Torta soffice alle pesche con olio d’oliva

torta_pesche_percoche_olio_di_oliva

La torta soffice alle pesche con olio d’oliva è un dolce sano, profumato e morbidissimo, perfetto per la colazione e l’ora della merenda di tutta la famiglia.
Per realizzare questa ricetta potete utilizzare la frutta che preferite, io ho usato le mie adorate pesche percoche, morbide, saporite, ideali per questo tipo di dolce.

torta_soffice_pesche_olio_di_oliva
Questo dolce alle pesche si fa senza burro ma con l’olio d’oliva che ho aggiunto seguendo la tecnica di Montersino: emulsionare con il minipimer uova, olio fino ad ottenere una crema densa, una sorta di maionese dolce. Un metodo furbissimo e facile da fare per realizzare una torta alle pesche super soffice.
Provate presto anche voi questa tecnica e sono certa che ve ne innamorerete, inoltre questa torta si prepara in pochissimo tempo e grazie alla presenza dell’olio, dello yogurt e delle pesche resta morbida a lungo.
Per rendere la torta più lucida e bella l’ho servita con delle pesche caramellate in padella, in questo modo risulta perfetta all’assaggio e convincerà anche i più piccoli di casa a mangiare la frutta.
Insieme alla ricetta di qesta buonissima torta dal sapore d’estate vi lascio un simpatico Tutorial per “vestire” il vostro dolce con un cake topper fiorato che vi farà subito pensare alle spiagge assolate dell’ Hawaii…”Aloha”!!!

torta_con_le_pesche_senza_burro

4.6 from 8 reviews
Torta soffice alle pesche con olio d'oliva
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Una torta profumata e morbidissima con le pesche e l'olio di oliva.
Autore:
Tipo ricetta: Dolce
Ingredienti
  • 3 uova
  • 100 ml olio extra vergine di oliva delicato*
  • 30 ml di olio di semi di arachidi*
  • 160 g di zucchero
  • 200 g di farina
  • 10 g di lievito per dolci
  • 3-4 pesche
  • 70 g di yogurt
  • 1 limone
Preparazione
  1. Con il minipimer emulsionate le uova con i 2 tipi di olio fino ad avere una consistenza cremosa tipo maionese, aggiungete lo yogurt e continuate ad emulsionare. (E' importante fare quest'operazione con il minipimer e non con le fruste).
  2. In una ciotola versate lo zucchero, aggiungete la crema di uova e mescolate bene con le fruste.
  3. Aggiungete la farina setacciata con il lievito e la buccia grattugiata di un limone, lavorate fino ad avere un impasto ben amalgamato.
  4. Lavate le pesche e tagliatene 3 a spicchi sottili senza togliere la buccia.
  5. Imburrate ed infarinate bene uno stampo diametro 20 cm. Versate nello stampo metà dell'impasto e disponete sopra le pesche tagliate a fette, mettete il restante impasto e completate con le restanti pesche.
  6. Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 50-55 minuti, prima di sfornare il dolce fate sempre la prova stecchino che deve uscire perfettamente asciutto.
  7. Fate raffreddare il dolce su una gratella intanto tagliate a fetta la pesca tenuta da parte e caramellatatela in un padellino con il succo di metà limone e qualche cucchiaio di zucchero, fate rapprendere lo sciroppo sul fuoco per qualche minuto.
  8. Servite la torta fredda con le pesche caramellate.
Note
* Vi consiglio di usare un olio extra vergine di oliva dal sapore delicato e fruttato di ottima qualità altrimenti se non gradite il sapore dell'olio di oliva potete invertire ed usare 100 ml di olio di semi di arachidi e 30 ml di olio extra vergine di oliva.
* Potete sostituire le pesche con la frutta che più vi piace.
*Se non avete il minipimer procedete così: Montate bene le uova con lo zucchero, aggiungete lo yogurt, il limone grattugiato e la farina setacciata con il lievito, amalgamate bene. Alla fine aggiungete l'olio a filo, mescolate bene il composto e procedete come da ricetta.
come_fare_la_torta_con_olio_di_oliva_peschericetta_torta_pesche_con_olio_di_oliva_senza_burro

TUTORIAL CAKE TOPPER

  • 4 Fiorellini finti in tessuto (io ho utilizzato alcuni a calamita di Tiger)
  • 2 Cannucce
  • cordoncino
  1. Attaccate il cordoncino all’estremità di una cannuccia facendo un nodo.
  2. Con la colla a caldo incollate  i fiorellini al cordoncino.
  3. Attaccate l’altra estremità di spago alla cannuccia, il vostro cake topper è pronto per essere usato.

tutorial_cake_topper_con_fiori_finti_torta_morbidissima_con_le_pesche_olio_di_oliva

Aloha
Enrica

41 Comments

  • ALICE ha detto:

    sei la migliore come sempre! superfashion!

  • Marta ha detto:

    Wow Enrica sembra proprio sofficissima!

  • ciao cara, bentornata anche tu…che buona questa torta alle pesche…mi sa che è umida al punto giusto, proprio come piace a me! Un bacione grande grande!

    • Luisa ha detto:

      Ciao Enrica deliziosa anche questa torta e vestita a festa e’ ancora più golosa ;)! Grazie per il suggerimento dell’emulsione, proverò. Ti ho citata nel mio blog per la meravigliosa caprese al limone. Buona giornata Luisa

      • Enrica Panariello ha detto:

        Ciao Luisa piacere di conoscerti :)
        Ho visto che per festeggiare ferragosto hai provato la caprese…grazie mille per la menzione. Prova anche questa torta sono certa che ti piacerà.

  • paola ha detto:

    che torta semplice ,genuina e bella,brava e grazie

  • imma ha detto:

    Carinissimo il tutorial, quei fiorellini rendono la torta ancora più graziosa…deve essere morbidissima e poi le percoche mamma mia che buone!! Un abbraccio forte,Imma

  • Erika Pinkekys ha detto:

    Una meraviglia, le tue ricette sono sempre idee dolcissime per la vista e per il palato, non resta che provare come sempre ;)
    Sai, ho deciso da oggi di includere nel mio nails blog anche le ricette dolci, un po’ devo ringraziare anche te, che mi spingi con le tue strepitose idee, mi hai insegnato un sacco di chicche sciuè sciuè, non smetterò mai di ringraziarti ^_^
    bacioni

  • m4ry ha detto:

    Ciao Enrica ! Bentornata :)
    Mi piace tantissimo questa ideuzza :)
    Bacio grande e buona serata :)

  • Viviana ha detto:

    l’ho fatta ieri sera.. buonissima e bellissima! l’unico dubbio che mi viene è che forse avrei dovuto utilizzare delle pesche più mature.. o togliere la buccia come mi sembra abbia fatto tu nella foto…
    magari la provo con le albicocche o con le susine!
    grazie per le belle idee che ci dai!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Viviana io ho usato delle pesche percoche biologiche ed ho lasciato anche la buccia quindi hai fatto bene, questa torta si presta a mille varianti quindi non ti resta che provare ?

  • zia Consu ha detto:

    Complimenti tesoro, le tue ricette hanno sempre una marcia in più :-) Questa torta si mangia con gli occhi :-P
    Buon we cara e a presto <3

  • Annalisa ha detto:

    Deliziosa, colorata e con un frutto che adoro! Così rimaniamo dentro l’estate, è una meraviglia!

  • laura ha detto:

    Ciao Carissima Enrica, questa mattina ho realizzato questa deliziosa torta, la trovo fantastica, la sua sofficità è spettacolare… una vera golosità sublime!
    Bravissima, grazie di cuore per questa meravigliosa ricetta che pubblicherò prossimamente!
    Un caro abbraccio e felice week end!
    Laura<3<3<3

  • Federica ha detto:

    Ma se non ho il lievito al momento quindi non lo metto, faccio un disastro?

  • irene ha detto:

    Ciao! Mi incuriosiva molto questo procedimento ed in effetti la torta è rimasta molto soffice: mi ha conquistata! Era forse più umida di quanto sembra la tua ma probabilmente le mie pesche erano più mature…
    Complimenti per le ricette e le foto!
    Irene

  • Erika giochidizucchero ha detto:

    Qui da te è sempre tutto così incantevole… ciao carissima, come stai? Hai trascorso delle belle vacanze? Ti abbraccio forte, smack!

  • manu ha detto:

    ciao, dopo aver letto le tue ricette per mesi, ieri mi sono lanciata alla grande con la preparazione di questa torta….ottima!!!l’ho cotta nel versilia ed è venuta perfetta!!morbida e saporita, come frutta ho usato quello che avevo in frigo, albicocche nel ripieno e pesche noci sopra…buonissima!!grazie

  • Serena ha detto:

    Enrica sempre fantastiche le tue proposte. Questa la vorrei rifarla perfetta, potresti dirmi se l’emulsione fatta con il minipimer debba essere soda proprio come la maionese oppure un po’ più lenta perché mi sembra fatichi ad addensarsi. Grazie un caro saluto e continua a deliziosarci con le tue ricette, sei bravissima! S.

  • Laura ha detto:

    Enrica pardon.. Se la faccio domani per portarla ad una cena venerdì dici che il sapore cambia molto. Purtroppo non posso farla il giorno stesso.. Ma non voglio andare a mani vuote !

  • Terry ha detto:

    Ho fatto la torta era buonissima e devo dire che l’olio non si sentiva. Avevo ospiti a cena e l’hanno molto gradita. Grazie!

  • Michela ha detto:

    Ciao Enrica,
    mi dai un’informazione, per favore? come bisogna conservare la torta, considerato che comincia a fare abbastanza caldo?
    Ti ringrazio e ancora complimenti per le tue ricette, ne ho provate diverse e non deludono mai… tanti baci…

  • Nadia ha detto:

    Carissima Enrica,
    Ti ho scoperta da poco, sei il top!!
    Una cortesia, io non ho le cocottine , con cosa le sostituisco??

    Grazie mille !
    Un abbraccio !
    Sei davvero speciale!
    Nadia

    • Enrica Panariello ha detto:

      Nadia penso tu ti stia riferendo al crumble di pesche giusto?
      Se vuoi fare le mono porzioni puoi usare delle piccole pirofile da forno, dei barattoli bassi in vetro o tazze basse che possono andare in forno; altrimenti puoi usare una teglia unica in ceramica.

  • Kappamery ha detto:

    Ciao ! Un consiglio, vorrei fare la torta con le pesche però essendo ottobre…….posso usare le pesche sciroppate ? Certamente dopo averle sgocciolate per bene. Viene bene secondo te o meglio aspettare l estate? Grazie e complimenti.

  • Kappamery ha detto:

    Grazie
    mille sempre gentilissima!!!!

  • laura ha detto:

    buonasera questa ricetta è splendida….ma cn le tue ricette vado a colpo sicuro…:-D
    ma avrei bisogno di una informazione ..si potrebbe fare anche senza frutta e con altro yogurt?! tipo con pezzi di fragole grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.