Pasta pasticciata

La pasta pasticciata è un pasticcio di pasta al forno con besciamella, un primo piatto al forno gustoso e facile da fare, perfetto per il pranzo della domenica.
E’ un ottimo “svuota frigo” infatti potete arricchirla con salumi, formaggi e anche verdure come ad esempio piselli, melanzane; è una pasta al forno amatissima anche dai bambini per il suo effetto filante.
Strati di pasta intervallati da formaggio, mozzarella, besciamella, sugo di pomodoro o ragù; il calore del forno fonde i sapori e regala una crosticina dorata e croccante che la rende ancora più prelibata!!!
La preparazione della pasta pasticciata è semplicissima, inoltre potete comodamente prepararla in anticipo e cuocerla poco prima di servire.
Ed ecco la mia versione di pasta pasticciata al forno con semplice sugo di pomodoro, besciamella, parmigiano, mozzarella e caciocavallo per un effetto filantissimo…provatela subito con gli avanzi di formaggi che avete in frigo e sono certa che tutti faranno il bis!!!

ALTRE PASTE AL FORNO FACILI E BUONISSIME:

Print Recipe
Pasta Pasticciata
La ricetta facile e veloce della pasta pasticciata, una pasta al forno con sugo di pomodoro, besciamella, mozzarella e formaggi, perfetta per il pranzo della domenica.
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
6-8 persone
Gli Ingredienti
  • 500 g di pasta ziti, rigatoni, o preferita
  • 1 cipolla
  • 800 g di pomodori pelati (2 lattine)
  • 250 g di mozzarella asciutta e ben sgocciolata o provola
  • 100 g di caciocavallo o formaggi preferiti
  • 4-5 cucchiai di parmigiano reggiano
  • olio extra vergine di oliva
  • basilico
Besciamella
  • 500 g di latte intero
  • 40 g di burro
  • 40 g di farina
  • sale
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
6-8 persone
Gli Ingredienti
  • 500 g di pasta ziti, rigatoni, o preferita
  • 1 cipolla
  • 800 g di pomodori pelati (2 lattine)
  • 250 g di mozzarella asciutta e ben sgocciolata o provola
  • 100 g di caciocavallo o formaggi preferiti
  • 4-5 cucchiai di parmigiano reggiano
  • olio extra vergine di oliva
  • basilico
Besciamella
  • 500 g di latte intero
  • 40 g di burro
  • 40 g di farina
  • sale
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Preparazione
  1. Preparate il sugo di pomodoro. In un tegame rosolate la cipolla affettata sottile con circa 5-6 cucchiai di olio. Unite i pomodori pelati spezzettati con coltello e profumate con qualche fogliolina di basilico e salate. Fate cuocere a fuoco lento per circa 20 minuti.
  2. Preparate la besciamella. In un tegame fate sciogliere il burro a fuoco dolce, aggiungete la farina e mescolate bene con una frusta a mano. Versate il latte caldo, sempre continuando a mescolare. Tagliate la mozzarella ed il caciocavallo a cubetti.
  3. Cuocete la pasta in abbondante acqua bollente salata e scolatela al dente. In una terrina condite la pasta con parte del sugo di pomodoro, qualche cucchiaio di parmigiano e il caciocavallo a cubetti, mescolate bene. Ungete bene una pirofila e fate un primo strato di pasta, distribuitevi sopra la parte della mozzarella tagliata a cubetti, un po' di parmigiano, qualche cucchiaio di sugo di pomodoro e metà della besciamella. Coprite con la pasta restante, qualche cucchiaio di sugo, la besciamella restante, la mozzarella e una generosa spolverata di parmigiano. Fate cuocere in forno caldo a 200° e fate gratinare per circa 20 minuti, gli ultimi 3 minuti azionate il grill per far formare una deliziosa crosticina. Sfornate, lasciate riposare per qualche minuto e servite.
Note
  • Se avanza il giorno dopo riscaldatela in padella e sarà gustosissima.
  • Potete anche congelarla fino ad 1 mese.
  • Potete arricchire il sugo con 150 g di piselli  cotti o 2 melanzane tagliate a cubetti e stufate, 80 g di salumi (pancetta, prosciutto cotto o salame).

Dolce vita
Enrica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.