Brioche senza impasto

ricetta-brioche-senza-impasto-soffice-morbida-facilissima-da-fare-impasto-lievitato-riposa-frigo

La brioche senza impasto, come fa intuire già il nome, è una ricetta facile e veloce che non richiede nessuna planetaria ma solo 1 ciotola e una forchetta.
La brioche senza impasto è un lievitato facilissimo da fare, a prova di pasticciona, perfetto per la colazione e l’ora della merenda; non bisogna impastare nulla e con pochi accorgimenti nasce la Brioche più soffice e buona che avete mai provato!!!
L’impasto si prepara in soli 2′ minuti mescolando semplicemente gli ingredienti in una ciotola, dopo una breve lievitazione si mette in frigo a “riposare” da 1 giorno fino ad un massimo di 5 giorni, questa caratteristica la rende perfetta perché potete gestirla secondo i vostri tempi.
Una volta tolta dal frigo le date la forma che preferite e la mettete nel vostro stampo, fate lievitare e poi via in forno.
E’ una brioche “che si fa da sola” mentre lei riposa in frigo voi potete dedicarvi ad altro, alla fine è talmente semplice che la farete senza pensarci!
Per la ricetta ho seguito i consigli di Martina, con le sue dritte mi sono trovata benissimo, realizzando così una brioche leggera, con una una mollica areata e ben alveolata, dal sapore poco dolce che si accompagna benissimo con marmellata o crema alla nocciola.
Brioche senza impasto, esageratamente buona, esageratamente facile da fare…insomma se avete amato il Pane senza impasto adorerete anche “lei”.

ricetta-lievitato-facile-brioche-senza-impasto-soffice-morbida-facilissima-da-fare-impasto-riposa-frigo-perfetta-con-marmellata.

4.9 from 7 reviews
Brioche senza impasto
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Un impasto brioche che si realizza in pochi minuti senza planetaria, facile, soffice e buonissima!
Autore:
Dosi per: stampo da plumcake 30x10
Ingredienti
  • 250g di farina Manitoba o farina 0
  • 100g di burro fuso freddo
  • 75g di acqua a temperatura ambiente
  • 2 uova medie a temperatura ambiente
  • 50 g di miele chiaro delicato
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • semi di ½ bacca di vaniglia
  • 2g di sale
  • 3g di lievito di birra secco* (oppure 10 g di lievito fresco)
  • Per spennellare
  • uovo sbattuto con un cucchiaio di latte
  • granella di zucchero
Preparazione
  1. In una ciotola capiente mescolate con una frusta a mano le uova con il burro fuso, l’acqua, il miele, lo zucchero, il sale, buccia di limone grattugiata e semini di vaniglia.
  2. Unite la farina con il lievito di birra secco, versate sul composto liquido e mescolate per circa 1-2 minuti con una forchetta fino ad avere un impasto liscio e omogeneo, non serve lavorare troppo l’impasto. (Se usate il lievito di birra fresco dovete sciogliere il lievito nei 75 gr di acqua e poi procedete come da ricetta).
  3. Coprite il contenitore con la pellicola e fate lievitare per circa due ore a temperatura ambiente lontano da correnti d’aria; vi consiglio di metterlo nel forno spento.
  4. Ora trasferite la ciotola, sempre ben coperta, in frigorifero per minimo 24 ore fino a massimo 5 giorni.
  5. Trascorso il tempo di lievitazione togliete dal frigo e su di un piano leggermente infarinato dividete l’impasto in 3 parti, formate dei cordoncini di uguale misura e formate una treccia. In alternativa potete fare 4 palline da 150 g l’una. Posizionate la treccia in uno stampo da plumcake 30x11 cm precedentemente imburrato e rivestito con carta forno. Coprite con un canovaccio umido e lasciate lievitare fino al raddoppio nel forno spento (circa 2 ore), l'impasto deve raggiungere il bordo della teglia. Spennellate la superficie della brioche con un uovo leggermente sbattuto con un cucchiaio di latte. Cospargete con granella di zucchero o semplice zucchero semolato.
  6. Infornate in forno preriscaldato a 180° funzione statico, per 20-25 minuti, fino a quando non è bella dorata. Sformate e fate raffreddare su di una gratella.
 

ricetta-come-fare-brioche-senza-impasto

Note:

  • Si mantiene soffice fino a 3-4 giorni chiusa in un contenitore ermetico o in un sacchetto per alimenti.
  • Come tempi di lievitazione ho provato sia le 24 ore che 48 ore e in entrambi i casi è venuta ottima.

brioche-senza-impasto-soffice-morbida-facilissima-da-fare-impasto-riposa-frigo-ftta-con-cuore

Spalmate un cuore della vostra confettura preferita e godete di questa nuvoletta soffice e leggera.

Dolce vita
Enrica

47 Comments

  • cecilia ha detto:

    Ciao Enrica..posso usare l’olio invece del burro…QUanto ne dovrei mettere?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Cecilia non ho mai provato a fare questa brioche con l’olio, se vuoi provare devi usare circa 80 ml di olio di semi di arachidi o un olio di oliva molto leggero e fruttato, anche l’olio di riso è adatto per i dolci.

  • Emanuela ha detto:

    Queste sono le ricette che adoro, velocissime e un eccellente risultato! E le tue sono sempre un garanzia, proverò anche questa al più presto. Un bacio cara Enrica.

  • Serena ha detto:

    Che bello, la colazione idealedirei. E’ possibile usare anche la planetaria per impastare?

  • Federica ha detto:

    Sai darmi una variante senza glutine? Grazie milleeee!!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Federica non ho mai provato a fare questa ricetta senza glutine, puoi provare ad usare le tue farine, ma ti consiglio di cercare in rete nei blog specializzati in ricette per lievitati senza glutine.

  • paola ha detto:

    da provare,brava,veloce ma tanto tanto buona,per una colazione golosa senza stress,grazie carissima,un abbarrcio

  • aria ha detto:

    la conosco bene ;)

  • Marta ha detto:

    Una ricetta furbissima! ?

  • Martina ha detto:

    Eccola qua!!! E’ tanto che non la rifaccio nonostante sia una delle brioche più buone mai fatte in vita mia. Grazie mille per averla provata. Sono contenta che ti sia trovata bene con le mie indicazioni!

    Ottimo risultato!!!

  • Erika Pinkekys ha detto:

    Ideona tutta da provare!!! Me la segno…

  • Damiana ha detto:

    Ma tesoro dopo diventa tanto consistente da essere modellato? Mi avvio in cucina va, fondo il burro prima che arrivi il marito e mi corrompa per una pizza. Cioe’ mi lascio corrompere, sia chiaro, ma ho da impastare un minutino… Ho la brioche magica da fare. Boccolona mia come devo far con te?

  • Francesca P. ha detto:

    Ho salvato anche io questa ricetta di Martina, non ho mai messo a “dormire” un impasto in frigo così a lungo ma l’idea mi piace… mi piace che sia lì a decantare, a crescere piano, a prendersi il suo tempo, a farsi coccolare dal resto del cibo che lo circonda… :-)
    Si vede che la brioche è venuta soffice soffice ed è stata fatta con la forma che hai disegnato nell’ultima foto con la marmellata! ;-)

  • Annalisa ha detto:

    Che sofficità, deve essere buona anche da sola, profumata di miele e zucchero! Non vedo l’ora di provarla! un bacino ;)

  • giuliana ha detto:

    Le tue foto sono davvero uniche e quello che prepari sempre bellissimo!

  • Ha un aspetto fantastico…complimenti Enrica! Devo proprio provarla…

  • SimoCuriosa ha detto:

    questa è per me, l’avevo già vista da qualche parte ma non l ho ancora provata e tu mi fai tornare voglia.
    io che non ho mai tempo di stare dietro ai lievitati, per questo li faccio raramente ma li adoro, e non ho la planetaria.
    sìsììsì devo provare
    me la segno
    grazie Enrica tanti baci

  • Raffaella ha detto:

    Ma non si può poi dare all’impasto una forma più “briochosa” ? tipo a pallina o direttamente a cornetto ?

  • Patti ha detto:

    Che buona… in questo periodo di trip merende home made per le ragazze questa ci sta ad hoc! Un bascione gioia e buon we

  • CHIARA ha detto:

    Ciao!
    Purtroppo da qualche anno sono diventata intollerante all’uovo e per una come me amante dei dolci è proprio un guaio!! :-( Farei dolci tutto il giorno!
    Splendida brioche, complimenti Enrica!
    In questa ricetta posso fare a meno di metterlo oppure sai dirmi come posso sostituirlo?
    Ti ringrazio!
    Buona giornata

  • betty ha detto:

    Ciao… sei bravissima. Finalmente farò questa bella pagnottina per mia figlia che ama le fette morbide con la marmellata…chissà che bontà!! Volevo chiederti se si può congelare già fatta a fette. Grazie mille…

  • Sabrina ha detto:

    Ciao Enrica…ho un dubbio… Ho appena messo la ciotola in frigo dopo la lievitazione…é super cresciuta ma mi sembra piuttosto liquida…é normale?! ?

  • federica ha detto:

    Ciao Enrica, ho provato due volte questa ricetta… la prima volta un flop, nonostante il sapore fosse buono mi è lievitato pochissimo….
    Ora sto per infornarlo la seconda volta…. la lievitazione è andata meglio, ma al momento di dargli la forma ho avuto un po di difficoltà perché mooooolto morbido, ho aggiunto farina ma fare la treccia era veramente impossibile…. ha lievitato raggiungendo quasi il bordo… è stato impossibile spennellarlo perché morbidissimo… e in più ha iniziato a sgonfiarsi. .. ora sto per infornarlo ma c’è sicuramente qualcosa che non va…. consigli?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Federica l’impasto è normale che sia molto morbido però se hai avuto problemi nel dargli la forma dipende sicuramente dalla farina che hai usato (ogni farina ha un grado diverso di assorbimento d’acqua, le farine di forza assorbono più acqua rispetto alle farine più deboli e raffinate) oppure dalla lievitazione in frigo. Nel frigo l’impasto lo devi tenere nella parte più fredda.

  • federica ha detto:

    ho capito… proverò a cambiare tipo di farina anche se comunque avevo usato un a 0. ad ogni modo in frigo aveva lievitato tanto e benissimo… anche nello stampo era quasi arrivato fino al bordo… poi quando l’ho tirato fuori per scaldare il forno si è sgonfiato fino a metà stampo… era quasi liquido… ad ogni modo il sapore è buono… ritenterò la prossima volta! grazie per i consigli!

  • Laura ha detto:

    Non li lievita né quando lo metto in frigo né dopo nello stampo

  • Laura ha detto:

    Ciao Chiara, il lievito che ho usato è di birra naturale secco attivo.
    Grazie

    • Enrica Panariello ha detto:

      Se hai seguito la ricetta alla lettera aggiungendo acqua a temperatura ambiente e non fredda o troppo calda è davvero strano che l’impasto non sia cresciuto. In frigo l’hai messo dopo averlo fatto lievitare ben coperto nel forno con luce accesa?
      Riprova a farlo perché merita davvero!

  • Claudia ha detto:

    secondo te posso provare ad usare anche il lievito madre in polvere??

    • Enrica Panariello ha detto:

      Claudia non ho mai provato il lievito madre in polvere perché non mi piace come prodotto quindi non so consigliarti; per questa ricetta meglio usare il lievito disidratato o quello fresco.

  • Sara ha detto:

    Ciao Enrica!! Le tue ricette per me sono sempre una garanzia, sei una delle poche food blogger di cui mi fido ciecamente, mi sono ritrovata spesso a sperimentare una tua ricetta per la prima volta il giorno in cui stesso in cui avevo ospiti, ed è una cosa che solitamente non faccio mai, perché preferisco sempre verificare prima la buona riuscita, per essere sicura di non fare ”gaffe” :)
    Volevo chiederti una cosa, secondo te posso farcire questo pan brioche con marmellata etc e creare magari una torta alle rose? Un abbraccio e grazie di cuore, con le tue ricette semplici e deliziose hai aumentato di gran lunga la fiducia nelle mie “qualità culinarie”

  • Silvia ha detto:

    Ciao, vorrei cimentarmi in questa ricetta e ho pensato di aggiungere delle gocce di cioccolato all’inpasto…Secondo te si può fare? In che momento le potrei aggiungere?

  • Donag ha detto:

    Ciao Enrica!!

    Vista e subito provata oggi!! Ma…ammetto di averla lasciata 3 ore, invece di 2, prima di metterla in frigorifero…ma non è cresciuta per niente…!!!!! Aiuto!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.