Tartufi al panettone

I tartufi al panettone sono un’ottima idea per riciclare il panettone e il pandoro avanzati
 dalle feste natalizie con Gusto.
Sono dei dolcetti sciuè sciuè che si fanno in pochissimi minuti e conquistano grandi e piccini con la loro bontà.
Basta sbriciolare il panettone in una ciotola, aggiungere un po’ di latte, formaggio cremoso o marmellata fino ad avere un bel composto morbido e modellabile(dovete ottenere la consistenza delle polpette); tuffare le palline nel cioccolato fuso, ricoprirle con la granella di nocciole ed i nostri tartufi sono pronti per essere gustati.
L’idea viene dritta dal blog La cucina di Federica, Fede grazie per l’idea super golosa!
E allora siete pronti a farli insieme a me?
Per renderli Fashion di Gusto metteteli in tanti pirottini color pastello e confezionateli in scatoline in tinta (qui trovate il tutorial); saranno sicuramente il regalo perfetto per i vostri colleghi di lavoro o per i vostri amici come cadeaux di fine cena.
Se volete un’altra ricetta buonissima a base di panettone o pandoro guardate i Muffin al panettone.

Tartufi al panettone

(Per circa 40 tartufi)
400 di panettone o pandoro
40 g di philadelphia classico
2 cucchiai di liquore all’arancia (opzionale)
50 g di latte
25 g di zucchero a velo
Per la copertura
250 g di cioccolato fondente o glassa al cacao pronta Pane degli angeli
granella di nocciole o mandorle
  1. In una ciotola sbriciolate il panettone con le mani, aggiungete il latte, lo zucchero, il formaggio cremoso e il liquore. Impastare bene fino ad avere un composto ben amalgamato e modellabile. Far riposare in frigo circa 30 minuti.
  2. Riprendere l’impasto e formate tante palline. Tritate il cioccolato a pezzi e fatelo sciogliere dolcemente a bagnomaria, quando è fuso toglietelo da fuoco e immergetevi pochi tartufi alla volta.
  3. Passate i tartufi nella granella di nocciole o mandorle, disponeteli nei pirottini e conservate in frigo.

 

Note: 
  • Per i tartufini potete utilizzare panettone, pandoro o qualsiasi dolce asciutto tipo ciambellone o pan di spagna.
  • Se li fate per i bambini utilizzate il pandoro e non mettete il liquore.
  • Si conservano in frigo per una settimana in un contenitore ermetico ben chiuso. Si possono anche congelare.
Buon fine settimana
ricco di cose belle da condividere con chi amate
Enrica

40 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *