Crostata amaretti e marmellata

La crostata amaretti e marmellata è un dolce da credenza, facilissimo e delicato ma di un buono esagerato!!
Due strati sottili di pasta frolla senza burro racchiudono un ripieno cremoso di marmellata e amaretti; potete utilizzare la vostra confettura preferita, io amo l’abbinamento con quella di amarene o pesche.
Lo strato di amaretti dona subito un tocco originale che smorza la dolcezza della confettura e trasforma una semplice crostata in un dolce  perfetto per essere servito anche come dessert di fine pasto.
La crostata di amaretti e marmellata è facile da fare e si realizza in pochissimo tempo: si stende 1 strato sottile di pasta frolla, si ricopre di confettura e amaretti bagnati nel liquore amaretto che ne esalta ancor più l’aroma senza rilasciare sapore alcolico; in alternativa potete bagnare gli amaretti nel latte magari quello di mandorla; si ricopre con il secondo strato di pasta frolla e via in forno!!!
Uscirà dal forno con tante golose gobbette ed al taglio sprigionerà tutta la sua bontà, sono certa che l’amerete, io ormai la faccio da anni dopo averla scoperta per la prima volta sul forum Cucina Italiana grazie all’autrice Diletta…da allora è diventata un mio cavallo di battaglia che faccio ogni volta che ho voglia di una crostata semplice ma speciale, senza dover fare creme o altro…insomma super sciuè sciuè!!!

ALTRE RICETTE CON AMARETTI:

Print Recipe
Crostata amaretti e marmellata
La ricetta facile e veloce per fare la crostata con amaretti e marmellata. Una crostata senza burro che si prepara in poco tempo perfetta anche come fine pasto.
Voti: 12
Valutazione: 3,17
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
8 persone
Gli Ingredienti
Per la pasta frolla
  • 280-300 g di farina 00 (leggi note)
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo intero grande
  • 1 tuorlo grande
  • 80 g di olio di semi di arachidi o olio di oliva leggero
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 limone buccia grattugiata
  • 1 pizzico di sale
Per il ripieno
  • 200 g circa di marmellata o confettura di amarene o pesche
  • amaretti q.b.
  • liquore Amaretto o Maraschino o latte
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
8 persone
Gli Ingredienti
Per la pasta frolla
  • 280-300 g di farina 00 (leggi note)
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo intero grande
  • 1 tuorlo grande
  • 80 g di olio di semi di arachidi o olio di oliva leggero
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 limone buccia grattugiata
  • 1 pizzico di sale
Per il ripieno
  • 200 g circa di marmellata o confettura di amarene o pesche
  • amaretti q.b.
  • liquore Amaretto o Maraschino o latte
Voti: 12
Valutazione: 3,17
You:
Rate this recipe!
Preparazione
  1. In una terrina unite lo zucchero, il pizzico di sale, l'olio, l'uovo intero ed il tuorlo. Mescolate con una forchetta, unite man mano la farina con il lievito fino a quando inizia a formarsi l'impasto.
  2. Spostatevi su di una spianatoia ed incorporate la restante farina fino ad avere un impasto elastico che non si attacca più alle mani. (Solitamente a me ne basta 280 g).Stendete su di un piano leggermente infarinato ad uno spessore di circa 5 mm. Rivestite con 2/3 della frolla lo stampo per crostata da 24 cm io metto la carta forno solo sul fondo, il mio è con fondo amovibile.
  3. Bucherellate la frolla e farcite con la confettura. Bagnate velocemente gli amaretti nel liquore scelto e disponeteli a raggiera partendo dal centro. Stendete la restante frolla ad uno spessore di circa 3-4 mm e ricoprite il ripieno sigillando bene i bordi. Mettete in frigo mentre il forno raggiunge la temperatura. Cuocere nel ripiano basso del forno a 175° statico per circa 40 minuti fino a quando è dorata. Regolate temperatura e tempi secondo la conoscenza del vostro forno. Quando è fredda spolverata di zucchero a velo e servite.
Note
  • Gli amaretti vanno bagnati velocemente nel liquore che preferite tra Amaretto e Maraschino, una volta cotta non si avvertirà per nulla la nota alcolica ma verrà esaltato profumo e sapore. In alternativa potete bagnarli nel latte freddo magari di mandorla.
  • Per la pasta frolla aggiungete la farina man mano perché cambiando il peso delle uova può cambiare l'assorbimento di farina; è pronta quando non si attacca più alle mani, solitamente a me ne basta 280 g.
  • Si conserva a temperatura ambiente in ambiente fresco fino a 3-4 giorni, potete tenerla anche in frigo.

 

Tante gobbette golosissime!!!

Dolce vita
Enrica

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.