Pasta frolla senza burro con olio

ad

La pasta frolla senza burro con l’olio è una ricetta facilissima che permette anche ai meno esperti di realizzare una frolla friabile, leggera, morbida al punto giusto perfetta per crostate e biscotti.
La pasta frolla all’olio è l’ideale per chi soffre di intolleranza al lattosio perché senza burro e senza latte, è modellabile, non si sbriciola mentre si lavora, è leggera e di una facilità disarmante: solo 1 Ciotola, pronta in 1 minuto, non ha bisogno neanche del riposo in frigo!
La ricetta è quella di mia nonna Enrichetta che vi ho fatto vedere qui “Crostata morbida a strati” e che già in tantissimi avete amato replicandola con successo; questa frolla è perfetta per realizzare biscotti, crostate con marmellata, nutella o crema ma anche per fare la classica crostata di frutta.
Ho realizzato per voi anche la video-ricetta così capirete che è proprio a prova di pasticcioni e non ha nulla da invidiare alla pasta frolla classica.

ALTRE BASI PER CROSTATE E BISCOTTI FACILI E BUONISSIME:

Print Recipe
Pasta frolla senza burro con olio
Ricetta base della pasta frolla senza burro con l'olio, senza lattosio. Pronta in 1 minuto, friabile, leggera, morbida, super modellabile non ha bisogno neanche del riposo in frigo!
Voti: 125
Valutazione: 4,12
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 35-40 minuti
Porzioni
6-8 persone
Ingredienti
  • 280-300 g di farina 00 (leggi note)
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 80 g di olio di semi di arachidi o olio di oliva leggero
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 limone buccia grattugiata
  • 1 pizzico di sale
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 35-40 minuti
Porzioni
6-8 persone
Ingredienti
  • 280-300 g di farina 00 (leggi note)
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 80 g di olio di semi di arachidi o olio di oliva leggero
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 limone buccia grattugiata
  • 1 pizzico di sale
Voti: 125
Valutazione: 4,12
You:
Rate this recipe!
Preparazione
  1. In una terrina unite lo zucchero, il pizzico di sale, l'olio, l'uovo intero ed il tuorlo. Mescolate con una forchetta, unite man mano la farina con il lievito fino a quando inizia a formarsi l'impasto.
  2. Spostatevi su di una spianatoia ed incorporate la restante farina fino ad avere un impasto elastico che non si attacca più alle mani. (Solitamente a me ne basta 280 g).
  3. Stendete su di un piano leggermente infarinato ad uno spessore di circa 4-5 mm. Rivestite con la frolla lo stampo per crostata precedentemente imburrato e infarinato. Farcite con marmellata o crema che preferite. Stendete la restante frolla e ricavate delle strisce, disponetele sulla crostata. Mettete in frigo mentre il forno raggiunge la temperatura. Cuocere in forno preriscaldato a 180° statico o 170°ventilato per 35-40 minuti fino a quando è dorata. Io sono solita cuocere le crostate nella parte bassa del forno, regolate temperatura e tempi secondo la conoscenza del vostro forno.
  4. Per realizzare i biscotti stendete la frolla ad uno spessore di circa 5 mm. Ricavate le forme e sistematele su di una teglia rivestita con carta forno, tenete in frigo mentre il forno raggiunge la temperatura. Cuocete i biscotti nel ripiano centrale del forno per circa 10-12 minuti fino a leggera doratura. Sfornate i biscotti, fateli raffreddare su una gratella.
  5. Per la crostata di frutta. Infornate la frolla in bianco con sopra dei pesi (vanno bene anche i legumi secchi) in forno caldo a 180° per 20 minuti. Togliete i pesi dalla frolla e continuate la cottura in bianco per altri 10 minuti, il fondo deve essere bello dorato. Sfornate, fate raffreddare.
Note
  • Aggiungete la farina man mano perché cambiando il peso delle uova può cambiare l'assorbimento di farina; è pronta quando non si attacca più alle mani, usando uova medie ne basterà 280 g.
  • Se usate uova molto piccole potete usarle intere, regolatevi con la farina sempre aggiungendola man mano.
  • Si conserva in frigo fino a 3 giorni, potete congelarla fino a 3 mesi.
  • Per la versione al cacao: sostituite 2 cucchiai di farina con 2 cucchiai di cacao amaro.
  • Potete farla anche con farina integrale in questo caso ne potrà servire anche poco meno di 280 g, regolatevi aggiungendola man mano ed è pronta quando non si attacca più alle mani; se volete usare anche zucchero di canna integrale vi consiglio di tritarlo.
  • Potete sostituire l'olio di semi di arachidi con  olio di oliva leggero , olio di girasole, olio di riso.
  • Non fate "stra cuocere" la frolla, deve dorarsi e non scurirsi, ricordate che i biscotti una volta usciti dal forno restando sulla teglia continueranno a cuocere raggiungendo la consistenza ideale.

Una frolla morbida e friabile a prova di pasticcioni!

Dolce vita

Enrica

133 Comments

  • Giulia ha detto:

    Ciao!!!! Che bella!!! Si può mischiare la farina normale a quella di riso? Grazie

    • Enrica Panariello ha detto:

      Giulia c’è chi l’ha già replicata facendola gluten free quindi puoi farlo, l’unica cosa inserisci la farina man mano perché cambiando potresti aggiungerne meno o poco più rispetto la mia dose base.

    • Marina ha detto:

      Il forno statico o ventilato per la crostata?
      Grazie

    • Renato Giovanni ha detto:

      Il giorno 21 marzo ho preparato la crostata di ananas con questa ricetta di pasta frolla. Esito un successo. Io uso sempre le farine tipo 2 o quelle integrali. Sempre Olio di oliva mai burro. Ho preparato anche la crema pasticcera al limone, attorno alle ananas e al centro dei fori ho messo le noci e granella di noci, spolverata con zucchero di canna, il tutto in forno per 35 minuti circa. E’ riuscita perfetta.Chi la mangiata hanno replicato. Io sono un gran appassionato di cucina e la cucina è il mio regno. Per la cucina ci vuole passione Amore e fantasia creativa.

    • Antonella ha detto:

      Grazie. Frolla ottima,leggera e veloce da preparare. Crostata in forno in 20 minuti. Grazie grazie grazie

  • Elisabetta ha detto:

    Ciao Enrica,
    la proverò sicuramente.
    Ho una domanda: vorrei fare la crostata alla Nutella. Come si procede per non farla seccare? So che alcuni la mischiano con il mascarpone, ma io mi fido solo di te.
    Grazie

    Elisabetta

  • Cecilia ha detto:

    Di che diametro è la tortiera che hai usato? Grazie mille per la ricetta che non vedo l’ora di preparare!!

  • ila ha detto:

    io ho usato la stevia anziche lo zucchero ma l’impasto non sta insieme, quindi ho fatto una “sbriciolata”
    ma secondo te, perchè?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ila la stevia non va assolutamente bene per questa frolla inoltre le uova devono essere grandi e devi aggiungere la farina man mano e ti fermi quando la frolla non si attacca più alle mani, guarda il video così non potrai sbagliare.

  • Rosi ha detto:

    Enrica le tue ricette sono una garanzia…
    Spiegazioni semplici e precise, c’è da imparare leggendoti ? si vede che dietro una ricetta c’è ricerca, attenzione e studio…
    …ecco credo che questo faccia la differenza…
    Questa frolla l’ho fatta in 3 strati, ho mischiato farina di farro e 00 e ho usato lo zucchero di barbabietola. Risultato ????

    • Enrica Panariello ha detto:

      Rosalina grazie di cuore, ci tengo che le ricette vengano alla perfezione quindi faccio del mio meglio per svelarvi tutti i trucchetti e consigli per un risultato perfetto…le tue parole mi rendono felice ♥️

  • Martina ha detto:

    Ciao Enrica, ho scoperto da poco il tuo sito, e ne sono estasiata ?volevo chiederti un consiglio, l olio di semi di girasole è sostituibile con quello di mais? Il famoso olio di mais ? grazie grazie

    • Enrica Panariello ha detto:

      Benvenuta Martina e grazie per i complimenti, puoi usare l’olio di semi che preferisci; io consiglio quello di arachidi perché è totalmente insapore ma anche quello di mais o di riso vanno benissimo.

  • Emanuela ha detto:

    Ciao Erica, se metto la nutella rimane cremosa o si secca dopo la cottura?? Tu metti solo nutella o aggiungi un po’ di latte??

  • giusi bonizzi ha detto:

    ciao Enrica grazie ad una mia amica ti ho scoperta stasera, complimenti!!!! proverò subito questa frolla con l’olio. Una domanda posso usare la farina d’avena??

  • Pamela ha detto:

    Ciao Enrica vorrei chiederti ma se metto la marmellata dura sempre tre giorni o un o di più . Mi sono appena x avere le tue ricette sono una tua fan da tempo e ho fatto diverse tue ricette . Sono Pamela

  • Gaia ha detto:

    Ciao Enrica…. Ho iniziato da poco che ho iniziato a seguirti… Ma ho già fatto tre torte…. Buonissime…. Sono una garanzia…. Una domanda…. Se uso una crema spalmabile (Nutella) per la crostata non secca durante la cottura??? Ieri l’ho fatta con la marmellata…. Ha cotto 25 minuti ed era perfetta

  • Enrica ha detto:

    Ciao Enrica ti segue da qualche giorno e sono molto contenta ???
    La frolla senza burro è adatta per fare la pastiera?

  • ornella ha detto:

    dovendo fare i conti con la mia glicemia, potrei farla con farina di avena?

  • ornella ha detto:

    naturalmente devo sostituire anche lo zucchero

  • Dirty ha detto:

    Uauuuuuu. Appena fatta FANTASTICA! Ho fatto dei biscotti favolosi. Ho messo la scorza di arancia nell ‘impasto. Ora li Puccio nel cioccolato fondente. Un pensiero affettuoso per tua nonna che l’ ha inventata. Le nonne sono sempre speciali. Secondo te posso omettere il lievito o sostituirlo? Immagino di no. Grazieeeee nonna!

  • Mery ha detto:

    Ciao,posso usare la farina di riso? Se si il quantitativo sempre lo stesso? Grazie mille

    • Enrica Panariello ha detto:

      Mery varie ragazze l’hanno realizzata anche gluten free, per la farina devo regolarti aggiungendola man mano come faccio vedere nel video, il panetto è pronto quando non si attacca più alle mani.

  • Donatella ha detto:

    Ma al posto del lievito cosa posso usare?

  • Maria grazia ha detto:

    Ciao, posso farla solo con gli albumi senza tuorli? E con la farina integrale?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Maria Grazia con solo albumi non viene bene, puoi usare tranquillamente la farina di tipo 1 semi integrale che ti permette di avere una frolla elastica e morbida, oppure se vuoi usare solo farina integrale, usa 2 uova intere e regolati con la farina mettendola man mano, cambiando l’assorbimento potrebbe servirne meno.

  • Rosanna ha detto:

    Ciao Enrica, posso preparare questo impasto col Bimby? Se si, sai dirmi i vari passaggi per la preparazione? Grazie???

  • Sara ha detto:

    Ciao Enrica vorrei preparare la crostata con una crema di mascarpone e fragole. Posso cuocerla vuota ? con carta forno e i fagioli secchi sopra?
    Grazie

    • Enrica Panariello ha detto:

      certo questa frolla è perfetta anche per la cottura in bianco. Cuoci prima coperta con carta forno e pesi sopra, i fagioli vanno benissimo, per circa 20 minuti e poi senza nulla per circa 10 minuti.

  • Serena ha detto:

    Ciao Enrica! Adoro questa ricetta anche se ancora non l’ho provata ma pensavo ad una cosa.. Dici che può andar bene anche per la pastiera?

  • Rossella ha detto:

    Posso mettere olio d oliva? Se si quanto?

  • Antonella ha detto:

    Enrica volevo chiederti, essendo senza burro, lo stampo lo infarini leggeremente per non farla attaccare? Non penso si attacchi perché c’è olio però volevo essere sicura!
    Complimenti tutte le tue ricette sono veritiere e ottime!

  • Alessandra ha detto:

    Ciao Enrica!! È possibile usare questa ricetta per la frolla al
    cacao? Se si quanto cacao servirebbe? E per profumarla dovrei sostituire il limone con altro?
    Grazie mille!!

  • Paola ha detto:

    Ciao Enrica i miei super complimenti sei un vulcano di idee splendide!! Solo una domanda è possibile raddoppiare le dosi di questa ricetta per avere più impasto a disposizione?
    Grazie! Paola

  • Patrizia ha detto:

    Ciao Enrica, ottima ricetta la proverò … posso usare la planetaria per l’impasto?
    Grazie tante.
    Ciao Patrizia

  • Elena ha detto:

    Ciao,a casa ho solo uova medie come procedo? Le tue ricette sempre top!

  • Dario ha detto:

    Buongiorno. Ieri sera l’ho fatta e l’ho farcita con una crema al limone (sempre senza lattosio, con il latte di riso). Purtroppo mi si è completamente attaccata allo stampo della crostata.
    è stata sicuramente una mia ingenuità, perché normalmente quando faccio la frolla non imburro mai lo stampo (essendo la frolla molto burrosa). In questo caso, invece, mi si è attaccata irrimediabilmente. Peccato, perché la ricetta mi è piaciuta molto. Ci riproverò

    Dario

    • Enrica Panariello ha detto:

      Dario come ho scritto bisogna sempre imburrare ed infarinare oppure mettere un disco di carta forno solo su fondo…riprova perché è eccezionale una delle mie ricette più rifatte con successo!

  • michela ha detto:

    Ciao, ho provato la tua frolla, confermo e invito chi non l ha mai provata a farla, io ho usato metà olio di mais e metà di oliva…..È semplicissima, velocissima e pure buonissima. Grazie

  • Francesca ha detto:

    Ciao!!! Ma per renderla più friabile e leggera posso aggiungere della fecola di patate???
    Se si quanta ???

  • mik ha detto:

    ciao ma è possibile farla senza uova?

  • Chiara ha detto:

    Ciao Enrica!
    La mia idea è fare dei biscotti bicolore ma avrei bisogno di una pasta frolla al cacao… Come posso ottenere una pasta frolla senza burro ma con olio al cacao???
    Grazie mille, sei mitica?❤️

  • Cristina ha detto:

    Ciao Enrica, ho appena iniziato a seguirti e ho già tantissima voglia di provare, pur essendo un’imbranata.. che teglie consigli per le tue ricette? Ceramica? Le dosi che scrivi per che diametro ? Grazie mille cara?

  • Maria Chiara ha detto:

    È possibile fare la frolla all’olio al cacao? Grazie, grande Enrica!

  • Flavia ha detto:

    Ciao Enrica ! Se voglio farcirla con ricotta e gocce di cioccolato, quali sono i tempi e i gradi per la cottura? Ho il forno statico.
    Grazie,
    Flavia

  • Serena ha detto:

    Ciao Enrica! ti seguo tantissimo, non ne sbagli una ! :)…ho provato a fare una cream tart con la pasta sablè ma al mio gusto troppo grassa e vorrei provare con questa frolla senza burro. Pensi che possa essere abbastanza croccante per cream tart? Grazie infinite

  • barbara ha detto:

    salve…posso usare il profumo al limone invece della buccia? non ho i limoni in casa in questo momento
    grazie mille

  • Liana Moscardi ha detto:

    Ho fatto questa frolla ieri sera (ne volevo molta quindi doppia dose). Ho constatato che la quantità di olio è assolutamente troppa, a fine i pasto troppo unta! Ho diviso l’impasto in 2 e messo in frigo tutta la notte + tutta la mattinata, ora tirata fuori dal frigo, ho trovato le buste piene di olio colante, ho rimesso gli impasti sul tavolo di lavoro, ho aggiunto circa 100 gr. di farina, ho riassemblato e rimesso in frigo, spero bene x il prosieguo. Avrei voluto fare dei cestini di frolla da riempire con crema all’arancia, ci riuscirò?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Liana ma sei sicura di aver pesato bene tutti gli ingredienti? Hai usato olio di semi? Questa ricetta è super rifatta con successo, ed ogni giorni mi arrivano foto di crostate con questa frolla, è tra le ricette più rifatte del mio blog. Non è una frolla che va conservata in frigo ma va fatta ed usata, io fossi in te la rifarei perché ti ripeto come ho scritto nel post per avere la giusta consistenza non ha assolutamente bisogno del riposo in frigo e come puoi vedere dal video non è per nulla unta.

  • Tutu ha detto:

    Ciao Chiara, adoro la tua web. Ieri ho fatto la pasta frolla senza burro. Ho usato brown moscavado zuccerro ed è venuto brown. Ho messo due ouva piccola perche no avevo delle uova grande. In general molto buono e vorrei rifare ma con la farina integrale. Sicuramente dovrei metter piu uova, no? Grazie mille.

  • Flavia ha detto:

    Davvero fantastica questa frolla! L’ho usata per preparare dei pasticcini e il risultato è stato più che soddisfacente: un’ottima consistenza e un sapore delicato e più leggero della classica frolla. L’unica variante che ho adottato è stata quella di usare l’olio di semi di mais!

  • Barbara ha detto:

    Posso usare uno stampo da 28 cm?
    Grazie.. Bellissime ricette :)

  • Dani ha detto:

    Ciao cara quindi posso davvero usare olio d’oliva!? Al momento non rispondo di burro e olio di semi 🙈

  • Maria Grazia ha detto:

    Ciao, vorrei un consiglio : da poco ho comprato lo stampo furbo e ho provato le tue mitiche ricette sia con la base dolce che con quella salata. Pensi ke questa pasta frolla sia adatta a questo stampo?

  • Valentina ha detto:

    Ciao Enrica !ho visto ke scrivi ke si può congelare..poi x scongelarla la metto in frigo? Sai indicativamente quanto tempo ci vuole? L’ho preparata x farcirla con nutella mai sono accorta ke non ho abbastanza nutella e nemmeno marmellata..
    Grazie

  • Cinzia ha detto:

    Ciao Enrica! Per intolleranze ho sostituito la farina bianca con una di orzo integrale ed è venuto tutto stupendo, ci ho fatto il mio san martino “poverello” perché non potevo farcirlo di dolcetti, ma l’ho spolverato con zucchero a velo… Grazie!!!!!!!!

  • Graziù ha detto:

    Ciao, Enrica 😍Posso sostituire la farina con quella di Riso?

  • Paola ha detto:

    Ho preparato oggi questa crostata formidabile perché senza burro. Le dosi sono perfette. Ho usato uno stampo da 24 cm ma ho avanzato della pasta che ho comunque utilizzato per fare dei fagottini ripieni di marmellata. Sono contenta perché era da tanto che volevo fare la crostata senza burro (per evitare i grassi animali) e finalmente ho trovato la ricetta giusta! Dimenticavo: ho messo 2 cucchiaini di lievito anziché uno, perché la preferisco un po’ più alta.

  • Flavia ha detto:

    Ciao Enrica!
    Volevo provare la versione pasta frolla al cacao e ripieno di crema pasticcera…cosa mi consigli per la cottura? Cuocio prima il guscio,la farcisco e poi inforno di nuovo per cuocere le strisce sopra oppure tutto a crudo seguendo le tue indicazioni?
    Grazie,
    Flavia

  • Francesca B ha detto:

    Ciao Chiara, volendo usare farina di farro integrale e zucchero mascobado in quantitá ridotta(50/60 grammi), devo aumentare qualche altro ingrediente? Se metto più olio cosa succede? Grazie mille!

  • Rossana ha detto:

    Si possono aggiungere gocce di cioccolato a questo tipo di impasto?

  • Iaia ha detto:

    Ciao Enrica, volendo usare questa pasta frolla per una crostata con crema al cioccolato e sopra una specie di meringa alle mandorle che tempi di cottura mi consigli? Forno a quanti gradi? Statico o ventilato?

  • Boris ha detto:

    Appena fatto i biscotti, me la aspettavo un po’ più dolce, ma dato che ho aggiunto i cristalli di zucchero in superficie per decorare direi che va benissimo.

    Ho impastato usando la planetaria, con 280 g di farina e la consistenza era buona.
    Direi che per la cena di settimana prossima a casa di un’amica che è fortemente intollerante al lattosio sono a cavallo!

  • Serena ha detto:

    Buongiorno Enrica con questa dose quanti biscotti vengono? Dovrei farne un centinaio per fare dei regali…. E poi posso usare farina di tipo 1 o è meglio la classica 00? Grazie.

  • Selena ha detto:

    Ciao. Volevo sapere se si può fare questa frolla al cacao. Grazie mille

  • Virgina ha detto:

    Ciao io l ho fatta, ma mi viene un po’ dura, potrebbe essere la cottura o altro?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Virginia questa frolla è particolarmente morbida e friabile per nulla dura, l’errore può essere una cottura troppo prolungata oppure aggiungi troppa farina; ma penso sia più un problema di cottura che devi regolare in base alla grandezza dello stampo e la conoscenza del tuo forno.

  • Letizia ha detto:

    Ciao Enrica,
    mi chiedevo se il lievito è davvero indispensabile nella frolla? Conosco chi non lo mette, dicendo che la frolla comunque non lievita, e se anche si gonfia un pochino, sono le uova. Mah? Tu che ne dici? Grazie.

    PS adoro le tue ricette!! Provato la crostata alla crema ed è strepitosa, e facile da fare anche per una frana come me!!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Letizia il lievito ha la funzione solo di far venire la frolla leggermente più morbida, volendo puoi ometterlo ma a me piace di più con poco lievito.

      • Letizia ha detto:

        Grazie Enrica! Capito. In effetti oggi l’ho rifatta e mi sono accorta di aver involontariamente dimenticato di mettere il lievito, e la frolla è venuta più croccante. Pensavo fosse perchè invece del burro, ho usato un mix di margarina vegetale e burro, che – fra l’altro – ha richiesto più farina di quella prevista..! Ma ora so che anche il lievito fa questa differenza.

        Inoltre, ho usato un aroma di limone al posto della buccia del limone grattuggiato, perchè l’altra volta notavo che la frolla prendeva un retrogusto leggermente amaro, e ho dato la colpa alla buccia di limone… tu che ne pensi?

        Grazie ancora!! E complimenti :-)

  • Letizia ha detto:

    PS Mi sono appena accorta che ti ho appena scritto di aver usato un mix di burro e margarina al posto del burro perchè pensavo di esere nella pagina della crostata alla crema… scusa!!

  • Alessandra ha detto:

    Ciao Enrica , la crostata va congelata cruda o cotta? Grazie mille ❤️

  • cira balzano ha detto:

    ciao enrica ho fatto le tue zeppole x la festa del papa e sono venute benissimo. grazie spero di provare anche qualche altra ricetta come la frolla all’olio

  • Tatiana ha detto:

    Ciao Enrica, grazie per la ricetta! Ho provato farla ma impasto avvenuto non molto elastico. Credo che ho sbagliato ma no lo so dove. Mi poi dire cos’è sbagliato?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Tatiana hai impastato a mano? Devi aggiungere farina fino a raggiungere una consistenza che non si attacca più alle mani, compatta che non si sbriciola…evidentemente hai aggiunto troppa farina in questi casi puoi recuperare la frolla aggiungendo 1 cucchiaino di albume o acqua fredda. Inoltre questa è una frolla che si fa e si usa subito senza riposo in frigo.

  • Francesca ha detto:

    Ciao Enrica, ho fatto questa frolla 3 volte. La prima è uscita perfetta, le altre 2 molto friabile, tipo sbrisolona, nonostante avessi seguito il procedimento passo passo. Dove ho sbagliato? In questi casi come si recupera la consistenza dell’impatto?
    Premetto che l’ho usata comunque ma l ho compattata con le mani perchè, ovviamente, col mattarello non si stendeva. Ciao grazie!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Francesca se la prima volta ti è venuta top e dopo sbriciolata significa che hai inserito troppa farina, il peso della farina va proporzionato con la grandezza delle uova perciò indico 280/300 g da aggiungere man mano e fermarsi appena si ottiene il panetto morbido perché se ne metti troppo fai appunto un impasto sbriciolato, per recuperare una “frolla impazzita” aggiungi pochissimo albume o acqua fredda, circa 1-2 cucchiaini. Riprova perché è in assoluto la mia ricetta più rifatta con successo!!!

  • Aurora Oncescu ha detto:

    Cara Enrica,
    E per la prima volta che faccio una frolla con olio e poco zucchero e sinceramente ieri sera ho fatto una prova, raddopiando gli ingredienti e lavorandola con la planetaria; essendo tardi, ho fatto solo qualche biscotto, congelando il resto.
    L impasto si presentava bene, ma c e qualche cosiglio una volta scongelato ?
    Se voglio fare biscotti con marmellata sopra, va bene?

  • Silvia ha detto:

    Frolla senza lattosio! Fatta più volte, per biscotti, crostata e sbriciolata, fantastica! Grazie mille! 😊

  • Valeria ha detto:

    Ciao grazie… Provata per Pasqua… Ho fatto 3 pastiere di cui una totalmente senza lattosio… Poiché alcuni ospiti erano intolleranti al lattosio… Ma ho fatto un unico impasto per tutte e 3 … All’impasto ho aggiunto un pochino di latte senza lattosio x renderlo più elastico e un po’ più di farina… Buonissima… Grazie

  • ilaria ha detto:

    Ricetta perfetta e facilissima! Non potevo crederci! Mi ha fatto fare un figurone! Grazie mille, Ilaria!

  • Angela ha detto:

    Ho fatto la frolla stasera ed è uscita benissmo pur utulizzando la farina senza glutine.

  • Renata ha detto:

    Fatta rifatta cento volte uno spettacolo! Ne ho una in forno ora 😀😀😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.