Rosticceria palermitana

ad

La rosticceria palermitana è uno degli impasti più versatili e buoni provati negli ultimi tempi, una pasta brioche super soffice e gustosa che in Sicilia usano per fare le classiche pizzette da rosticceria, calzoni ripieni, panini rustici, rollò con wurstel…insomma un unico impasto per tante varianti!
Facilissimo da fare, a prova di pasticciona, potete comodamente realizzare anche a mano o se preferite con planetaria, bimby o mixer. La rosticceria palermitana è la ricetta perfetta per feste e buffet, una volta cotti i vari pezzi potete anche congelarli così d’averli sempre pronti!
Ho scoperto questa bontà grazie a mia zia Marilena che mi ha suggerito di seguire la ricetta infallibile della sua amica palermitana Rita Ragusa, vi assicuro è ottima, inoltre con lo stesso impasto potete fare anche cornetti e bomboloni dolci o una classica brioche da colazione…insomma un impasto base da provare subito ed aggiungere alle ricette da fare &rifare. Pronti a fare pizzette, rollò, e calzoni super soffici e buoni?

ROSTICCERIA PALERMITANA
Ingredienti

Per 20 pezzi circa

500 g di farina 00
1 bustina di Lievito Pizza Bella Alta Panenageli che potete sostituire con 20 g di lievito di birra fresco o con 5 g di lievito di birra secco Mastro Fornaio (vedi note)
40 g di zucchero
40 g di strutto morbido (vedi note)
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
10 g di sale
250 g di acqua

Per farcire
5 wurstel
pomodori pelati
olio extra vergine di oliva
scamorza dolce o mozzarella ben sgocciolata
origano
sale

Note:

  1. Potete dimezzare la dose di lievito ed allungare i tempi di lievitazione.
  2. Per questa ricetta ho utilizzato lo strutto, come vuole la ricetta originale, che dona ulteriore morbidezza (lo trovate facilmente in tutti i supermercati vicino al burro) potete sostituirlo con burro morbido, oppure se volete renderlo vegan con la margarina bio; però per me il risultato ottimale si ottiene proprio con lo strutto.
  3. E’ un impasto che potete cuocere a forno come ho fatto io oppure friggere per fare ad esempio bomboloni e graffè.

Ti aspetto su Dolcidee con le foto passo-passo e la ricetta completa della Rosticceria Palermitana.

 

 

Voglia di pizzette super soffici? Provate questo impasto e sarete accontentati!

Dolce vita
?
Enrica

46 Comments

  • conny ha detto:

    wow da provare assolutamente anche in vista dei prossimi cenoni….ma per congelarli quindi si cuoce tutto prima e poi in freezer?e le pizzette e i roll si congelano già cotti conditi/ripieni e poi scongelo in forno o ambiente?grazie e bravissima come sempre?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Conny questo impasto è perfetto per i buffet, fai così: cuoci tutto come da ricetta, pizzette e roll già farciti. Una volta che tutto è freddo metti su vassoietti e fai congelare, quando sono ben congelati, se vuoi, puoi anche mettete tutto in bustine così occupano meno spazio. Quando ti servono, scongeli tutto lentamente in frigorifero, poi lasci a temperatura ambiente e prima di servire passi tutto in forno caldo per pochi minuti così tornano come appena fatti.

  • Monica ha detto:

    Che buono questo lievitato e che belle le pizzette e i panini che vedo in foto.
    Potrei provare questo impasto per una cena che devo fare sabato…..grazie per l’idea!

  • Nancykdee ha detto:

    Stavo cercando una ricetta “passepartout” da una vita (anche perché con i lievitati “classici” pasticcio ancora un pochino). Sei sempre la mia salvezza..domani sera devo fare una cenetta sciué, e mi sa che la proverò!! Grazie

  • Viviana ha detto:

    Chiara, sei toppissima!!! da quando ti ho scoperta non ti lascio più! ogni ricetta un successo!
    Le quantità del burro – da sostituire allo strutto – sono le medesime?
    Grazie mille e complimenti,
    Viviana

  • Erica ha detto:

    Ciao ascolta ma se volessi usare il lievito istantaneo per torte salate come posso fare?

  • Erica ha detto:

    Ah ok ok grazie mille ????

  • Sonia ha detto:

    Ciao, ero in cerca di una ricetta “buona” per la rosticceria ma con un bion risultato.. Ne ho provate parecchie, ma il risultato non è mai stato dei migliori.. Giorno 29 mio marito fa il compleanno e vorrei organizzarle una festa a sorpresa, per non fare le solite cose vorrei provare la ricetta..volevo sapere se c’è un procedimento particolare? “Tipo ripiegare l’impasto più volte, etc.. “

  • Sara ha detto:

    Ciao Enrica, sto cercando delle idee per una cena a buffet, e ho visto queste delizie, grazie. Potrei usare l’olio? Grazie Sara buona domenica

  • Cris ha detto:

    Ciao Enrica, 30 gr di olio semi di girasole (in sostituzione di 40 g di strutto/burro) PIU’ 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva è ok? Volevo chiederti anche del lievito istantaneo, ma ho letto già la tua risposta :) Grazie ciao Cris buona domenica

  • Melissa ha detto:

    Ciao cara, la foto e la tua spiegazione mi hanno convinto, vorrei provarci, sai che non conoscevo questo tipo di impasto? speriamo di riuscirci :) Posso farti delle domande? 1.Vorrei fare una lievitazione lunga, e consigli quindi di allungare i tempi delle 2  lievitazioni. Di quanto si allungano? C’è un tempo definito tipo raddoppiare, triplicare o mi devo regolare? Se questa è la risposta, sono rovinata perché di lievitati non me ne intendo :) 2. indichi vari tipi di lieviti che si possono usare,  nel caso di lievitazione lunga, si dimezzano le dosi del lievito qualsiasi tipo di lievito si scelga? Graziiiieeeee ciao Melissa PS complimenti per il tuo blog, splendide foto così come per le spiegazioni

    • Enrica Panariello ha detto:

      Melissa per la lievitazione non si possono indicare i tempi perché variano secondo la temperatura di casa e la quantità di lievito che userai quindi impara ad osservare l’impasto e quando vedrai che raddoppia significa che è pronto.Si qualsiasi lievito userai se fai una lunga lievitazione dovrai diminuirlo. Io ti consiglio per la prima volta falle come me senza lievitazione lunga e ti verranno ottime e sono certa che poi le farai e rifarai!

  • Veronica ha detto:

    Ciao Enrica, ho già provato questa delizia un paio di volte e ne è valsa veramente la pena!!! Volevo solo chiederti se secondo te posso prepararli con un po’ di anticipo, ad esempio dopo cena per la merenda dell’indomani. Grazie per tutte le perle che ci regali!

  • Maria ha detto:

    Ciao Chiara, vorrei provare questa ricetta ? se volessi usare il lievito di birra, come mi devo regolare con dosi e tempi di lievitazione?

  • giusy ha detto:

    scusa se vorrei fare un unica pizza con questo impasto?per accorciare i tempi grazie

  • ROBERTA ha detto:

    La lievitazione di 30 40 minuti é anche per le pizzette o solo per i panini e i Rollo?

  • Elisa ha detto:

    Ciao Enrica!!! Una domanda!!!! Con questo impasto posso fare delle focaccine da farcire con affettati?? Grazie mille. Elisa

  • Valeria ha detto:

    Ciao Enrica. Ieri sera ho preparato una dose di impasto per prova ed ho fatto pizzette ,würstel in camicia,panini ripieni di cioccolato fondente e tre girelle fritte e passate nello zucchero.un vero successoneeeee……..tutto buonissimo è morbidissimo.Grazie.da quando ti ho scoperta non ti lascio piu🍕🍩

  • Valentina ha detto:

    Ciao Enrica,
    Vorrei seguire passo per passo la ricetta ma visto che siamo solo in due vorrei poi congelare L impasto che avanza, la mia domanda è posso congelarli anche dopo che ho preparato i pezzi con il loro ripieno?
    Grazie mille

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Valentina vai tranquilla realizza tutto e poi dopo aver cotto congeli i pezzi ben freddi su vassoio, quando saranno congelati li trasferisci in sacchetto per alimenti e li puoi conservare fino a 3 mesi, lo faccio sempre anche io ed il risultato è ottimo.
      Puoi congelarli fino a 3 mesi, poi scongeli lentamente e riscaldi pochi secondi al microonde o qualche minuto in frigo.

  • Lucia ha detto:

    Ciao Enrica, per questioni di tempo vorrei prolungare la lievitazione… che ne pensi di sostituire 250g di farina 00 con pari peso di farina Manitoba, preparare l’impasto la sera prima e lasciarlo in frigo, procedendo il giorno dopo come da ricetta? userei circa 7g di lievito a quel punto..

  • Maria ha detto:

    L’ho provata ed è risultato sofficissimo l’impasto, adesso ti chiedo, avresti per caso la ricetta per l’impasto dello Sfincione ? Ne ho provate tante, ma nessuna era come l’originale…

  • Maria ha detto:

    Ciao, innanzitutto grazie per le ricette, e volevo chiederti se conosci la ricetta per l’impasto dello Sfincione palermitano, ne ho provato diversi ma nessuno è come l’originale. Ti ringrazio anticipatamente.

  • Francesca ha detto:

    Ciao Enrica e buon inizio 2019 ^_^
    Ho provato questo super impasto con dosi dimezzate per paura che sbagliassi in qualche passaggio,ma devo dire che sono state apprezzatissime…
    leggendo le varie domande (che ho segnato )
    volevo qualche delucidazione…
    vorrei sapere se posso posso usate sostituire tutto il peso della farina 00 con la Manitoba.
    E nei 30-40 minuti di lievitazione per le pizzette posso metterci il pomodoro pelato.
    Grazie mille per la tua gentile risposta. ^_^

    • Enrica Panariello ha detto:

      Francesca ciao e grazie mille per l’affetto, ti sconsiglio di usare tutta farina Manitoba, non serve, volendo puoi usare anche solo farina 0 oppure metà 00 e metà manitoba.
      Il pomodoro meglio metterlo prima di infornarle.

  • Giulia ha detto:

    Ciao Enrica, intanto complimenti per le tue ricette sempre top! Volevo preparare questa ricetta per un’amica celiaca, posso sostituire la farina normale con quella senza glutine? Grazie mille!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Giulia non sempre tutte le ricette posso convertirsi in gluten free semplicemente sostituendo la farina, quest regola vale soprattutto per i lievitati che hanno bisogno di “sostituti” per la maglia glutinica. Per il momento non ho mai provato a realizzare questa ricetta gluten free quindi non so consigliarti le dosi precise.

      • Stefania ha detto:

        Sabato volevo preparare la rosticceria e congelarli per poi utilizzarli lunedì pomeriggio. Quando mi consigli di scongelarli?domenica sera in frigo e lunedì mattina li tiro fuori?grazie!!!!

  • Stefania ha detto:

    Ciao, ma è possibile conservare l’impasto?!?!grazie!

  • Sabrina ha detto:

    Ciao Enrica, intanto complimenti per le tue ricette: pratiche, veloci e golosissime!!! Volevo preparare questi rustici in anticipo per una cena, e volevo un tuo parere e sapere se secondo te prepararle e surgelarle da crude sia una buona idea?! Ho letto del tuo commento sul surgelarle cotte, ma temo che non tornino soffici e buone come prima. Grazie

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Sabrina, io li ho sempre surgelati da cotti e tornano perfetti ma volendo puoi anche congelarli da crudi mettendoli su di un vassoio, una volta scongelati lentamente in frigo poi fai riprendere la lievitazione a temperatura ambiente ed inforni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.