Risotto con zucca e melagrana

La zucca mi piace tanto e trovo che con il riso sia un connubio perfetto perché si presta a mille varianti: con taleggio, gorgonzola,radicchio, salsiccia,amaretti, speck,porcini.
Oggi vi propongo un abbinamento classico, un semplice risotto alla zucca mantecato con il parmigiano reggiano.
Per renderlo Fashion di Gusto, dopo aver impiattato, completate la preparazione unendo qualche chicco di melagrana, in modo da creare un piacevole contrasto tra il cremoso del risotto ed il “crock” dei chicchi.

Risotto con zucca e melograno

Ingredienti

160g di Riso Carnaroli
400 g di zucca pulita e tagliata a cubetti
brodo vegetale
pamigiano reggiano grattugiato
olio extra vergine d’oliva
una noce di burro
aglio,sale, peperoncino, rosmarino

In una casseruola ampia e bassa, possibilmente di rame o allumino, soffriggete i cubetti di zucca con olio, aglio, peperoncino, qualche ago di rosmarino tritato e salate. Fate cuocere con coperchio girando spesso con un cucchiaio di legno. Dopo circa 10 minuti quando la zucca è ormai cotta prelevatene circa la metà e tenetela da parte.
Aggiungete nella casseruola il riso e fatelo tostare in modo che esso assorba meglio il condimento, bagnate con un po’ di brodo bollente in modo da ricoprire bene il riso e far sobbollire.
Prendete la zucca tenuta da parte e con l’aiuto del frullatore ad immersione riducetela a purea e aggiungetela al risotto, mescolando di tanto in tanto.
Continuate la cottura aggiungendo poco brodo alla volta, il riso deve sempre asciugare prima di aggiungere altro brodo.
Quando il risotto è pronto pepate, spegnete il fuoco, mantecate con una noce di burro e abbondante parmigiano, mescolate spingendo la pentola con dei piccoli colpi in avanti e poi indietro per far muovere il riso come un’onda.
Fate riposare il risotto coperto per circa 2 minuti, in modo da permettere ai sapori di amalgamarsi al meglio. E’ proprio questa fase di mantecatura che dona al risotto la cremosità giusta e la lucentezza.
Servitelo completando con i chicchi freschi di melagrana e un ciuffetto di rosmarino fresco.

Note:
  • E’ fondamentale usare una pentola bassa e ampia perché solo in questo modo avremo un fondo di cottura meno umido in modo da riuscire a tostare il riso nonostante la presenza della zucca. Solo dopo aver tostato il riso uniremo il brodo.
Buon fine settimana a tutti voi
e tanti bei sorrisi per colorare le vostre giornate
Enrica

78 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *