Castagnole di Carnevale

Le castagnole sono un dolce tipico di Carnevale che danno il meglio di loro nella versione fritta.
Fondamentale per realizzare delle ottime castagnole è fare un fritto a regola d’arte:
1) Friggere in abbondante olio mantenendo la temperatura costantane sui 165°-170° senza mai supera i 180°.
2) Usare un buon olio, io mi trovo benissimo con l’olio di arachidi perché ha un sapore neutro e un punto di fumo elevato (sopporta l’alta temperatura) ma anche l’olio extra vergine d’oliva è ottimo.
3) Friggere pochi pezzi per volta in modo d’avere un bel fritto croccante, altrimenti la temperatura dell’olio diminuisce ed il vostro fritto sarà unto e molle.
4) L’olio che usate per friggere non va riutilizzato perché diventa tossico. Dopo averlo raffreddato procedete al suo smaltimento differenziandolo.
Dopo la segnalazione di una mia lettrice (grazie Veronica) ho provato a farle al forno con la stessa ricetta e sono  venute deliziose quindi se non amate il fritto provatele al forno: Castagnole al forno.
 

Le Castagnole

(ricetta di Viviana Varese)
Per 35 pezzi:
200 g farina 00
50 g di fecola di patate
2 uova medie (100g sgusciate)
60 g di zucchero semolato
30 g di burro morbido o 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
2 cucchiai di rum o liquore all’anice o quello che preferite ( 25 ml)
6 g lievito chimico per dolci ( meno di 1/2 bustina)
buccia di 1 limone grattugiata
buccia di 1 arancia grattugiata
un pizzico di sale
olio di arachidi per friggere
zucchero semolato per decorare
  1. Raccogliete in una ciotola tutti gli ingredienti: farina, lievito, zucchero, uova, burro morbido o olio, sale, buccia limone, liquore e mescolate bene fino ad avere un impasto omogeneo. Fatelo riposare per circa 20 minuti.
  2. Infarinate leggermente la spianatoia, ricavate dalla pasta tanti filoncini dal diametro di  2 cm (vedi foto), tagliateli a tocchetti della stessa dimensione (peso di 10 g l’uno) a cui darete la forma di sfera.
  3. Scaldate abbondante olio in una pentola e friggete poche castagnole per volta su fiamma media per circa 2 minuti fino a quando non risultano ben dorate. Scolatele su carta per fritti e ancora calde passate nello zucchero semolato.

Note

  • Le castagnole così come tutti i dolci fritti danno il meglio di sé appena preparerete quindi fatele e mangiatele, conservandole perdono la loro fragranza.

Dolce vita
Enrica

39 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.