Torta al mandarino

Tempo di torta al mandarino, un dolce stra buono e facilissimo, che conquista al primo morso con il suo inebriante profumo agrumato!
La particolarità di questa torta è che i mandarini si usano interi con tutta la buccia, eliminati i noccioli, vengono frullati e in pochissimo tempo nasce un dolce ottimo, dal sapore intenso, umido, morbido e con un bel colore che tende all’arancio.
La torta al mandarino è senza latte e senza burro quindi perfetta per chi soffre di intolleranze, inoltre è un’ottimo dolce da credenza perché resta soffice a lungo, ideale sia per la colazione che per una merenda golosa.
Questa torta è diventata un mio cavallo di battaglia della stagione invernale, da quando l’ho scoperta anni fa sul blog ficoeuva; ho apportato delle piccole modifiche, in modo da adattarla alle mie esigenze ed è nata in assoluto una delle mie torte agli agrumi preferite, un dolce sciuè sciuè che ormai faccio ad occhi chiusi…provatela presto e sarà amore anche per voi!!!
Per realizzare questa torta ho usato la farina per dolci “dolce soffice” di Molini Spigadoro, con farina di tipo I e germe di grano decorticato, un prodotto di alta qualità che permette un’alimentazione sana… se volete farla con l’arancia provate il Pan d’arancio🍊.

Print Recipe
Torta ai mandarini
Un dolce profumato e buonissimo che si realizza in poco tempo frullando i mandarini interi con tutta la buccia.
Voti: 3
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
10 persone
Gli Ingredienti
  • 3 mandarini bio
  • 180 g di farina 00 per me Molini spigadoro
  • 20 g di maizena
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 3 uova medie
  • 160 g di zucchero
  • 80 g di olio di semi di arachidi
  • 1 pizzico di sale
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Porzioni
10 persone
Gli Ingredienti
  • 3 mandarini bio
  • 180 g di farina 00 per me Molini spigadoro
  • 20 g di maizena
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 3 uova medie
  • 160 g di zucchero
  • 80 g di olio di semi di arachidi
  • 1 pizzico di sale
Voti: 3
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Preparazione
  1. Lavate i mandarini, sbucciateli tenendo le bucce da parte, eliminate i semi. Mettete i mandarini insieme alle bucce nel mixer e frullate bene, aggiungete al composto anche l'olio e continuate a frullare fino ad avere un composto omogeneo.
  2. Montate le uova con lo zucchero con le fruste elettriche, fino a renderle chiare e spumose (ci vorranno circa 4 minuti).
  3. Unite alternando il frullato di mandarini e la farina setacciata con la maizena, il lievito ed il pizzico di sale; mescolate sempre con le fruste fino ad avere un impasto ben amalgamato. Versate l'impasto in uno stampo da 22 cm, precedentemente imburrato e infarinato.
  4. Fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per 40-45 minuti, fate sempre la prova stecchino prima di sformare, deve uscire asciutto. Sfornate, e dopo 10 minuti sformate su una gratella e fate raffreddare bene. Spolverate di zucchero a velo o decoratela con la glassa all'acqua, ricetta nelle note.
Note
  • E' importante utilizzare i mandarini, con le clementine non viene bene perché la buccia è amara.
  • Potete usare uno stampo a cimbella oppure una tortiera da 22cm, volendo potete sbucciare 2-3 mandarini, tagliarli a fettine circolari e metterli sul fondo della tortiera rivestita con carta forno e poi versare sopra l'impasto. Una volta fredda capovolgete la torta ed avrete un bel decoro con fette di mandarino.
  • Se volete usare la glassa all'acqua qui trovate la ricetta, potete sostituite il succo di limone con quello di mandarini o acqua.

Sulla mia tavola🍽

  • Stampo Heritage Nordic Ware by Peroni

Se provi questa ricetta, scatta una foto, usa l’hashtag#chiarapassion e farai parte della mia gallery!

La torta al mandarino è una ricetta sciuè sciuè che potete fare anche insieme ai vostri bimbi, fate loro sbucciare i mandarini e togliere i noccioli mentre voi montate le uova 😉…profumo di buono assicurato!
Dolce vita
🍊
Enrica

31 Comments

  • damiana ha detto:

    Inebriata dai mandarini…Da te sempre💕

  • anna ha detto:

    Idea interessante…..

  • Elisabetta ha detto:

    che dire di piu’? stupenda!! da provare :D ciao,Enrica :-*

  • Ficoeuva ha detto:

    Una ricetta che non delude! Ma come l’hai resa sublime ed elegante tu … nessuno mai! Un grande abbraccio Sara e Paolo

  • Alessandra ha detto:

    Mmmh appena entrata nella lista delle cose da provare! Non avrei mai pensato di frullare anche la buccia. Grazie delle idee e delle dritte che condividi nel tuo blog!

  • Noemi ha detto:

    Posso usare lo stampo per ChiffonCake?

  • patalice ha detto:

    10 porzioni che farebbero felice il mio stomaco, poco ma sicuro!

  • Claudia ha detto:

    Ciao,ti seguo sempre,e anche questa ricetta è da provare.Sempre precisa e ordinata,è da tempo che vorrei acquistare qualche tortiera della nordic ware,dimmi (visto che tu le usi) sono da imburrare e infarinare come le altre?(dato che hanno mille disegni e scanalature varie la cosa non deve essere semplice….il rischio che la torta si attacchi è elevato..,oppure no?aspetto fiduciosa un tuo esperto parere,grazie,Claudia

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Claudia e benvenuta😘 Gli stampi nordic ware sono spettacolari hanno una qualità elevata ed ormai non posso più a farne a meno. Vanno imburrati e infarinati come tutti gli stampi in alluminio, solitamente spennello il burro fuso e poi infarino ma ultimamente mi sto trovando benissimo con lo staccante spray della wilton.

  • Manuela ha detto:

    Ciao che dici se provo a farla con l’ arancia invece dei mandarini?comunque fantastica idea!

  • Simo ha detto:

    Mamma mia che delizia!!!! Da me i mandarini bio non si trovano purtroppo….se convertissi il tutto con delle arance vaniglia!? Rigorosamente bio…..!??!
    Mi piacciono forma e consistenza, sei sempre bravissima amica mia!
    Ti mando un bacione

  • erika ha detto:

    bella, da fare come la precedente! grazie.
    posso mettere il burro? Perdonami ma l’olio non lo amo molto nei dolci. :)

  • Sonia ha detto:

    è davvero splendida! e che buona sarà… un bacio cara Enrica

  • erika ha detto:

    Cara Enrica,
    il profumo e l’aspetto sono invitanti. E’ appena uscita dal forno.
    Ho messo l’olio biologico di cocco.
    Che ne pensi?

    A presto.

  • cmlr ha detto:

    Ne ho fatti già due e quando non ci saranno più i mandarini come glielo spiegherò?

  • Katiuscia ha detto:

    Sicuramente da provare,acquistato gli ingredienti..per gli ospiti di questa sera sarà sicuramente una prelibatezza.Grazie

  • Cristina ha detto:

    Ciao Enrica, vorrei provare la tua ricetta della torta al mandarino con la crea ma all’acqua,ma non sono riuscita a trovare la ricettta……saresti così gentile da scrivermela?? Grazie. Cristina

  • Daniela ha detto:

    Sabato ho provato per la prima volta questa tortina per il mio compleanno e vista l’occasione l’ho resa più golosa con una colata di ganache al cioccolato bianco e zuccherini colorati sopra… Che dire, divina! L’ho già dovuta rifare perché mio figlio duenne ne è dipendente ormai!

  • Chiara ha detto:

    Ciao!

    Cosa posso mettere al posto dell’olio di semi d’arachidi? Momentaneamente ne sono sprovvista, e penso che l’olio d’oliva darebbe un gusto troppo marcato.
    Grazie!

  • Eleonora ha detto:

    Ciao Enrica, se volessi fare la stessa torta con la marmellata di mandarini fatta in casa che tipo di variazioni dovrei fare? Grazie 😊

  • Angela ha detto:

    Ho acquistato dei mandarini dal sapore aspro vorrei provare questa torta pensi che il sapore venga modificato? Devo forse aumentare la dose di zucchero e di quanto? Grazie

    • Enrica Panariello ha detto:

      Angela ti sconsiglio di aumentare lo zucchero perché modificheresti troppo l’equilibrio degli ingredienti; inoltre per l’ottima riuscita di questa torta è meglio usare mandarini di buona qualità.

  • Roberta ha detto:

    Ciao Enrica,
    ti volevo fare i complimenti per le tue ricette sempre carinissime, sia come contenuti che come aspetto!!!
    Ho una domanda da porti. Ho comprato uno stampo dalla forma di quello che hai usato in questa ricetta, ma il mio è di silicone. Ho cotto il mio dolce ma una volta che sono andata a sformarlo mi si è rotto tutto e il decoro di queste onde fantastiche proprio non si vede … ho sbagliato io in qualcosa, tipo dolce poco cotto, oppure questi tipi di stampi in silicone poco si adattano per queste torte??
    Spero di essermi spiegata e ti ringrazio se vorrai rispondere ….
    A presto!
    Roberta

    • Enrica Panariello ha detto:

      Roberta ciao è un piacere averti qui.
      Sconsiglio sempre l’uso del silicone soprattutto per le ciambelle umide come questa perchè altera la consistenza. Con il silicone devi sempre imburrare ed infarinare, cuocere 10° gradi in meno rispetto alla ricetta e cuocere qualche minuto in più. Una volta sfornata la torta nel silicone non si deve sformare subito altrimenti si rompe ma deve essere completamente fredda.
      Comunque il mio consiglio è quello di investire in stampi in alluminio di qualità ed usare quelli in silicone solo per piccole preparazioni tipo ciambelline o torte fredde per cui sono fantastici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *