Melanzane ripiene di polpette

Melanzane di fine estate per un piatto ricco di sapore, profumo e bellezza.
Le melanzane ripiene di polpette sono un secondo piatto completo e scenografico, perfetto per le cene con ospiti e per i vostri buffet.
 Potete prepararle con qualche ora d’anticipo così risultano più saporite, ma sono buonissime anche mangiate a temperatura ambiente.

Questa ricetta la faccio da anni e ogni volta riscuote sempre grande successo, è tratta da un vecchio speciale di Sale&Pepe sulle verdure dell’orto che adoro.

Con una sola ricetta avrete il secondo piatto con il contorno di accompagnamento, cosa volere di più?
Provatele questo fine settimana per portare subito in tavola l’estate e anche se il clima farà i capricci in tavola il sole sarà assicurato.
Qui trovate altre mie ricette con le melanzane:
 
Buon fine settimana
Enrica

 

Melanzane ripiene di polpette

4 melanzane medie
250 g di carne di vitello tritata
4 fette di pane
50 ml di latte
farina
1 uovo
uno spicchio d’aglio
40 g di parmigiano reggiano grattugiato
40 g di pecorino fresco
prezzemolo tritato
basilico
2 pomodori
olio extra vergine d’oliva
sale e pepe

Ammorbidite il pane nel latte, strizzatelo ed amalgamatelo alla carne con l’uovo, il parmigiano, il prezzemolo, un pizzico di sale e una manciata di pepe. Preparate tante piccole polpettine della dimensione di una ciliegia, infarinatele e friggetele in una padella con poco olio.
Lavate le melanzane, asportate una fetta sottile alla base in modo che durante la cottura risultino stabili e il ripieno non rischi di uscire, incidete la polpa internamente ed estraetela. Riducetela a dadini, metteteli in uno scolapasta, salateli e lasciateli a perdere l’acqua amarognola per circa 30 minuti. Sciacquateli, asciugateli e soffriggeteli in padella con un po’ di olio. Unite le polpette, le foglie di basilico e fate insaporire per qualche istante, mescolando.
Farcite le melanzane con il composto, qualche fettina di pecorino e dadini di pomodoro. Attorcigliate il gambo della melanzana con l’allumino così non si annerisce e cuocetele in forno già caldo a 200° per 30-35 minuti circa. Servitele tiepide con un filo di olio a crudo, sono buone anche a temperatura ambiente.

 

42 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *