Lonza di maiale arrosto

lonza di maiale arrosto
La lonza di maiale arrosto è un secondo piatto succulento, adatto a festività come Natale, Pasqua e per il pranzo della domenica.
Con questa ricetta di famiglia avrete una lonza morbidissima, gustosa e succosa.
La lonza di maiale essendo un pezzo di carne molto magro può risultare stopposo ma con i miei consigli avrete una carne perfetta e morbidissima.
I punti salienti per una lonza perfetta sono:

  1. Scegliere un pezzo di carne con qualche venatura di grasso perché alla fine risulterà più morbida. Massaggiare il pezzo di carne con un trito di sale, pepe e rosmarino sminuzzato in modo da far assorbire bene gli odori. Legarlo con lo spago da cucina per non fargli perdere la forma durante la cottura.
  2. Rosolare a fiamma viva la carne nell’olio extra vergine d’oliva in una pentola dal fondo spesso, io ho utilizzato la mia amata casseruola Le Creuset. E’ proprio questo processo che renderà la vostra carne gustosa e saporita e le regalerà un bel colore esterno. Erroneamente si pensa che questo processo, “reazione di Maillard”, serva a “sigillare” i succhi al suo interno, ed invece, regala solo sapore.
  3. Dopo la rosolatura iniziale fatta a fiamma alta, cuocere la carne e a bassa temperatura, con abbondante liquido e per lungo tempo, è questo che la renderà tenera.
  4. Dopo aver cotto la carne toglierla dal sugo e farla riposare per almeno 10 minuti chiusa nella stagnola. Con il riposo i succhi si ridistribuiscono e la carne oltre ad essere più morbida sarà più facile da tagliare a fette sottili.

Print Recipe
Lonza di maiale arrosto
La ricetta per fare la lonza arrosto morbidissima e succosa.
lonza di maiale arrosto
Voti: 9
Valutazione: 4,56
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 1 ora e 50 minuti
Porzioni
6-8 persone
Gli Ingredienti
  • 800 g di lonza di maiale
  • 2 carote
  • 2 cipolle oppure 1 cipolla e 1 porro
  • olio extra vergine di oliva
  • pepe
  • sale
  • rosmarino e salvia
  • 1/2 bicchiere di vino
  • acqua calda o brodo
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 1 ora e 50 minuti
Porzioni
6-8 persone
Gli Ingredienti
  • 800 g di lonza di maiale
  • 2 carote
  • 2 cipolle oppure 1 cipolla e 1 porro
  • olio extra vergine di oliva
  • pepe
  • sale
  • rosmarino e salvia
  • 1/2 bicchiere di vino
  • acqua calda o brodo
lonza di maiale arrosto
Voti: 9
Valutazione: 4,56
You:
Rate this recipe!
Preparazione
  1. Massaggiate la lonza con le mani unte d'olio in mix di sale, pepe e rosmarino tritato affinché assorba gli odori. Legatela con uno spago da cucina per non fargli perdere la forma durante la cottura. In una casseruola dal fondo spesso versate un po' d'olio, circa 4 cucchiai, fate rosolare a fiamma vivace la carne su tutti i lati. Bagnate con il vino bianco e fate sfumare. Aggiungete le cipolle, le carote a pezzetti, il rosmarino e la salvia legate con filo da cucina così a fine cottura eliminate subito il mazzetto di odori. Versate il brodo o acqua bollente fino a coprirla per metà altezza ( circa 400 ml).
  2. Abbassate la fiamma al minimo coprite la casseruola con il coperchio e cuocete per circa 1 ora e 30 minuti. Girate di tanto in tanto il pezzo di carne per avere una cottura uniforme. Una volta cotta, togliete la carne dal sugo e chiudetela nella carta stagnola per almeno 10 minuti. Il riposo serve ad uniformare la temperatura ed i sapori e permetterà di tagliare le fette in modo preciso senza rompersi.
  3. Togliete dal sugo il mazzetto di odori e con il minipimer frullate il fondo di cottura fino a renderlo una crema. Nel caso in cui dovesse essere troppo liquido sciogliete un cucchiaino di maizena in pochissima acqua fredda, aggiungetela alla salsa e riscaldate il tutto sul fuoco medio fino a raggiungere la consistenza desiderata. Tagliate la carne a fette molto sottili, servitela nappata con la salsa e accompagnatela con piselli in umido e carciofi fritti.
 lonza di maiale arrosto morbida

Stampate subito la ricetta e provatela per il prossimo pranzo domenicale.

Dolce vita
Enrica

Tags

38 Comments

  • Valentina ha detto:

    Devo ancora pranzare e ho l’acquolina a mille!!! Buonissima la lonza di maiale così e le tue foto parlano!! :D Bravissima Enri, grazie per le chiare spiegazioni! Un abbraccio grande grande <3

  • elenuccia ha detto:

    Io sono una capra a cuocere gli arrosti, mi vengono sempre troppo asciutti. Poi in casa non amano le salse quindi non c’e’ speranza di ammorbidirli con un sughetto. Secondo me dipende anche molto dalla casseruola che si usa. La tua lonza e’ magnifica

  • Laura ha detto:

    Sono una fan sfegatata della carne di maiale e come te sostengo che questi piccoli accorgimenti la rendono affatto stopacciosa come tanti credono.
    Bella ricetta :* :* :*

  • Lina ha detto:

    Eccola, ho visto l’altro giorno la meravigliosa foto delle tagliatelle…e poi questa!
    La casseruola ce l’ho anch’io ed è il gioiello della cucina, la tratto come una regina e mi dà sempre delle grandi soddisfazioni (a parte quando mi è scivolato il coperchio da 18mila kg e ho rischiato di rompere le piastrelle della cucina!).
    Io tendo sempre a fare il vitello arrosto, ma effettivamente anche il maiale ha il suo perchè :)

  • Annalisa ha detto:

    Una ricetta importante che grazie a te diventa alla portata di tutti :)
    Sempre bravissima, è un piacere studiare i tuoi piatti e ammirare tutta la bellezza delle tue foto!
    a presto, Annalisa

  • Mary Vischetti ha detto:

    Faró tesoro dei tuoi consigli Enrica…la tua lonza é fantastica! Baci, Mary

  • Silvia ha detto:

    Amica, è bellissima e sicuramente super buonissima, la prossima volta seguirò di certo tutti i tuoi consigli, perchè anche io ho dei problemi con la lonza ogni tanto :D

  • Valentina ha detto:

    Ho provato questa ricetta ed è venuta benissimo, soprattutto considerando che è stato il mio primo arrosto! Ti sono molto grata!!
    Una domanda da novellina: credi sia possibile preparare l’arrosto in anticipo e poi scaldarlo, già tagliato, insieme alla salsina?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Valentina felice che ti sia piaciuto, certo puoi prepararlo in anticipo e poi lo riscaldi in forno a 170° tagliato a fette con sopra la salsa, tieni tutto coperto con la carta stagnola…verrà ancora più morbido.
      Buone feste

  • Enrico ha detto:

    Ottima ricetta mi hai fatto fare una figura ottima con i miei invitato. A dirla tutta però ho fatto una una variante con la sfumatura di birra anziché vino. . . Ciao

  • RisparmiareChic ha detto:

    Ti ho appena scoperto facendo delle ricerche per l’arrosto che farò stasera! Bellissimo, il tuo blog!
    Tornerò spesso a trovarti!!!:)

  • Sabrina emme ha detto:

    Buonissimoooo!!!! Appena finito di gustarlo….e buono anche xla nonna che ha problemi con la masticazione!!!! Super ricetta molto chiara ed esaustiva!

  • elena ha detto:

    L’ho fatto ieri sera ed era buonissimo! È piaciuto molto anche ai miei bimbi. Prima mi veniva sempre un po’ asciutto. La salsa poi era favolosa. Grazie! Complimenti anche per il tuo blog!

  • vicky cahuana ha detto:

    lo ho fatto oggi era tutto buonissimo anche la salsa!!!complimenti per la ricetta.

  • Giovanna ha detto:

    Provato anche io…e per la prima volta mio figlio di 4 anni si è mangiato due fette con gusto!

  • nella ha detto:

    Complimenti! Spiegazione molto chiara e in effetti il risultato si è visto! Super buona! Ho fatto un figurone!!

  • anna ha detto:

    Ho cucinato questo piatto già 3 volte . Risultato e complimenti ottimi. Grazie a voi . Leggo spesso le vostre ricette . Ciao

  • Enrica Portigliotti ha detto:

    Grazie, uso la stessa procedura dell’arrosto di vitello….sarà sicuramente buona e morbida

  • daniele ha detto:

    avevo fatto diverse volte la lonza arrosto, ma questa è venuta più buona delle altre, l’ unica variazione è stata far riposare x 10 minuti la lonza avvolta nella stagnola, domani ci riprovo.

  • Ornella Binotto ha detto:

    Grazie Enrica per questa gustosa ricetta; oggi ho cucinato la lonza di maiale ed è stata un grande successo. Unico problema, affettandola si è sbriciolata, ma credo che sia perché era ancora calda, corretto?

    • Enrica Panariello ha detto:

      Giusto Ornella, per ottenere fette perfette devi affettarla da fredda e poi la puoi riscaldare con il sugo in forno coperta con alluminio, la comodità è che puoi prepararla anche in anticipo e riscaldarla al momento.

  • Francesca ha detto:

    Ciao, se ho un pezzo di lonza da 500 grammi cambiano i tempi di cottura?

  • Sergio ha detto:

    Bisogna ammettere che e un metodo perfetto,semplice e soddisfacente. Lo preparato come hai detto tu,ed è stato un capolavoro…grazie!!!😁😁😁

  • Ramona ha detto:

    Se la faccio il giorno prima è dopo riscaldandola successivamente non diventa dura la carne. Grazie della risposta

  • Federica ha detto:

    Ciao! Bellissima ricetta! L’ho realizzata ieri ed e’ stata un successo…solo mi chiedo se sia possibile ripeterla con un arrosto di vitello. E nel caso fosse per 10 persone mi conviene utilizzare 2 arrosti piccoli piuttosto che uno molto grande? Quanto dovrebbe cuocere? Grazie!!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Federica sono felice che hai provato questa ricetta infallibile, non posso aiutarti per l’arrosto di vitello perché non ho mai adottato questa ricetta, ma penso che puoi farlo senza problemi.

  • Clara ha detto:

    Portata in tavola ieri a pranzo ed è stata un successo, buonissima! E oggi mi mangio gli avanzi in ufficio :)

  • Joseph ha detto:

    Ciao Enrica, complimenti per la ricetta. Vorrei provare a farla.
    Sapresti dirmi che temperatura, al cuore, deve raggiungere la lonza ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *