Pane alla zucca

pane_alla_zucca_forma_zucca

Pane alla zucca, un lievitato con la forma, il colore ed il profumo dell’ortaggio autunnale per eccellenza:la zucca.
Questo pane lo volevo realizzare da tempo e grazie alla ricetta perfetta di Gabriele Bonci mi sono messa subito all’opera; il risultato è eccezionale, un pane soffice come un pan brioche, con una mollica di un bel color arancio ed una consistenza morbidissima.
La particolarità di questo pane alla zucca è l’assenza di acqua infatti aggiungeremo solo purea di zucca che essendo ricca di acqua regalerà la giusta dose di idratazione all’impasto.
Farlo è semplicissimo: basta tagliare la zucca a tocchetti e cuocerla in padella senza acqua ma solo con abbondante sale, 2 cucchiai di olio e le spezie che preferite; fate cuocere per circa 10 minuti poi frullate fino ad avere un purea. A questo punto iniziate ad impastare con la farina ed il lievito fino ad avere un bel impasto liscio e lasciate lievitare. Dopo la lievitazione con l’aiuto di comune spago da cucina fate 4 intrecci per creare 8 spicchi in modo da ottenere la forma di zucca, per il picciolo usate un rametto di un vostro alberello o di una piantina di rosmarino e poi via in forno.
Il sapore è neutro e si adatta sia per essere farcito con formaggi, affettati, frittata ma anche con una spalmata di una buona marmellata è ottimo.

ricetta_pane_alla_zucca
L’idea fashion per servirlo?
Fate tanti piccoli pan di zucca, una volta cotti tagliate una piccola parte della calotta superiore, togliete un po’ di mollica, versate una buona vellutata di zucca all’interno, coprite con la calotta e servite subito in tavola per stupire i vostri ospiti…i complimenti sono assicurati!
Questo pane alla zucca è super diffuso su pinterest e nei vari blog, la prima volta che l’ho visto è stato su instagram di timoebasilico e poi sul blog di statusmamma ho trovato la spiegazione perfetta per realizzare la forma…quindi grazie donne!
Con le mie dosi avrete 2 belle pagnotte di circa 800 g l’una, oppure 12 panini di circa 130 g ciascuno.
U
sate poco lievito, ne bastano 10 g, e fate una lunga lievitazione così d’avere un pane leggero e digeribile, ma se avete fretta nessuna vi vieta di usare il cubetto intero, a voi la scelta.

pane_di_zucca_ricetta_pane_forma_zucca

5.0 from 5 reviews
Pane alla zucca
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Un pane che si fa con la zucca senza acqua, morbidissimo come un pan brioche.
Autore:
Tipo ricetta: pane
Ingredienti
  • 800 g di farina 0 per pane
  • 200 g di farina Manitoba
  • 1,100 Kg di zucca con la buccia da cui ricaverete 700 g di purea di zucca
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 12-15 g di sale
  • spezie preferite (salvia, rosmarino,...)
  • spago da cucina
  • rametti
Preparazione
  1. Lavate e tagliate la zucca a cubetti, fatela cuocere per circa 10 minuti in padella insieme al sale, gli odori che preferite e l'olio, senza aggiungere acqua, coprendola con coperchio e girando con cucchiaio in legno. Una volta cotta togliete le foglie di salvia e riducetela in purea con il mixer. (foto 1-2-3).
  2. Mescolate la farina con il lievito sbriciolato e la purea di zucca ormai intiepidita. Impastate per circa 5 minuti fino a quando l'impasto si stacca dalle pareti della ciotola senza più sporcarla, dovete ottenere un panetto morbido e liscio.
  3. Fate lievitare nel forno spento con la luce accesa in una ciotola unta coperta con pellicola alimentare, deve triplicare di volume.
  4. Quando l'impasto è ben lievitato formate il vostro pane, con queste dosi potete formare 2 pagnotte da circa 800 g l'una oppure 12 panini.
  5. Per dare alla pagnotta la forma di zucca usate dello spago da cucina con cui farete 4 intrecci per così ottenere 8 spicchi (foto 6-7-8-9).
  6. Mettete le pagnotte sulla teglia coperta da carta forno, spennellate le pagnotte con un po' di olio di oliva e fate lievitare per circa 1 ora coperto con un canovaccio (foto 10). Prima di infornare mettete al centro delle pagnotte un rametto precedentemente bagnato (foto 11).
  7. Infornate in forno caldo a 200° per 10 minuti poi abbassate la temperatura a 180° e procedete la cottura per altri 25 minuti circa fino a quando il pane assume un bel colore dorato.
  8. Una volta sfornato tagliate subito il filo da cucina nelle varie giunture, basterà tirare un lembo da un lato che si staccherà subito facilmente (foto 12).
  9. Fate raffreddare bene su di una gratella prima di gustarlo. Potete anche tagliare il vostro pane a metà e farcite a piacere.
ricetta_pane_con_la_zucca

Note:

  1. Per avere la giusta umidità durante la cottura versate 4 cubetti di ghiaccio nel forno quando inserite il pane(consiglio di Sara Papa), questo trucchetto farà sviluppare vapore .
  2. I tempi di lievitazione variano a secondo di quanto lievito usate e a secondo della stagione, se usate 10 g di lievito e mettete l’impasto ben coperto a lievitare nel forno spento con luce accesa ci vorranno circa 5 ore; con 1 cubetto di lievito dopo meno di 1 ora l’impasto è già pronto, però perderete la leggerezza.
  3. Oliate bene lo spago da cucina prima di fare le legature, in questo modo non si attaccherà all’impasto e una volta tagliate le giunture basterà tirare un lembo e si staccherà subito. 
  4. Dopo la prima lievitazione prima di fare le legature potete fare delle pieghe al vostro impasto come ho fatto qui per il pane senza impasto.
  5. Il pane va cotto sempre in funzione statica.
  6. Il pane alla zucca si mantiene morbido fino a 2 giorni ben chiuso in un canovaccio di cotone, se usate meno lievito si mantiene più a lungo.

pane-a_forma_di_zucca

Portate i colori dell’autunno in tavola con il soffice Pane alla Zucca

Dolce vita
Enrica

51 Comments

  • debora ha detto:

    Che bello questo pane!!…Sto iniziando ora ad imparare a impastare e questa ricetta pare faccia proprio al caso mio. Quindi “stay tuned” che presto ti mando le foto!!

    ps. passare di qui è sempre un grande stimolo alla fantasia! Sei proprio brava

  • laura flore ha detto:

    Un pane spettacolare, aspettavo di trovare una ricetta cosi bella e scenografica per realizzarlo!
    Bravissima, grazie di cuore per averla condivisa!
    Un caro abbraccio e felice giornata!
    Laura<3<3<3

  • Suxeva ha detto:

    Un incanto!!!!!!!!!!!! Grazie Enrica super fashion!

  • Lalla ha detto:

    Mi piace da matti e dovrò assolutamente provare questo pane….non dico a casa che è con la zucca però….gliela sto proponendo in tutte le salse e fra un pò me la tirano dietro ;).
    Bacio grande!

  • Marta ha detto:

    Semplicemente spettacolare! ?

  • damiana ha detto:

    Appena mi ristabilisco dai soliti fastidi mensili…impasto pane e zucca a non finire,perché.lo trovo bellissimo.Mi mette di buonumore,non so dirti :-)…vabbe’ sono in modalità nostalgica sentimentale,quindi ti abbraccio stretto e naturalmente mi piglio la zuccona

  • zia Consu ha detto:

    Davvero bellissimo e ottimo il suggerimento di presentarlo sottoforma di panini :-)

  • Daria ha detto:

    Enrica, che dire??? è favoloso e mooolto scenografico!
    Bravissima, un bacio!
    Daria

  • giuliana ha detto:

    L’ho fatto anch’io l’anno scorso, un pane troppo bello e troppo buono!

  • Angelina ha detto:

    Meraviglioso questo pane! Lo devo fare assolutamente! ?

  • Enrica aspettavamo la ricetta di questo pane, è spettacolare!!
    Troppo bello, non vediamo l’ora di metterlo al centro di una tavolata con gli amici!
    Sempre stupendo passare di qui, bravissima tesoro <3
    Un abbraccio forte

  • paola ha detto:

    complimenti bellissimo il tuo pane

  • Ve ha detto:

    che bello, complimenti!!! …e se volessi utilizzare il lievito madre???

  • saltandoinpadella ha detto:

    Ma quanto è bella questa pagnotta, sembra davvero una zucca. Lo voglio provare assolutamente perchè mi piace troppo

  • ChefCuokka ha detto:

    Ma è stupendooooooo!!!!! Complimenti, sei bravissimaaaaa!!!!
    Proverò a rifarlo perchè adoro la zucca, ma non so se uscirà bello come il tuo…però ci provo!! ;)
    Un abbraccio da Cuokka!! :*

  • Erika Pinkekys ha detto:

    Che meraviglia! Pensa che a me la zucca non fa impazzire, ma mia mamma ha comprato proprio delle pagnottelle così che mi piacciono molto, non resta che provare a farlo con le proprie mani, manca solo il tempo, chissà se riesco a trovarlo.
    Intanto grazie per la chicca, baci baci ^_^

  • Francesca P. ha detto:

    Questa zucca di pane è miaaaaaa! Colpo di fulmine! Se senti presto un urlo di gioia significa che ci ho provato e ci sono riuscita! :-)

  • Margherita ha detto:

    Lasciatiti dire Enrica che qui da te non ci si annoia mai… questo pane é stupendo!

  • Lady Jeanette ha detto:

    bravissima Enrica! Questo pane è meraviglioso sia per gli ingredienti che per la guarnizione!
    Complimentiii!
    Devo farlo provare al mio ragazzo che odio la zucca, vediamo cosa dice, devo farlo ricredere!!!

  • paola ha detto:

    è splendido, semplicemente splendido! se al posto della farina 0 e farina Manitoba usassi solo farina semi integrale? se usassi solo integrale? secondo te è fattibile? se sì, posso chiederti se varia qualcosa nel dosaggio degli ingredienti ( immagino che si debba aumentare un po’ i liquidi, la purea di zucca) e nel procedimento? grazie ciao paola

    • Enrica Panariello ha detto:

      Paola solo farina integrale non va bene ti consiglio di usare metà semi integrale e metà farina manitoba; inoltre cambiando le farine cambia sicuramente anche il rapporto di assorbimento della purea quindi fai attenzione e magari mettine un po’ di più.

  • Sofia ha detto:

    Ciao Chiara!ho provato tante tue ricette e sono sempre un successo qui a casa. Volevo provare anche questo pane alla zucca visto che quest’anno l’orto me ne ha regalate molte, posso sostituire il lievito fresco con quello secco?

  • Giulia ha detto:

    La farina Manitoba può essere sostituita dalla farina 0 o 00?

  • Sara&Madda ha detto:

    Ciao Enrica, che meraviglia questo pane, è troppo “simpatico”! Fantastico! Vorremmo farlo e regalarlo ad un’amica. Il “problema” è che lei usa esclusivamente farina integrale (e semi-integrale). Abbiamo letto che lo sconsigli, ma ci vorremmo provare: poi ti faremo sapere l’esito di questo esperimento :-) Che ne dici se facciamo metà farina semi-integrale e metà farina integrale? Hai qualche consiglio per tenere ugualmente vivo il colore arancione, Enrica? Grazieeeeeee, buon martedì Sara&Madda PS Sai quanto tempo si può conservare in frigo, una volta che hai aperto il lievito di birra?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ragazze potete usare senza problemi la farina semi-integrale e integrale però sicuramente cambia la dose di purea di zucca perché sono farine che assorbono più acqua quindi dovete fare attenzione con la consistenza. Per il colore dipende esclusivamente dalla quantità di zucca, se mette più farina sicuramente il colore viene meno arancione.
      Il lievito di birra una volta aperto basta tenerlo ben chiuso in pellicola alimentare e lo conservi in frigo per 1 settimana oppure lo tagli a pezzetti e lo congeli.

  • monica ha detto:

    Ciao Enrica, oddio, che meraviglia, bravissima!!! E’ da fare assolutamente! Anch’io uso farina integrale, e vorrei provarci. Ho letto i commenti, e sono confusa: se non capisco male, ad una tua lettrice, @PAOLA, dici di non usarla, mentre a @SARA&MADDA, dici di usarla. Cosa faccio? :-) Ti ringrazio tanto Monica

    • Enrica Panariello ha detto:

      Monica ti consiglio per la prima volta di usare la farina normale così ti rendi conto della consistenza, poi lo puoi rifare usando quella integrale che ti richiederà sicuramente maggior liquidi quindi maggior polpa di zucca.

  • Beatrice ha detto:

    Ciao cara Enrica, complimenti per questo pane! Quando parli di seconda lievitazione (quella dopo le legature) è da realizzarsi anche questa in forno con luce accesa? Avrei gentilmente un’altra domanda: quando è cotto, e spengo il forno, tolgo subito il pane dal forno o lo lascio un po’ dentro il forno spento? Grazie, ciao Beatrice

  • Enrica ha detto:

    Ciao cara, lo abbiamo preparato e portato in dono ad amici: sono impazziti quando hanno visto le 2 pagnotte, e poi lo hanno, e abbiamo, apprezzato tutti mangiandolo fino all’ultima briciola! :-) Grazie, Enrica PS Quando dici “coprire a campana” cosa si intende esattamente? Si può lasciare il pane in un recipiente chiuso? O avvolgere il recipiente in una coperta di lana? Grazie ancora

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao mia cara omonima, sono felice che vi sia piaciuto, del resto con Bonci non si può sbagliare!
      Coprire a campana significa coprire il pane con un contenitore alto, io solitamente uso una grande ciotola, ma puoi benissimo coprire il recipiente con pellicola alimentare.

  • Lorella ha detto:

    Ciao Enrica, l’ho preparato! E’ venuto bellissimo, era davvero bello ( con le tue dosi, io ho fatto un solo pane-zucca, un bel pane grande :-) ). Come gusto non ci ha fatto impazzire, ma penso che sia perché ho messo poco sale e non ho usato aromi quando ho cotto la zucca :-( . Ma nessun problema: lo abbiamo fatto fuori tagliandolo a fettine e preparandole come bruschette con pomodorini, oppure scaldandole con formaggio e fettine di melanzane o zucchine grigliate, ed in questo modo era buonissimo! Grazie per la ricetta, Lorella PS Ho usato farina semi-integrale, che uso solitamente, ed ero un po’ preoccupata per il colore, ma il colore è risultato ugualmente bello, se non eri vicino, sembrava davvero una zucca 

    • Enrica Panariello ha detto:

      Lorella se hai messo poco sale è normale che non sappia di nulla, fallo nuovamente mettendo la giusta dose di sale e aggiungi gli aromi che più ti piacciono per esaltarne il sapore. Sicuramente con la farina integrale sarà ancora più bello perché ti sarà venuto più rustico.

  • Stefania ha detto:

    Ottima ricetta è venuto perfetto? La zucca che ho usato non era di quelle molto dolci quindi anche il pane aveva un sapore delicatEeE
    ‘finito subito ,lo rifarò presto. Ciao e grazie

  • Stefania ha detto:

    Ottima ricetta è venuto perfetto! La zucca che ho usato non era di quelle molto dolci quindi anche il pane aveva un sapore delicato
    e’ finito subito ,lo rifarò presto. Ciao e grazie

  • giorgia ha detto:

    ciao ! hai preferenze per la varietà di zucca scelta ? complimenti per la ricetta! Grazie Giorgia

  • Annabella de Chiara ha detto:

    Molto bello e scenografico!! Una domanda i panini si posso congelare?
    GraZie Annabella

  • Victoria ha detto:

    Ciao Enrica, vorrei servire questo pane per un pranzo. Potrei impostarlo la sera prima? La mattina darei la forza con le legature farei fare la seconda lievitazione e lo infornerei per servirlo caldo caldo. Cosa cambierebbe? Dovrei mettere ancora meno lievito?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Victoria se vuoi fare una lunga lievitazione oltre a mettere meno lievito devi spostare l’impasto ben coperto in frigo per rallentare la lievitazione poi il giorno dopo la fai ripartire e procedi come da ricetta.

  • Victoria ha detto:

    Scusa volevo scrivere impastarlo E dare la forma.

  • Chiara Zorzenon ha detto:

    una domanda….tu dici di usare 10 gr di lievito e dici “Mettete le pagnotte sulla teglia coperta da carta forno, spennellate le pagnotte con un po’ di olio di oliva e fate lievitare per circa 1 ora coperto con un canovaccio (foto 10).”, però nelle note al fondo specifici che con 10 gr di lievito di vogliono 5 ore…
    La mia domanda è: con 10 gr di lievito, 1 o 5 ore?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Chiara se leggi bene la ricetta ti renderai conto che le lievitazioni sono 2, la prima in cui l’impasto deve triplicare e quindi i tempi variano in base alla temperatura di casa e alla quantità di lievito, la seconda dopo avergli dato la forma a zucca che è di circa 1 ora; quindi le 5 ore sono il tempo sommato della prima +la seconda lievitazioni; ma ti ripeto con i lievitati i tempi variano anche in base alla temperatura di casa…vedrai è ottimo e anche facile da fare; torna presto a trovarmi perché è in arrivo una nuova versione veloce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: