Camy cream alla ricotta

La camy cream non ha bisogno di presentazioni, ormai tutti la conoscete e l’avete gustata in vari miei dolci: sponge cake, torta al latte caldo, cupcakes gigante, crostata di frutta insomma è una crema che adoro e che consiglio sempre perché  golosa, bella sostenuta, facilissima da fare ed è anche senza glutine.
Oggi vi propongo una versione leggermente più leggera la camy cream alla ricotta che si realizza senza mascarpone e risulta ugualmente buona e con una consistenza ottima per farcire torte, cupcakes o golosi dolci al cucchiaio; l’unica nota importante per la perfetta riuscita di questa ricetta è usare una ricotta di ottima qualità e tutti gli ingredienti devono essere belli freddi di frigorifero.
Solo 3 ingredienti, 5 minuti e nasce la camy cream alla ricotta…ancora qui? Provatela subito!

Print Recipe
Camy cream alla ricotta
Una crema golosa a base di ricotta perfetta per farcire torte e realizzare golosi dolci al cucchiaio.
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 5 minuti
Porzioni
Gli Ingredienti
  • 350 g di ricotta freschissima e asciutta
  • 120 g di latte condensato
  • 200 g di panna fresca liquida
Tempo di preparazione 5 minuti
Porzioni
Gli Ingredienti
  • 350 g di ricotta freschissima e asciutta
  • 120 g di latte condensato
  • 200 g di panna fresca liquida
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Preparazione
  1. Montate la panna fredda di frigo e tenetela da parte. Con le fruste elettriche mescolate la ricotta e aggiungete il latte condensato a filo, mescolate bene per 1 minuto fino ad avere una crema liscia e densa.
  2. Con una spatola incorporate la panna con movimenti dal basso verso l'alto. La crema potete usarla subito o conservarla in frigo fino all'utilizzo.
Note
  • Per la buona riuscita usate tutti gli ingredienti belli freddi di frigo, mettete le fruste nel freezer per 5 minuti così riuscirete a montare la panna in pochi minuti.
  • Si conserva in frigo fino a 2 giorni ben coperta.

Se provi questa ricetta, scatta una foto, usa l’hashtag#chiarapassion e farai parte della mia gallery!

Tornate a trovarmi domani e vi farò vedere come l’ho utilizzata😉

Dolce vita
Enrica

19 Comments

  • Tiziana ha detto:

    Che buona Enrica!
    La proverò per i miei prossimi cupcakes!
    Grazie, a presto!
    Tiziana

  • Antonietta ha detto:

    Ciao Enrica, ottime idea per una Camy Cream diversa dalla “classica”! Una domanda: posso mettere la panna non montata assieme alla ricotta e mescolare con le fruste elettriche aggiungendo – quando tutto prende corpo – il latte condensato a filo come per la versione al mascarpone? Così mi sembra ancora più facile :-) Grazie!

  • giuliana ha detto:

    Certo che la provo, sembra una delizia!!!

  • SimoCuriosa ha detto:

    brava. mi ci voleva una versione diversa dal mascarpone.
    sei la number one!

  • Maria Chiara ha detto:

    Ciao Enrica, un consiglio se puoi pls, ho usato la tua ricetta delle ciambelline alla panna X fare dei cupcakes e visto che sono piaciuti tanto vorrei rifarli X il primo compleanno della mia bimba e decorarli con la camy cream alla ricotta. Pensi che possano andar bene insieme? Quanto tempo prima la posso preparare nel caso? Grazie mille X la tua disponibilità e soprattutto X le tue ricette sciué sciué di cui sono una grande fan 😉🤗🤗

    • Enrica Panariello ha detto:

      Maria Chiara è un piacere averti qui. Le ciambelline alla panna sono deliziose e la camy cream può essere un’ottima farcia sia nella versione originale con mascarpone che questa alla ricotta. Le ciambelline puoi farle tranquillamente anche il giorno prima poi una volta ben fredde le metti sotto una campana e le coservi; invece la crema falla in giornata e decora le tortine 1-2 ore prima di servirle.

  • Angela ha detto:

    Ciao Enrica, mentre tutti noi siamo impegnati nelle fatiche quotidiane come fossimo inghiottiti dalla centrifuga di una lavatrice, arrivi tu con le tue dritte culinarie e in un attimo ci si dimentica delle insidie della giornata trascorsa. Evidentemente anche tu vivi freneticamente la vita, tanto che la tua particolarità è fornirci ricette sciue’ sciue’, ricette che di riflesso a te ci fanno avere successo a tavola con i nostri familiari, senza magari avere perso chissà quante ore davanti ai fornelli. Ricordo il panettone realizzato a Natale che mi ha fatto avere tante soddisfazioni! La ricetta della camy cream alla ricotta e’ davvero entusiasmante! Come avere l’asso nella manica per farcire con gusto e leggerezza, per la mancanza del mascarpone, sia torte che pasticcini. La ricotta che usi e’ quella vaccina o quella di pecora, o si possono usare indifferentemente entrambe? Grazie per il tempo prezioso che dedichi a tutti noi e per gli spunti originali che ci regali!

    • Enrica Panariello ha detto:

      Angela grazie di vero cuore per avermi dedicato un po’ del tuo tempo per scrivermi…hai colto perfettamente nel segno, le ricette sciuè sciuè sono il nostro asso nella manica, quelle su cui possiamo sempre contare anche quando il tempo è poco.
      Tornando alla crema io abitando in provincia di Roma uso spesso la ricotta di pecora, qui si trova freschissima e ottima, essendo più sostenuta è perfetta per i dolci; ho provato a realizzarla anche con la ricotta mista o vaccina e viene ugualmente bene l’importante è scegliere una ricotta più asciutta, adatta per i dolci.

      • Angela ha detto:

        Grazie Enrica, mi hai fatto felice, perché la ricotta di pecora è quella che preferisco di gran lunga rispetto a quella vaccina. Essendo siciliana, anch’io ho la fortuna di trovarla genuina e fresca, addirittura in alcuni posti la gustiamo, al mattino, bella calda col siero. È una vera prelibatezza! Non posso immaginare, quindi, quanto sia preziosa la camy cream realizzata con questo tipo di ricotta, naturalmente per chi la ama come noi. Ho già segnato in un post-it le dosi e l’ho aggiunto agli altri post-it sciue’ sciue’, attaccati tutti all’interno di uno degli sportelli della mia cucina, per averli subito a portata di mano! Una buona serata e …. alla prossima.

  • Barbara ha detto:

    Che bonta’… mi chiedevo se si puo’ usare lo zucchero a velo per addolcire o il latte condensato ha anche qualche altra funzione.. Grazie buona serata

  • Cinzia ha detto:

    Provata,buonissima!!adoro questa tazza!!puoi dirmi dove trovarla?cuao grazie

  • Daniela ha detto:

    Da anni faccio la camy normale col mascarpone. Per oggi dovevo fare una tortina per i 51 anni di matrimonio dei miei suoceri e visti che mia suocera adora la ricotta ho voluto cambiate e provare questa versione. Ho però aggiunto poco zucchero a velo per dolcificare un pochino. Ci ho farcito una chiffon all’arancia. Molto buona, anche se più morbida della versione con mascarpone

  • Guillermina ha detto:

    Ciao Enrica, sto facendo una crostata(ovviamente con la tua ricetta) vorrei farcirla con questa crema che trovo deliziosa, mi chiedevo posso metterla sulla sacca poches? Oppure è troppo morbida? Nel caso posso preparare già tutto stamattina, intendo assemblare crema e frutta, la torta è per questa sera, grazie 😊

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao carissima, questa versione rispetto alla camy cream classica è più morbida però la puoi comunque usare con una sac à poche. Prepara tutto ora e metti la torta in frigo, poi 20 minuti prima di servirla la tiri fuori.
      Buona estate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *