Torta di ricotta light

Avete voglia di fare un dolce fresco e leggero a base di ricotta? La torta di ricotta e limone light fa al caso vostro!!!
Un dolce con pochi sensi di colpa e buonissimo, senza burro e olio è anche glutine free.
Si realizza in meno di 5 minuti mescolando la ricotta con il formaggio spalmabile, poco zucchero, uova e succo di limone, si stende su una teglia ed è pronto per il forno.
Il risultato finale sono tanti quadrotti di ricotta e limone estremamente scioglievoli che hanno il sapore rinfrescante dell’estate, una sorta di cheesecake ma più leggera perché senza la base di burro e biscotti.
Decidete quale frutta abbinarci, io ho scelto pesche e mirtilli, Donna Hay, da cui ho preso la ricetta ha usato i frutti di bosco, provatela subito e sentirete che freschezza!!!

ad
Print Recipe
Torta di ricotta light
La ricetta facile della torta di ricotta e limone light, senza glutine, pronta in 5 minuti, cremosa, fresca e buonissima. Ricorda la cheesecake ma è più leggera!!!
Voti: 4
Valutazione: 3,25
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
8 persone
Ingredienti
  • 400 g di ricotta
  • 125 g di formaggio spalmabile magro (io ho usato la philadelphia light)
  • 110 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di farina di riso o preferita
  • 60 ml di succo di limone
  • 1 limone buccia grattugiata
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia oppure semini di baccello
Per completare
  • pesche
  • mirtilli
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
8 persone
Ingredienti
  • 400 g di ricotta
  • 125 g di formaggio spalmabile magro (io ho usato la philadelphia light)
  • 110 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di farina di riso o preferita
  • 60 ml di succo di limone
  • 1 limone buccia grattugiata
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia oppure semini di baccello
Per completare
  • pesche
  • mirtilli
Voti: 4
Valutazione: 3,25
You:
Rate this recipe!
Preparazione
  1. Scaldate il forno a 160°. Mettete nel robot da cucina o in una ciotola la ricotta, il formaggio spalmabile, le uova, il succo di limone, la vaniglia, la farina di riso e lo zucchero. Mescolate fino a ottenere un composto liscio.
  2. Distribuite l'impasto in uno stampo rettangolare di 20x30 cm rivestito di carta forno. Infornate per 20 minuti o fino a quando il dolce è sodo. Fate raffreddare e mettete in frigo ben coperto. Tagliate le pesche a spicchi. In una padella mettete 1 cucchiaio di zucchero di canna e poche gocce di limone, fate riscaldare per 1 minuto, aggiungete pesche e mirtilli, fate caramellare pochi minuti. Guarnite la torta con la frutta e servite. Per completare potete aggiungere poche gocce di succo d'acero o miele.
Note
  • Si conserva in frigo ben coperta senza frutta per 2-3 giorni.
  • Potete sostituire le pesche con frutti di bosco o la vostra frutta preferita, in alternativa potete usare anche un velo di marmellata ai frutti di bosco o topping preferito.
  • La torta deve venire bassa, si scioglie letteralmente in bocca.
  • Potete sostituire la philadelphia light con quella normale.

DOLCE VITA
Enrica

8 Comments

  • Allora se è light, si può mangiare un bocconcino in più senza colpi di senso.

  • Valentina ha detto:

    Proprio quello che stavo cercando…fresca e sostituendo lo zucchero con l’eritrolo è anche super light! Grazie Enrica😘

  • Giordana ha detto:

    È tutto facilitato e sopratutto semplice.
    Con la mia nipotina ci mettiamo alla prova. Adesso aspettiamo un po di fresco. Sono molto curiosa e interessata.

  • Elena ha detto:

    Le mie figlie hanno realizzato questa torta per il compleanno degli zii ed è venuta buonissima, molto bella ed è andata subito a ruba. Grazie Enrica per le ricette buoni, facili da realizzare e anche bellissimi da vedere

  • Valentina ha detto:

    Scusa Enrica se ti disturbo alla vigilia di ferragosto, ma devo preparare questa meraviglia per domani e non trovo uno stampo 20×30, ma solo 30×35, posso usarlo comunque o devo modificare le dosi?? Grazie per la risposta, spero di non averti fatto questa domanda troppo tardi.

  • Valentina ha detto:

    Ahaha….rido da sola…. praticamente ho fatto un semplice conto della serva: il peso di ogni ingrediente (sia solido che liquido)/8×12, perché nella teglia 30×35 ci stanno 12 porzioni comode. Il risultato? Il gusto buonissimo, ma forse un po’ troppo sottile; avrei dovuto usare una app per convertire le dosi. Tu quale consigli? E gli ingredienti solidi devono essere trattati come quelli liquidi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.