Gelo di anguria

gelo-di-anguria-melone-dolce-siciliano

Il Gelo di anguria è un dolce estivo tipico siciliano che solitamente a Palarmo si prepara in occasione della festa di Santa Rosalia.
E’ un dolce al cucchiaio fresco e facile da preparare, si realizza semplicemente mescolando il succo di cocomero con zucchero e amido di mais, si cuoce il tutto fino a quando non diventa cremoso e poi si mette in coppette singole o in piccoli stampi e si lascia rassodare in frigo per alcune ore.
Il gelo di anguria da il meglio di se abbinato al cioccolato fondente, pistacchio e cannella perché si crea il giusto contrasto di sapori che esalta le note fresche del cocomero.
In Sicilia viene aromatizzato anche con i fiori di gelsomino che lo rendono ancora più profumato ma se come me non riuscite a trovarli potete ometterli senza problemi.
Per rendere questo dolce più goloso mettete il cioccolato anche all’interno del gelo, usate le gocce di cioccolato così “sostituiranno” visivamente i semini dell’anguria.
Per la ricetta mi sono affidata a 2 siciliane doc Mimma e Marta, ho apportato delle piccolissime modifiche ed il risultato è stato profumatissimo e goloso…provatelo e porterete il profumo della Sicilia in tavola.

gelo-di-mellone-gelo-di-anguria-dolce-siciliano

 

5.0 from 1 reviews
Gelo di anguria
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Autore:
Dosi per: 8 persone
Ingredienti
  • 1 litro di succo di cocomero
  • 80 g di amido di mais (maizena)
  • 100 g di zucchero
  • 10 fiori di gelsomino (opzionale)
  • ½ cucchiaino in polvere di cannella (oppure 1 bastoncino)
  • scaglie di cioccolato fondente
  • gocce di cioccolato
  • granella di pistacchi
Preparazione
  1. Tagliate il cocomero in piccoli pezzi cercando di eliminare qualche semino e poi passate tutto al passaverdura per ricavarne così il succo. Filtrate il succo con un colino a maglie strette.
  2. Mettete l’amido in una pentola e versate poco alla volta parte del succo mescolando per evitare che si formino grumi. Aggiungete lo zucchero e i fiori di gelsomino chiusi dentro una garza, assaggiate e aggiungete altro zucchero solo se necessario. Mettete sul fuoco e, continuando a mescolare, portate a bollore.
  3. Quando la crema si sarà addensata (dopo circa 3 minuti dall’ebollizione) togliete dal fuoco, eliminate la garza con i fiori di gelsomino e aggiungete la cannella in polvere, mescolate. Fate freddare leggermente e versate in piccoli recipienti precedentemente inumiditi alternando con gocce di cioccolato.
  4. Lasciate raffreddare e mettete in frigorifero per almeno 2-3 ore. Prima di servire decorare con scaglie di cioccolato fondente e granella di pistacchi.
Note:

  • Potete servirla in piccoli bicchierini oppure potete usare stampi in silicone per avere delle simpatiche monoporzioni.
  • Se non avete il passaverdura mettete la polpa di anguria, privata di tutti i semini, in un recipiente e frullatela con un frullatore ad immersione e poi passatela ad un colino con maglie strette.

ricetta-dolce-al-cucchiaio-gelo-di-anguria-con-melone-maizena

ricetta-facile-dolce-come-fare-gelo-di-anguria-maizena-zucchero-melone come-fare-gelo-di-anguria

Sulla mia tavola  ?

  • Stampo in silicone multiporzione Pavonidea

instagram-logo-vector-download

Se provi questa ricetta, scatta una foto, usa l’hashtag #chiarapassion e farai parte della mia gallery!

Dolce vita
Enrica

11 Comments

  • Martina ha detto:

    Però a Palermo si chiama gelo di mellone (due L, sì) :-)

  • Nadia ha detto:

    Non so come sia il gusto (ma conoscendoti posso immaginare solo il meglio). Quanto alla presentazione, tanto di cappello, cara Enrica: sono meravigliose queste coppe! Complimenti ancora una volta! ??
    Cari saluti
    Nadia

  • Claudia ha detto:

    che bella idea! l’estate mettersi ai fornelli è sempre difficile, ma con questa ricetta si può soddisfare la voglia di dolci senza dover fare la sauna per usare il forno. La proverò sicuramente! Ti chiedo solo un dettaglio: per ottenere 1 l di succo di anguria hai usato un frutto intero? Di che peso, più o meno? Con le dosi sono un disastro, non vorrei sbagliare :) grazie mille!

  • Marta e Mimma ha detto:

    e poi mi dici che non ti piacevano queste foto? sono pazzesche! per non parlare delle coppette decorate con i fiori di gelsomino… adorabili <3

  • Rosa Venticinque ha detto:

    Ciao Enrica! Sono Rosa e sono siciliana anch’io, della provincia di Palermo. La tua ricetta è perfetta. E’ la stessa che nella mia famiglia si prepara da sempre. Ti vorrei dare un consiglio per velocizzare la prima parte del procedimento: metti in pentola lo zucchero e l’amido e mescola molto molto bene. A questo punto versa il succo di anguria senza preoccuparti minimamente dei grumi. Se avrai mescolato bene zucchero e amido non se ne formerà nemmeno uno. Parola mia!
    Un abbraccio,
    Rosa

  • Sara ha detto:

    Ciao Enrica….
    per farlo più “gelatina/budino” e meno “cremoso” al posto che l’amido di mais si potrebbe utilizzare della gelatina in fogli ammollata e poi messa insieme al succo di anguria??

    Grazie e complimenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: