un sogno, stupenda!! Che colore intenso, noi non siamo mai riuscite ad ottenerlo così….grazie per averci consigliato il colorante in pasta, ecco dove sbagliavamo!
    Quante caccavelle meravigliose <3
    Buon weekend cara, un bacione!

  • michela ha detto:

    La trovo semplicemente stupenda, decritta in modo chiaro e con bellissime foto.
    Come sempre incanti con il tuo raffinato gusto.

  • Annalisa ha detto:

    Come faremmo senza di te? sei la nostra icona del bello e del buono, ogni tua ricetta è un nuovo gioiello da provare subito! Grazie Enrica, non vedo l’ora di provarla!

  • Patti ha detto:

    Bella che sei Enrica! La red velvet è un’americanata che alle mie figlie piace da impazzire…. poi hai presente quella stellina a forma di cuore? Mia figlia Flavia, che è chic come te, l’anno scorso l’ha voluta per il suo compleanno con le cifre della sua età… :D Bellissima la tua presentazione… come sempre! Un bascione

  • aria ha detto:

    stupenda interpretazione Enrica, sei sempre insuperabile ed elegante in tutto ciò che fai!

  • ipasticciditerry ha detto:

    Che dire? Semplicemente perfetta! Bravissima, come sempre

  • Ilenia ha detto:

    Ciao bellissima. …la tua red velvet se dovessi fare dei cup case con le stesse porzioni devo tener presente qualcosa in particolare? Tempi di cottura? Potrei farciti all’interno in cottura secondo te? Grazie

  • Cristina ha detto:

    Ciao Enrica!! Con queste dosi per 10 persone secondo te quanti cup cake possono venire???una decina o di più??? Grazie mille!!!

  • Alessia ha detto:

    Bellissima, penso di farla domani ma l’unico colorante alimentare che ho trovato rosso è in polvere… 10 g basteranno?? Grazie mille!

  • Angela Raciti ha detto:

    Ciao Enrica, ho un problemone :( Ho usato il colorante in gel ma mi è venuta marrone! Che cosa ho sbagliato? :/ Help me!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Angela come ho scritto nelle note per averla rossa come la mia devi usare il colorante in pasta della wilton purtroppo con il gel per avere lo stesso effetto ne devi usare di più…però vedrai il sapore è ottimo!

  • Angela Raciti ha detto:

    Ciao Enrica, ti ringrazio per la risposta!! <3 Confermo, il sapore è ottimo comunque e l'impasto è bello umido, però ho messo veramente tanto colorante (tutto un tubetto più una fiala di colorante liquido che avevo in casa per sbaglio) ma niente… rosino scialbo dentro e fuori marrone! Ho ordinato su internet il colorante in pasta della Wilton, anche tu hai usato questo qui nel barattolino? http://www.ebay.it/itm/COLORANTE-ALIMENTARE-WILTON-VARI-COLORI-gr-28-CAKE-DESIGN-PASTA-DI-ZUCCHERO-/281049100420?

    Scusami se insisto ma il 26 io e il mio fidanzato festeggiamo 5 anni di fidanzamento e stavolta vorrei andasse tutto per il meglio con il colore della torta! Anche se a lui non importava nulla che la torta non fosse rossa … E' per soddisfazione personale! Grazie ancora cara <3

  • elisa ha detto:

    È venuta buonissima, solo che é marrone invece che rossa, forse troppo cacao amaro? Ho messo 18 Gr ma ho notato che cambiando varie marche ognuno ha una concentrazione diversa di pigmento, tu che cacao usi?

  • Angela Raciti ha detto:

    Ciao Enrica, volevo ringraziarti di cuore per il consiglio sul colorante: ho fatto qualche cupcake per provare il colorante Wilton e sono venuti perfetti, rossissimi, non credevo ai miei occhi! Grazie, sei una foodblogger dolcissima :)

  • Anna Maria Esposito ha detto:

    Ho fatto la tua red velvet spettacolare grazie sei fantastica

  • Sara ha detto:

    Ho fatto la torta con la tua ricetta e gli stessi ingredienti ma alla fine mi è uscita marrone.. come mai? Ho messo tanto o poco colorante?

  • Alessia ha detto:

    Buongiorno Enrica , blog stupendo e Red Velvet perfetta. Volevo sapere se posso utilizzare uno stampo da 20×10.grazie ?

  • Cabubina ha detto:

    Ciao Enrica, avrei bisogno del tuo aiuto. Dovrei preparare una red velvet per 50 persone ma quintuplicare le tue dosi mi sembra eccessivo. Inoltre avevo pensato ad una teglia tonda di 35 cm. Ti sembra piccola?
    Mi aiuteresti a capire le dosi necessarie e a calcolare il diametro della tortiera?
    Per colorante in pasta Wilton, intendi quella nel barattolino cilindrico,no?
    Grazie mille.

    • Enrica Panariello ha detto:

      Cara il colorante wilton è quello nel barattolino cilindrico. Non so darti indicazioni precisi per la teglia perché realizzo sempre torte piccole per me e la mia famiglia però in rete trovi un programma che ti permette di calcolare le dosi secondo la teglia che hai a disposizione, cerca “programma convertitore dolci”.

  • Cabubina ha detto:

    Grazie Enrica, sei stata gentilissima.
    Alessandra

  • Cabubina ha detto:

    Enrica? Help meeeee!
    Domani dovrei preparare la tua red velvet ma nel paese in cui vivo e nei dintorni, è impossibile trovare l’estratto di vaniglia. Vorrei utilizzare la vanillina (so che non è la stessa cosa) ma non so quante bustine dovrei aggiungere. Mi aiutersti?
    Grazie.

  • Mybeautyfrog ha detto:

    Ho preparato questa torta ieri sera per la odierna festa di compleanno di mia figlia, aggiustando le dosi per 3 teglie da 22 cm. Essendo poco pratica, ho ricoperto tutto l’esterno con la crema (ho scelto pure io mascarpone/panna 500 ml di ciascuno per averne anche per l’esterno) e l’ho decorata in maniera più bambinesca, per intenderci. Non era venuta rossa rossa, avevo solo il colorante liquido da negozio specializzato, però non era neanche marrone. Era la prima volta che faceva una red velvet che mi è sempre parsa inarrivabile e non l’ho mai mangiata, per cui non posso fare paragoni. Non ho mai però ricevuto così tanti complimenti. È stata spazzolata dai ragazzi e dai genitori che erano venuti a prenderli proprio in quel momento. Era ottima, umida ma non bagnata, stabile, bella da vedere. Fantastica. Da rifare e la consiglio a tutti. Grazie per averla condivisa.

  • milena ha detto:

    ciao Enrica complimenti innanzitutto sei molto brava,ho fatto la tua red velvet ma mi si sbriciolava, la fetta al taglio non era stabile,intanto ho seguito alla lettera tutti i passaggi dove ho sbagliato?

  • Silvia ha detto:

    Ciao Enrica complimenti per la ricetta, un consiglio, è possibile fare tre infornate? Posso lasciare nel frattempo l’impasto in frigorifero? Il taglio in parti delle torte non è il mio forte. Grazie mille :)

  • elisa ha detto:

    Buongiorno, vorrei sapere che dosi usare per uno stampo di 30cm di diametro.
    Grazie e complimenti per la ricetta :-D

    • Enrica Panariello ha detto:

      Elisa ti sconsiglio di usare uno stampo così grande perché potresti avere problemi con la cottura, comunque su google cerca convertitore misure dolci, è un programma utile con cui puoi personalizzare la dose a secondo la misura del tuo stampo.

  • Danila ha detto:

    Ciao vorrei fare questa meravigliosa torta per 20 persone, quindi raddoppiando tutte le dosi…che teglie dovrei usare?? Purtroppo sono imbranatissima con il convertitore di misure per dolci perché mi da la misura per una teglia non per 3!! Aiutooo

  • Antonella ha detto:

    Ciao Enrica il colorante della Wilton usato da te è la variante christmas red? O rosso normale? Perché in un negozio fornitissimo li hanno entrambi ?

  • Antonella ha detto:

    Ti ringrazio Enrica ❤️ Provvederò subito! ?

  • Graziana ha detto:

    Ciao! Vorrei chiederti un’informazione: nel caso in cui volessi usare uno stampo a forma di cuore (il quale per lunghezza è di 25 cm, però è poi irregolare in larghezza, considerando appunto la sua forma (tranne nella parte centrale che è sempre di 25cm) come devo procedere? Non posso usare le stesse dosi? Grazie anticipatamente

  • Graziana ha detto:

    Pensi che possa aggiungere tre uova per ottenere tre strati, anche se lo stampo di cui ti ho parlato è alto solo 4,5cm? Non vorrei che, giustamente, lievitando di più, il contenuto di riversi!

  • melania garau ha detto:

    Ciao Enrica, domanda forse stupida…la panna fresca va mischiata al mascarpone senza prima montarla? o prima monto quella poi li unisco?
    grazie. Melania
    complimenti per il tuo blog!

  • Cristina ha detto:

    Ciao ho fatto la red velvetcon la tua ricetta settimana scorsa ed è venuta buonissima !!
    Volevo sapere se si può fsre anche senza colorante così che venga bianca come una torta semplice ??? Grazie ?

  • Valentina Gottuso ha detto:

    Ciao è da tempo che vorrei fare una red velvet… la tua è stupenda.
    Se volessi usare il colorante n polvere?
    Che dici?
    Si può fare?
    Grazie

    • Enrica Panariello ha detto:

      Valentina per ottenere un colore intenso come il mio ti consiglio il colorante wilton in pasta non ho mai provata a farla con il colorante in polvere quindi non ti assicuro lo stesso risultato.

  • Marika ha detto:

    Ciao chiara, sono mesi che ti seguo e i tuoi dolci sono tutti stupendi! :) oggi vorrei riprodurre questa torta, però avrei una domanda da farti, magari è anche un pò stupida, ma quando preparo il latticello devo riscaldarlo nel frattempo? Oppure si uniscono gli ingredieti freddi? ti ringrazio

  • Enrica Panariello ha detto:

    No cara non devi riscaldarlo gli ingredienti si uniscono da freddi, segui la ricetta alla lettera e ti verrà buonissima. Buon w.e. Enrica?

  • Gloria ha detto:

    Ciao Enrica, innanzitutto complimenti. Torta e blog in generale splendidi! Volevo chiederti un consiglio. Ho trovato del colorante in polvere, quindi ne in gel ne in pasta. Come posso regolarmi con le dosi? e pensi si sciolga nel latticello?
    Grazie infinite! :)

    • Enrica Panariello ha detto:

      Gloria il colorante in polvere alimentare si scioglie sicuramente nel latticello però non so garantirti che ti venga di un bel rosso come il mio perché tra i vari coloranti usati l’unico con cui riesco ad ottenere un bel rosso è quello wilton, buona domenica.

  • Sofia ha detto:

    Ciao Enrica, per ricavare due dischi da uno stampo da 24cm possono andar bene queste dosi? Grazie :)

  • Moreno ha detto:

    Ciao Chiara, no ordinato lo stampo HERITAGE NORDIC WARE.
    Mi daresti cortesemente la ricetta con le dosi per preparare il dolce.
    Ti ringrazio in anticipo per il tuo cortese riscontro.
    Moreno

  • Giuseppe ha detto:

    Ciao! Ho solamente due stampi da 28cm; la torta sarà per 12/15 persone. Mi conviene fare doppia dose o una dose e mezzo (mi piacerebbe una torta alta, quindi magari taglierei le basi in 2, a metà)? E come regolarmi per la farcia?
    Grazie ;)

  • Enrica Panariello ha detto:

    Ciao Giuseppe ti consiglio di cercare online il programma convertitore dolci; ti aiuterà a calcolare bene gli ingredienti in base agli stampi che hai a disposizione.

  • Marta ha detto:

    Enrica secondo te posso sostituire il mascarpone con lo yogurt greco? Grazie infinite e complimenti

  • Andrea ha detto:

    Complimenti per la ricetta, manca però un particolare, non c’è mai scritto quando aggiungere la vaniglia, ormai è in forno me ne sono accorto dopo perché seguendo passo passo la ricetta non si incontra mai il momento per l’aggiunta.

  • Marisa fiorillo ha detto:

    Potrebbe sndar bene il kefir di latte oppure il siero invece del latticello?grazie

  • Linda ha detto:

    Ciao!
    Ho fatto per 2 volte la red velvet con la tua ricetta e per quanto riguarda dosi e sapore tutto fantastico .. ho difficoltà con il colore rosso … nonostante il colorante uguale al tuo a me resta sempre marrone color cacao!
    Come mai?
    Grazie :-)

  • Martina ha detto:

    Ciao! Innanzitutto complimenti per il blog, l’ho appena scoperto e vorrei già provare tutte le ricette! :)
    Volevo provare a fare questa red velvet per il compleanno di mia madre.
    Lei ama la pasta di zucchero, è possibile ricoprirla? O si sfalderebbe?
    Ovviamente con uno strato di crema di burro sotto.
    Grazie!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Martina secondo me la red velvet è bella lasciata nuda però se vuoi coprirla con la pasta di zucchero puoi farlo, è una torta americana bella compatta che puoi ricoprire senza problemi.

  • Martina ha detto:

    Grazie mille Chiara, gentilissima! :)

  • Maria Grazia ha detto:

    Grazie mille per questa ricetta autentica e perfetta. L ho regalata a mia sorella per il suo compleanno.
    Ho preparato la torta ieri sera in uno stampo da 22 cm e poi, una volta raffreddato l’ho diviso in due, avvolto in pellicola e fatto riposare in frigo. Stamattina ho preparato la crema e farcito.
    Ho avuto i complimenti da tutti: 10 e lode!
    Adesso fa parte delle mie ricette top!

  • Daniela ha detto:

    Ciao Chiara, ho deciso di preparare la tua red velvet per San Valentino.
    La mia idea è di preparare la base rettangolare su una teglia 38×26 e poi copparla a forma di piccolo cuore (non ho la teglia per cuocerla direttamente a cuore) formando o 2 cuori da dividere in due (4 strati) o 3 cuori.
    Posso preparare la base domenica sera e poi farcirla il lunedì per mangiarla martedì sera?
    Come conservo il pan di Spagna vuoto? Ricoperto di pellicola e messo in frigo??
    Inoltre, dopo aver farcito la torta vorrei ricoprirla con cioccolato fondente (o ganache) e poi decorarla. A tuo avviso dovrei mettere uno strato sottile di farcitura anche sopra e ai lati prima di ricoprirla??? Scusami per le mille domande!!!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Daniela la tua idea è carinissima, puoi fare tranquillamente la base in anticipo, ti consiglio però di farla il giorno prima, poi la chiudi bene nella pellicola alimentare e la conservi in frigo.Per quanto riguarda la farcitura puoi anche mettere solo la ganache senza prima ricoprirla di farcia io però trovo che la red velvet sia bella lasciata nuda come vedi nella mia foto così si apprezza di più il suo bel colore e viene anche meno “pasticciata”.

  • Daniela ha detto:

    Grazie Enrica per la risposta tempestiva…ho un ultimo dubbio da chiedere ovvero forno statico o ventilato?? Non mi sembra di averlo letto o forse mi è solo sfuggito a me…

  • Valentina ha detto:

    Ciao, potrei diminuire la dose di zucchero?
    Grazie

  • Carlotta ha detto:

    Buon giorno Enrica, qualche suggerimento se scelgo di fare i muffin seguendo le dosi indicate nela ricetta per quanto riguarda la farcitura?
    Andrebbe solo spalmata sopra dopo la cottura? O si può inserire nel mezzo e poi cuocere il tutto?
    Grazie!

  • Katia ha detto:

    Ciao Enrica,vorrei fare la tua Red velvet per il compleanno a sorpresa del mio moroso.. Siamo in 5,ma ho visto che le dosi sono per 10,cosa faccio dimezzo le dosi? Pensavo comunque di usare una tortiera da 20 cm, che é la più piccola che ho.. Grazie

  • Federica ha detto:

    Ciao Enrica, innanzitutto complimenti per la torta! È stupenda!
    Volevo chiederti per fare 3 strati devo per forza usare 3 teglie da 18 cm di diametro? O posso usarne anche una sola,piccola di diametro che sia bella alta?
    Grazie in anticipo

    • Enrica Panariello ha detto:

      Federica benvenuta, come ho scritto nelle note puoi usare anche uno stampo unico ma non da 18 com perché non si cuocerebbe bene. Con queste dosi va bene uno stampo unico da 21-22cm

  • Federica ha detto:

    Ho capito! Ma da quella di 21 cm riuscirò a ricavare 3 strati?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Se tagli sottile si, però consiglio sempre di usare 3 stampi proprio per non avere problemi con il taglio della torta che può sbriciolarsi, per non avere problemi metti la torta in frigo chiusa con pellicola e tagliala quando è ben fredda.

  • Federica ha detto:

    Molto gentile! Seguirò i tuoi consigli :)

  • Valentina ha detto:

    Ciao Enrica! Come posso bagnare il pan di Spagna? È necessario o è sufficientemente umido?
    Grazie?

  • Giusy ha detto:

    Ciao volevo un informazione.. potrei variare la crema che usi con una ganache al cioccolato bianco??

  • Giusy ha detto:

    grazieee ☺ non vedo l ora di incominciare ☺

  • Clara ha detto:

    Ciao mi piacerebbe utilizzare questa ricetta per fare i cupcakes.. mi sa dire quanti ne escono con questa ricetta?

  • ELISA ha detto:

    Ciao Enrica!
    Sono nuova…stasera provo a farla…volevo chiederti…niente lievito? grazieee, Elisa

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Elisa e benvenuta, nella red velvet non si usa il lievito ma bicarbonato con aceto…sarà la combinazione di questi 2 ingredienti a favorire la lievitazione. Vedrai è ottima e facile da fare, un abbraccio.

  • Francesca ha detto:

    È sempre un successo farla! Ho iniziato provando la ciambella red velvet e ora grazie ai 3 dei 5 cake pan set a forma di cuore comprati da Peroni snc ho provato a fare la ricetta della torta red velvet ( con la tua ricetta della camy cream, anche se la prossima volta penso di farla con la crema al mascarpone come da te consigliato che è molto simile).. veramente buonissima ❤? adoro le tue ricette

  • Francesca ha detto:

    Ciao Enrica, siccome ho pochissimo colorante della wilton ma ho 3 boccette di colorante liquido se tolgo il cacao dall impasto dici che mi viene rossa e non marrone come è successo ad altri?! mi serve urgente e non posso andare a comprare il colorante in città, nel mio paese non c è un negozio che vende colorante :(

    • Enrica Panariello ha detto:

      Francesca anche se togli il cacao il colorante liquido del supermercato non ti colora l’impasto ma ti rovina solo la consistenza, quel tipo di colorante serve solo per colorare pasta di zucchero o panna…falla lo stesso ti verrà un’ottima torta vellutata al cioccolato e magari con il colorante wilton colori solo parte della crema al mascarpone di rosso e la usi per decorare il dolce, verrà comunque bella.

      • Francesca ha detto:

        grazie mille mi hai dato un ottima idea per domani ;) ho provato i tuoi muffin di Starbucks con le gocce di cioccolato..erano divini..sono andati a ruba..grazie per le tue ricette.. sei una garanzia ;)

  • Eleonora Lapini ha detto:

    Ciao ooo grazie per le splendide ricette :-)io ho uno stampo a cuore normale da 22cm però nn è a cerniera … Si romperà nel girarla? Posso coprirla con qualcos’altro invece della crema o panna.. tipo un po di zucchero a velo e basta..

    Grazie mille mille buona giornata

  • Roberta ha detto:

    Ciao Enrica, vorrei preparare questa torta per il mio compleanno. Siamo all’incirca 50 persone, devo moltiplicare le dosi per 5? E poi dividere in 3 teglie di quanti cm?
    Ti seguo sempre, sei bravissima.
    Grazie mille per la risposta

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Roberta e benvenuta.
      Come ho scritto sopra nei commenti, ti consiglio di cercare online il programma convertitore dolci; ti aiuterà a calcolare bene gli ingredienti in base alla grandezza della torta che vuoi realizzare.

  • Rosa ha detto:

    La panna e il mascarpone vanno montati insieme oppure prima la panna e poi unisco mascarpone e zucchero a velo ?

  • Roberta ha detto:

    Ciao Enrica devo fare questa torta x un compleanno. Saremo circa 50
    persone, che dosi mi consigli? E di quanti cm devo utilizzare lo stampo?

  • Sara ha detto:

    Ciao, avrei qualche accorgimento da chiederti!
    Io ho usato il tuo stesso colorante (un cucchiaino intero) e il colore dell’impasto è rimasto rosa, posso metterne di più o mi altera il sapore della torta??
    in più la torta mi è venuta un po’ dura, dici che non ho montato bene il burro con lo zucchero?
    Grazie Sara

    • Enrica Panariello ha detto:

      Sara io metto 1/2 cucchiaio di colorante che è certamente di più di un cucchiaino, comunque puoi aumentare tranquillamente la dose perché non altera il sapore; ma hai messo il cacao? Perché se lo aggiungi è difficile che ti venga rosa.Se non è venuta soffice può dipendere sia dal fatto che non hai montato bene il burro con lo zucchero fino a renderlo chiaro e spumoso e sia dalla cottura, devi usare forno statico e la cottura è breve.

  • graziella ha detto:

    Enrica colorante arrivato e Red Velvet fatta già da un bel po’ d giorni.. Dopo il successo della torta cookie t ho voluto scrivere perché anche questa m è venuta ottima grazie ai tuoi preziosi consigli, il colore di un rosso strepitoso?!! Grazie…se vuoi dare un’occhiata l’ho postata su Instagram ?

  • Patrizia ha detto:

    Ciao Enrica, posso fare questo impasto e suddividerlo di colori diversi per una Raibow Cake? Grazie tante!!

  • Daniela Bucalo ha detto:

    Ciao Chiara, grazie tante per la tua ricetta ben descritta.
    Finalmente l’ho realizzata e mi sono permessa di fare un copia e incolla della tua ricetta nel mio blog, mettendo però, il tuo nome e il tuo link alla tua ricetta, spero che non ti dispiaccia così ;-).

    http://leleccorniedidanita.blogspot.it/2017/03/la-mia-red-velvet.html

    • Enrica Panariello ha detto:

      Grazie a te per avermi scritto, ma sai che ti seguivo su cookaround? Abbiamo parlato anche tante volte, e mi fa piacere scoprire che ora hai un blog tutto tuo, il mio nome è Enrica anche se in rete sono sempre stata Chiarapassion.

      • Daniela Bucalo ha detto:

        Ma daiii, che bello, allora!! Mi fa piacere che mi conosci :-) Ho scritto tanti anni su cook e scriverei ancora se non fosse complicato caricare foto in entrambi i siti :-). Quindi ormai mi dedico solo al blog, facebook e istagram :-).
        Comunque se molto brava, davvero, le tue ricette mi piacciono molto, come la presentazione e le foto ;-).
        Un bacio, allora :-)

  • Alba ha detto:

    Ciao chiara io ho uno stampo da 24 cm posso fare tre dischi usando le stesse dosi o e meglio uno unico e poi lo taglio?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Alba come ho indicato nella ricetta con queste dosi puoi fare una torta unica in uno stampo da 22 cm che poi tagli in 2 strati, o 2 basi da 20 cm, oppure come me 3 basi da 18 cm.

  • Sefora ha detto:

    Ciao Chiara,complimenti per il blog,prendo molte ricette da qui e sono tutte fantastiche,ieri ho fatto la red velvet per la prima volta,ma nonostanto ho aumentato un po’ di più le dosi del colorante,il colore ottenuto non è lo stesso del tuo,infatti va più sul marrone. Cosa posso fare la prossima volta? Grazie mille.

  • Giuliana ha detto:

    Ciao Enrica,ieri ho assaggiato una red velvet in cui si sentiva la presenza di cioccolato bianco nella crema e vorrei riprodurla utilizzando la tua ricetta e aggiungendo il cioccolato bianco. Mi potresti consigliare quanto potrei aggiungerne per avere un sapore deciso ma che non disturbi il palato? grazie mille :)

  • Giuliana ha detto:

    Ps. in quale momento della preparazione della crema posso aggiungere il cioccolato??

  • Federica ha detto:

    Non so come è possibile avendo seguito tutti i passaggi e comprato il colorante della marca consigliata e aggiungendo più della dose consigliata la base è uscita marrone.

    • Enrica Panariello ha detto:

      Federica è stranissimo perché in tanti l’hanno fatta con successo seguendo queste dosi e con il giusto colorante, l’unica cosa che posso pensare è che il tuo cucchiaio è più piccolo oppure per errore hai aggiunto più cacao, veramente strano!

  • Tonia ha detto:

    Buongiorno Chiara, da tmp volevo sperimentare una red velvet…la tua ricetta mi piaceva tanto. L’ho provata qst mattina, rispettando alla lettera tt le dosi. Ma il mio impasto, anche a cottura ultimata, è color cioccolato. Cm è possibile? Di rosso neppure l’ombra -.-‘!!!!!!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Tonia hai usato il colorante che ho consigliato? Devi usare solo colorante in gel di ottima qualità come quello wilton-decora altrimenti non riesci ad ottenere il giusto colore.

  • Michela ha detto:

    Ciao…anche io vorrei sperimentare questa torta per un anniversario di matrimonio….vorrei riproporre questa torta ma a forma di cuore..lo stampo è da 25 cm….se anche faccio due infornate in modo da avere 4 cuori e 3 ripieni e altro Pan di spagna da sbriciolare e mettere tutto attorno la dose quale dose dovrei fare per ogni teglia? Grazie mille…Michela

  • Complimenti Red Velvet eccezionale grazie grazie.

  • Francesca Ciarallo ha detto:

    Ciao Enrica!x il matrimonio civile di mio figlio vorrei fare la tua red velvet..x fare tre stampi da 20 mi consigli di fare un’,unica doppia dose ..due dosi oppure ce la faccio con una sola dose?..grazie…ps complimenti sei bravissima

    • Enrica Panariello ha detto:

      ma che brava a fare tu la torta per un giorno così importante, mi raccomando usa il colorante in gel wilton o comunque marca professionale, quelli che trovi al supermercato non sono validi.
      Ti consiglio di di usare 3 stampi così ti verranno le basi perfette e non avrai problemi di sbriciolamenti. Se vuoi fare 3 basi da 20 cm devi fare almeno 1 dose e mezza; oppure fai direttamente la doppia dose così realizzi 3 basi più dei cupcakes che metti tutti intorno alla torta.
      Tanti augurii per tuo figlio!

  • Francesca Ciarallo ha detto:

    Risposta super veloce grazie grazie e che idea quella dei cupcakes..ti manderò la foto a settembre..baci baci

  • Francesca Ciarallo ha detto:

    Ciao Enrica !la torta mi serve x venerdì primo settembre posso farla la domenica precedente e poi assemblarla il giovedì oppure mi conviene fare tutto il giovedì??sempre grazie grazie baci!

  • Roberta ha detto:

    Ciao Enrica! Prima di tutto ti devo ringraziare per le tue ricette che escono sempre perfette e mi fanno fare un bel figurone! Volevo provare a fare la red velvet sabato prossimo, per il mio compleanno. Purtroppo ho trovato solo teglie (di quelle usa e getta) da 17 cm. Vanno bene lo stesso queste dosi? Grazie ancora, un bacione!

  • Giulia ha detto:

    Ciao Enrica, ho fatto questa torta per il compleanno di mio figlio.
    Essendo amante dei colori e del rosso ho pensato fosse una bella idea. Purtroppo la torta è diventata marrone scuro e mio figlio è rimasto parecchio deluso.
    La cosa strana r

    • Enrica Panariello ha detto:

      Giulia se hai usato il colorante wilton o comunque professionale è veramente strano che non sia diventata rossa, la prossima volta aggiungine di più, l’impasto deve diventare bello rosso. Mi dispiace che non ti sia riuscita al primo colpo ma sono certa che la prossima sarà perfetta come le tante che vedo rifatte con questa ricetta su vari blog e profili pvt.
      Buona estate

  • Paolo ha detto:

    Ciao . Pesando 18 gr di cacao e usando colorante gel rosso wilton , anche a me le basi sono uscite marroni . E di colorante ne ho messo parecchio , più di mezzo boccettino da 28 gr . Troppo cacao , secondo me

    • Enrica Panariello ha detto:

      Paolo solitamente il cacao non lo peso ma metto 2 cucchiai molto rasi mentre di colorante solitamente con mezzo cucchiaio grande pieno raggiungo un bel colore rosso, proprio oggi su ig una ragazza mi ha inviato la foto della sua rifatta con questa ricetta ed era proprio come la mia, se vuoi puoi ridurre di poco il cacao a 12g ed usare il colorante fino ad avere un bel rosso ma non superare i 2 cucchiai…il sapore sono certa che era perfetto.

  • Paolo ha detto:

    Adesso riprovo , grazie . Il gusto molto buono . Hai ragione ! L’estratto di vaniglia c’è tra gli ingredienti delle basi , ma non trovo dove dici di metterlo . Ci va , o va solo nella crema ? Grazie mille

    • Enrica Panariello ha detto:

      Paolo grazie per avermi avvisato, la vaniglia va messa anche nell’impasto ora correggo il testo; felice che ti sia piaciuta…questa ricetta è veramente perfetta, ora mi hai messo voglia di rifarla!

  • Angela ha detto:

    Ciao, ho fatto questa torta per il mio onomastico ed è venuta perfetta sia nel colore che nel gusto!Complimenti!

  • Marzia ha detto:

    ciao, vorrei realizzare questa torta per il compleanno del mio bambino di 7 anni. Saranno circa 20 bambini e altrettanti adulti. Come posso aumentare le dosi? Ho anche il dubbio di che diametro fare la torta..grazie!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Marzia devi farla di almeno 24cm ti consiglio di cercare in rete il programma convertitore dosi dolci che ti aiuterà a calcolare con precisione tutti gli ingredienti in base alla misura dello stampo che vuoi usare.

  • maria ha detto:

    Ciao,
    poiché il mio forno é appena deceduto, dovrei andare a cuocere la torta da un’amica.
    Posso preprare l’impasto a casa mia (magari senza l’aggiunta di aceto e bicarbonato, che farò prima di infornare) e trasportarlo dalla mia amica (diciamo che si tratta di un’oretta più o meno)?
    Grazie mille

  • Alessia ha detto:

    Non si deve fare una bagna?

  • Imma ha detto:

    Ciao Enrica, domani mattina vorrei fare la Red Velvet per domani sera, dopo averla completata, bisogna metterla in frigo?

  • Giulia ha detto:

    Ciao Enrica, volevo chiedere che differenza c’è tra questa e la ciambella red velvet? Ho notato che alcuni ingredienti sono diversi..quale mi consiglieresti?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Questa è una versione rivisitata con l’olio e senza crema, sono entrambe ottime, scegli in base al tuo gusto: se vuoi fare una semplice ciambella ma scioglievole allora questa, se vuoi fare una torta da wow a piani allora la classica.

  • Laura ha detto:

    Ciao Enrica vorrei realizzare la tua Red Velvet per capodanno ma ho tre stampi da 20 cm devo raddoppiare le dosi? Anche della crema al mascarpone?
    Grazie mille
    Laura

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao cara ti consiglio di cercare in rete il programma convertitore dosi dolci che ti aiuterà a calcolare con precisione tutti gli ingredienti in base alla misura dello stampo che vuoi usare.

  • Lorr ha detto:

    Ciao Enrica, Dove posso trovare il colorante della Wilton? Baciii

  • Alessia ha detto:

    Ciao, volevo provare a preparare questo dolce…mi chiedevo se era possibile sostituire il colorante con il succo di barbabietola o lo sciroppo di ciliegia e con che dosi? grazie mille

  • Marina ha detto:

    Mia figlia x il suo compleanno mi ha chiesto questa torta .vorrei sapere se posso farla prima e congelarla x problemi di lavoro. Cosa mi consigli? Complimenti x la ricetta che è chiara.grazie

    • Enrica Panariello ha detto:

      Marina le basi puoi tranquillamente farle il giorno prima, anzi consiglio sempre di preparare le basi il giorno prima e poi la farcisci il giorno della festa ma se non hai tempo prepara le basi, una volta ben fredde le chiudi in pellicola alimentare e in sacchetto per congelazione, il giorno della festa le scongeli in frigo e poi farcisci il tutto, sarà come appena fatta.

  • Alessandra ha detto:

    Ciao Chiara, complimenti per le tue ricette! Mi chiedevo se invece di aceto e bicarbonato fosse possibile usare il classico lievito vanigliato per dolci per la lievitazione. Vorrei fare questo dolce per la prima volta per un pranzo di compleanno e vorrei essere sicura che cresca perfettamente in forno. Con il lievito in bustina ho più confidenza che con aceto e bicarbonato e sarei più tranquilla di non sbagliare. Grazie

    • Enrica Panariello ha detto:

      Alessandra fidati di me e segui la ricetta alla lettera ti verrà perfetta, l’aceto in cottura svanisce e serve per aiutare la lievitazione con bicarbonato, nella red velvet non si usa il lievito…questa ricetta è stata super rifatta e condivisa da tantissimi siti anche americani quindi cai tranquilla e mi raccomando compra il colorante che consiglio assolutamente no quelli da supermercato.

  • Antonella ha detto:

    CIao Enrica vorrei fare la tua red velvet ma non trovo l’estratto di vaniglia? Come posso sotituirlo? Grazie

  • Simona ha detto:

    Ciao Chiara, vorrei sapere se posso omettere il colorante e farcirla con marmellata di lamponi. E poi sopra ganache al cioccolato. Non è piu una red velvet. Lo so , ma la base così’ umida è quello che desidero. Che ne pensi?

  • Maria ha detto:

    Ciao, ti posso chiedere un aiuto? Vorrei fare la tua Red Velvet per il compleanno di mio figlio ti chiedo: per uno strano di 25 cm puoi dirmi le dosi da usare? Poi la posso rivestire di pdz? Grz anticipatamente ?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Maria certo se ti piace puoi rivestirla con la pasta di zucchero mentre per adattare le dosi ti consiglio di cercare in rete il programma convertitore dosi dolci che ti aiuterà a calcolare con precisione tutti gli ingredienti in base alla misura dello stampo che vuoi usare.

  • Ale ha detto:

    Ciao Enrica, ho in programma la tua fantastica red velvet per il weekend ma volevo un consiglio: userò una tortiera da 22 cm, e avevo pensato di fare una dose e mezza di impasto, facendo 3 infornate delle stesso peso (purtroppo ho solo una teglia). Secondo te va bene? O è meglio se faccio dose doppia? Grazie e complimenti, le tue ricette sono sempre garanzia di successo!

  • Maria Teresa ha detto:

    Ciao Enrica, complimenti bellissima e d’effetto ? Vorrei acquistare anch’io 3 stampi perché mi sembra si ottenga un risultato più preciso. Tu che stampi usi con il cerchio apribile? Le inforni tutte e tre insieme due in una griglia ed una in un’altra o fai più infornate? Grazie

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Maria Teresa io uso 3 stampi da 18 cm acquistati a Londra con fondo amovibile ma li trovi facilmente nei negozi specializzati per dolci, sicuramente online da Peroni snc. Nel mio forno riesco ad infornarle tutte e 3 insieme sulla stessa griglia.

  • DANIELA ha detto:

    Ciao…potrei aggiungere il cremor tartaro al bicarbonato e aceto?

  • DANIELA ha detto:

    Ho letto che aiuta la lievitazione…nella ricetta di knam lo aggiunge…che differenza fa?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Daniela fidati e prova questa ricetta super collaudata e super rifatta, nella ricetta di Peggy Porchen per la lievitazione si usa solo bicarbinato con latticello e funziona alla grande perché il risultato finale è una torta vellutata ed umida che non ha bisogno di nessun tipo di bagna.

  • Beatrice ha detto:

    Ciao Enrica, ottima ricetta. L’unico problema che ho riscontrato è che la torta non ha lievitato come dovuto. Pensi che l’aggiunta di una bustina di lievito potrebbe aiutare ?

  • Simona ha detto:

    Se volessi fare questa torta con un impasto unico in una teglia da 26 cm ,senza infornare i tre strati separatamente , mi basterà raddoppiare le dosi?

  • Annalisa ha detto:

    Ciao Enrica, vorrei sapere l’altezza della tortiera che hai utilizzato per questa ricetta. Grazie

  • Angela ha detto:

    Ciao Enrica,
    Anziché la panna fresca si può usare la classica hopla’?
    Grazie e complimenti
    Angela

  • Natascia Lecce ha detto:

    Ciao Enrica volevo provare a fare la tua ricetta che già di per sé mi sembra buonissima ma volevo chiederti siccome mi avanza un po’ di marmellata posso farcita on uno strato di marmellata e sopra la crema mascarpone e panna o rischio che si smonta la crema??

  • Piera ha detto:

    Ciao Enrica, vorrei provare a fare questa torta per il compleanno di mio figlio. Lo stampo da 18 cm però mi sembra piccolina per quelli che siamo. Se usassi lo stampo da 26 cm potresti dirmi la quantità degli ingredienti? Grazie!!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Piera con queste dosi puoi fare benissimo una torta da 22 cm divisa poi in 2 oppure se vuoi farla da 26 cm ti consiglio di cercare in rete il programma convertitore dosi dolci che ti aiuterà a calcolare con precisione tutti gli ingredienti in base alla misura dello stampo che vuoi usare.

  • Sara ha detto:

    Ciao, mia figlia mi ha chiesto una torta “rossa e morbida” per il compleanno, vorrei provarci. Secondo te posso usare un anello poggiato su teglia da forno o potrebbe uscire dal basso?

  • Elisabetta ha detto:

    Ciao Enrica! Volevo fare questa torta per il compleanno di mio figlio, non riesco a regolarmi con le dosi… Vorrei fare sei piani io ho le teglie rotonde da 20cm della wilton, secondo te devo raddoppiare le dosi o aggiungere solo un 50%?

  • Vale ha detto:

    Ciao, sembra veramente un piacere per il palato!
    Per realizzarla è sufficiente una confezione (grammi 28) del colorante rosso in gel della Wilton consigliato nella ricetta?

  • Roberta ha detto:

    Ciao Enrica :) seguo sempre il tuo blog :) vorrei preparare questa torta in uno stampo da 20 cm di diametro, alto 7.5 cm, posso dividere la torta in 3 strati? Inoltre come farcitura secondo te potrebbe andar bene la camy cream?

  • Chiara ha detto:

    Ciao,
    Complimenti, ho provato questa torta ed e speciale. Avrei però bisogno di replicarla per il compleanno di mia figlia in cui abbiamo circa 40 invitati……se volessi fare due torte rettangolari di che dimensione deve essere il testo?le quantità immagino basti quadruplicarle.
    Grazie mille
    Chiara

  • Lucia ha detto:

    Ciao Chiara, ho fatto questa ricetta più volte riscuotendo un grande successo sempre. Però questa volta volevo farla a due piani, secondo te mantiene o devo mettere i pioli? Secondo te potrei fare le basi un giorno e mezzo prima di farcire? Come faccio a farle mantenere fresche ed umide come appena sfornate?

  • LetiziA ha detto:

    Ciao Enrica, va bene ugualmente se il latticello lo faccio con lo.yogurt intero invece che magro?

  • Tiziana ha detto:

    Ciao. Posso usare uno sciroppo di amarena invece del colorante?

  • Roberta ha detto:

    Ciao Enrica, come sempre rinnovo i miei mille complimenti per il tuo blog. Scusami la domanda stupida: ho un solo stampo da 18. Posso dividere l’impasto in 3 ed infornare in 3 momenti diversi o l’impasto rimanendo a riposare, per il tempo di cottura della precedente infornata, si rovina e lievita/cucina in modo diverso?
    Alcune volte mi è capitato che facendo riposare l’impasto la seconda infornata non mi veniva uguale alla precedente. Grazie mille.

  • Valeria ha detto:

    Fatta proprio ieri!
    La riproporró anche a Natale…eccezionale!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.