Crostata con namelaka al limone

crostata-di-frutta-ad-anello-con-crema-namelaka-limone

La Crostata di frutta con crema Namelaka al limone conquista con la sua freschezza e cremosità unica, per me è in assoluto una delle creme al limone più buone mai provate e con questa forma il Wow è assicurato!!!
Questa crostata è nata dopo aver visto una creazione impeccabile dello chef Bachour, sono rimasta affascinata dalla forma ad anello, una sorta di crostata-ciambella e così l’ho realizzata homemade usando un semplice stampo con fondo amovibile e con l’aiuto di un coppapasta ho ottenuto l’effetto ciambella, semplici mosse ed è nata una crostata dalla forma elegante ideale per essere farcita con crema e frutta.
Se invece volete utilizzare questa ricetta per fare la famosa CREAM TART a doppio strato resa celebre da Adi Klinghofer (nella sua gallery ig potete vederne di splendide) non dovete far altro che stendere la frolla sottile su carta forno, intagliare 2 cerchi, oppure lettere, numeri e cuori (per la forma dovete stamparli ed intagliarli a mano), cuocere poi le basi direttamente in teglia da forno.
Per realizzare una cream tart doppio strato perfetta al taglio senza che si spacca e senza che si sbricioli, usate la pasta frolla senza burro con olio che è morbida, mettete le basi in frigo prima di infornarle così manterranno perfettamente la forma, fate le basi e la crema il giorno prima e decoratela almeno 4-5 ore prima di servirla così le basi si ammorbidiscono e al taglio non si spaccano.
La Crema Namelaka al limone è senza uova, senza farina, senza amido, per realizzarla serve solo latte, panna, cioccolato, poca gelatina e limone, se volete farla neutra senza limone qui trovate la ricetta della Namelaka classica.
E’ una crema facilissima da fare, appena fatta è liquida poi si mette in frigo per tutta la notte ed il giorno dopo troverete una crema lucidissima dalla cremosità pazzesca, Namelaka tradotto significa proprio crema Cremossissima; per la ricetta mi sono affidata a Pinella Orgiana e sono rimasta super soddisfatta!
Altra crema perfetta per fare questo tipo di crostate cream tart è la camy cream, una crema a base di panna, mascarpone e latte condensato…ed ora non vi resta che provarla subito, a ciambella o doppio strato? Il successo è assicurato!!!

Print Recipe
Crostata con Namelaka al limone
Una crostata con una crema vellutata e super cremosa al limone che difficilmente si dimentica!!!
Voti: 18
Valutazione: 4,56
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 25-30 minuti
Porzioni
8 persone
Gli Ingredienti
Per la base
Per Namelaka al limone
  • 340 g di cioccolato bianco
  • 400 g di panna fresca liquida
  • 200 g di latte intero
  • 120 g di succo di limone più buccia grattugiata (opzionale)
  • 5 g di colla di pesce
  • 25 g di acqua
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 25-30 minuti
Porzioni
8 persone
Gli Ingredienti
Per la base
Per Namelaka al limone
  • 340 g di cioccolato bianco
  • 400 g di panna fresca liquida
  • 200 g di latte intero
  • 120 g di succo di limone più buccia grattugiata (opzionale)
  • 5 g di colla di pesce
  • 25 g di acqua
Voti: 18
Valutazione: 4,56
You:
Rate this recipe!
Preparazione
  1. Per la Namelaka. Mettete i fogli di gelatina spezzettati in una ciotola ed aggiungete l'acqua per farla ridratare. Fate fondere il cioccolato al microonde (30 secondi velocità massima, poi mescolate e azionate al massimo per altri 20 secondi, mescolate e azionate altri 10 secondi, fino a quando la crema è completamente fluida). Fate bollire il latte in un pentolino, unite la gelatina e mescolate bene su fiamma bassa per pochi secondi in modo da farla sciogliere bene.
  2. Versate il latte caldo sul cioccolato fuso ancora caldo in 3 volte, e mescolate.
  3. Aggiungete la panna fredda e mescolate con un minipimer senza inglobare aria, unite anche il succo di limone filtrato e mescolate, il composto sarà liquido è normale. Profumate con la buccia di limone . Coprite con la pellicola a contatto e mettete in frigo per circa 8-12 ore. Dopo il riposo sarà cremosissima.
  4. Preparate la Pasta Frolla senza burro o Pasta Frolla classica. Stendetela ad uno spessore di 5 mm e rivestite uno stampo da crostata da 24 cm preferibilmente con fondo amovibile. Con un coppapasta, barattolo o bicchiere di vetro da 8 cm ritagliate il centro, imburrate il coppa pasta, barattolo o bicchiere e rimettetelo al centro della crostata. Ricavate una striscia dalla pasta frolla rimanente e avvolgetela intorno al coppapasta. (Se invece volete fare la cream tart a doppio strato, stendete la frolla sottile su carta forno, ricavate la forma tonda oppure a numero o lettera intagliandola e cuocetela su carta forno direttamente nella teglia).
  5. Bucherellate il fondo della crostata con una forchetta e mettete in frigo per almeno 30 minuti, questo passaggio è importante per avere una crostata friabile che mantiene perfettamente la forma. Infornate la frolla in bianco con sopra dei pesi, vanno benissimi anche carta forno più legumi,(nel caso della cream tart a doppio strato dovete solo bucherellare bene le basi senza pesi)in forno caldo a 180° per 20 minuti. Togliete i pesi dalla frolla e continuate la cottura in bianco per altri 10 minuti, il fondo deve essere dorato. Sfornate. Fate raffreddare bene e togliete il coppapasta dal centro. Inserite la crema namelaka in una sac à poche e farcite la crostata facendo vari giri di ciuffetti. Poco prima di servire decoratela con frutta fresca: fragole, pesca, ciliegie, mirtilli. Si conserva in frigorifero.
Note
  • Se fate uno solo strato di frolla vi avanzerà un po' di crema Namelaka che potete congelare o utilizzare per fare golosi bicchierini altrimenti la crema sarà sufficiente per fare 2 strati.
  • La namelaka dopo il riposo in frigo di almeno 12 ore diventa cremosa e può essere usata subito con sac à poche come ho fatto io oppure se volete un effetto più a mousse la potete montare con le fruste elettriche.
  • Per avere la cream tart a doppio strato perfetta al taglio senza che si spacca e sbricioli, se usate la frolla all'olio usate solo la punta di cucchiaino di lievito, bucherellate bene le basi e mettetele in frigo prima di infornarle così manterranno perfettamente la forma, fate le basi il giorno prima e decoratela almeno 4-5 ore prima di servirla così si ammorbidiscono ed al taglio non si spaccano. Con questa dose di frolla riuscirete a fare 1 crostata a ciambella 24 cm forma classica oppure 1 cream tart a doppio strato composta da 2 cerchi sottili da 22/24 cm oppure lettere o numeri di circa 28x 24 cm.

Varianti di crostate al limone:

Un dolce cremoso che non si dimentica!

Dolce vita
?
Enrica

78 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.