Gelato senza gelatiera

gelato-senza-gelatiera-con-vov-

Volete fare il gelato in casa ma non avete la gelatiera? Ci pensa Vov a risolvere il problema!!!
Grazie a questo liquore all’uovo si può realizzare un gelato cremoso, buono e che non ghiaccia mai grazie alla presenza dell’alcool.
Questo gelato si realizza con solo 3 ingredienti: panna fresca, Vov e latte condensato; è proprio l’unione del latte condensato con il liquore a creare la magia di un gelato senza gelatiera che non cristallizza.
Una ricetta facile che si fa velocemente senza dover girare il composto nel freezer durante il riposo, insomma una ricetta sciuè sciuè perfetta per tutte le donne in cerca di ricette pratiche e veloci.
Se non volete usare panna e latte condensato venite a scoprire il gelato senza gelatiera con la Nutella.

liquore-vov-chiarapassion

Quando la Vov mi ha contattata per realizzare una ricetta per loro sono stata felicissima, la bottiglia giallo e bianca mi ha riportata indietro nel tempo e mi sono tornati alla mente ricordi belli di me bambina. Delle vacanze sulla neve, della bottiglia dai colori “forti” che la sera i “grandi” prendevano per preparare una bevanda dal nome per me buffo “bombardino”…ora come “ieri” questo liquore si presta per creare una ricetta confortante, una coccola che piace a grandi e piccini.

come-fare-il-gelato-senza-gelatiera

La quantità che si usa di liquore è minima quindi possono gustarlo senza problemi anche i bambini, inoltre il Vov oltre a garantire un gelato cremoso che non ghiaccia, regala anche un’aroma delicata e neutra che può essere personalizzata a secondo i propri gusti con:

  • Pezzetti di fragole o frutti di bosco.
  • Amarene con parte del loro succo per ottenere il gusto Amarena.
  • Pezzetti di cioccolato per il gusto Stracciatella.
  • Scorzette di limone e crema di limoncello per gusto Limone.
  • Uvetta bagnata nel rum per gusto Malaga.
  • Polvere di caffè istantaneo per il gusto che ricorda la “coppa del nonno”.
  • Con amaretti sbriciolati per il gusto Amaretto.
  • … insomma come sempre vale la regola “usate fantasia in cucina”.

gelato-senza-gelatiera
Avevo già provato la ricetta del gelato senza gelatiera di Martha Stwerart creando dei simpatici cono cupcakes, li ricordate?
Stavolta invece ho scelto la ricetta di Nigella Lawson omettendo il caffè e realizzando un gusto neutro da poter personalizzare a secondo i gusti. Per il procedimento della ricetta mi sono affidata ai consigli della mia “spacciatrice” di furbate, si lei,  Stefania alias “Araba felice“e sono rimasta super soddisfatta. Vi lascio entrambe le ricette così potete sperimentare la vostra preferita.

come-fare-il-gelato-senza-gelatiera-vov

4.7 from 12 reviews
Gelato al vov senza gelatiera
 
Tempo di preparazione
Tempo totale
 
Un gelato cremoso e buono che si realizza senza gelatiera.
Autore:
Tipo ricetta: gelato
Ingredienti
  • PER IL GELATO SENZA GELATIERA DI NIGELLA LAWSON
  • 300 ml di panna liquida fresca ad alto contenuto di grassi (Nigella usa la double cream)
  • 170 g di latte condensato zuccherato ( 1 tubetto)
  • 2 cucchiai di liquore Vov
  • semini di bacca di vaniglia (opzionale)
  • un pizzico di sale
  • PER IL GELATO SENZA GELATIERA DI MARTHA STEWART
  • 500 ml di panna fresca
  • una lattina di latte condensato zuccherato (397 g)
  • estratto di vaniglia
  • 2 cucchiai di liquore vov o limoncello
Preparazione
  1. PER IL GELATO SENZA GELATIERA DI NIGELLA LAWSON. In un contenitore mescolate il latte condensato con il vov, il pizzico di sale e se volete i semini di mezza bacca di vaniglia.
  2. In una ciotola montate la panna con le fruste elettriche molto soda, una volta che è pronta unite il composto con latte condensato e vov e continuate a mescolare con una spatola a mano dal basso verso l'alto per non smontare la panna. Versate il gelato in un recipiente metallico e mettete in freezer per almeno 6 ore prima di consumare.Prima di servirlo spatolatelo leggermente in modo da fargli acquisire nuovamente cremosità.
  3. PER IL GELATO SENZA GELATIERA DI MARTHA STEWART
  4. In una ciotola montate la panna fino a quando non ha una bella consistenza soda. In una ciotola a parte, mescolare il latte condesanto con la vaniglia ed il liquore. Con movimenti circolari dal basso verso l’alto incorporare la panna al latte condensato. Mettete il gelato in freezer e far riposare almeno 6 ore. Questo gelato è ottimo anche con un semplice topping a frutta o cioccolato.
Note
* Prima di fare il gelato tenete panna, latte condensato, ciotola e fruste in frigo in modo da montare tutto subito senza problemi.
* Mettete il gelato in contenitore metallico così il freddo del freezer viene distribuito in modo uniforme.
* Il vov non si sente per nulla perché ha un sapore neutro che ben si sposa con il gelato ed è fondamentale per non farlo cristallizzare.
* E' un gelato che si fa in poco tempo quindi consiglio di farlo e gustarlo nel giro di pochi giorni.
 

gelato-vov-senza-gelatiera

E voi quale versione di gelato senza gelatiera proverete? Quella dell’america Martha Stewart o dell’inglese Nigella Lawson ? Se lo preparate oggi festeggerete alla grande il #nodietday e ricordate mangiare poco di tutto aiuta ad essere in buona forma e più felici, non cadete nella trappola delle diete improvvisate!

Dolce vita
Enrica

46 Comments

  • Erika Pinkekys ha detto:

    Idea a dir poco geniale, perfetta per non mangiarmi schifezze che mi fanno male e farsi il gelato in casa, sei un mostro ^_^
    Mi sorge però una domanda, se voglio arricchirlo con i gusti di tutte le cose buone che hai scritto, gliele devo mettere prima di congelarlo oppure aggiungo, tipo le amarene, una volta pronto e congelato? Grazie :) mille baci

    • Enrica Panariello ha detto:

      Erika puoi aggiungere le amarene alla fine che hai mescolato panna con il composto di latte latte condensato e metti tutto a gelare in freezer, poi quando è pronto lo spatoli bene e servi. Altrimenti fai il gelato neutro e quando è pronto aggiungi amarene con un po’ del loro succo, spatoli bene e servi!
      Bacio

  • Simona Mirto ha detto:

    Ciao Enry :* questi gelati sono una genialata unica e se ogni anno salto l’acquisto della gelatiera è anche grazie al gelato di Martha che pubblicò un paio di anni fa stefy :D ….io faccio sempre quello, con qualche variante a seconda dei gusti:) quello di Nigella mi sembra molto simile e super furbo, geniale la realizzazione del gelato neutro senza caffè! Bravissima come sempre ps sei bellissima con con quella bottiglia di Vov :D Un caro saluto e buona giornata :*

  • Chiara ha detto:

    Ciao!!!
    Sono una tua super fan, ogni giorno giro le tue ricette alle mie amiche!! Ho già provato molte tue ricette e sono venute tutte perfette, il casatiello soprattutto è stato un successone (hai anche pubblicato la mia foto ?)
    Questo gelato voglio proprio provarlo ma ho solo un dubbio sul latte condensato…ha un sapore forte? Se non lo trovo con cosa potrei sostituirlo? Grazie mille! Baci ???

    • Enrica Panariello ha detto:

      Chiara ciao piacere di conoscerti e sono davvero felice che mi hai scritto qui.
      Il latte condensato ha un sapore dolce ma abbinato alla panna e al vov dolcifica e regala la giusta consistenza al gelato, fidati di me e compralo vedrai che la ricetta ti piacerà tantissimo!

  • Silvia ha detto:

    Brava e come sempre bellissimo. Voglio provare anch’io a fare il gelato così visto che non ho la gelatiera.
    Un abbraccio,
    Silvia.

  • Serena ha detto:

    Mi sembra una delizia paradisiaca…. devo assolutamente provarlo!

  • arabafelice ha detto:

    Come ben sai ho provato entrambi ;) e anche qualche altra variante perchè veramente non stanca mai e piace a tutti!
    Bellissime foto come sempre :)

  • Assunta ha detto:

    Che meraviglia di ricetta, Enrica!!!
    Sarai l’artefice della felicità dei miei ragazzi gelato/dipendenti!! :*

  • Imma ha detto:

    Un gelatino cosi veloce e cosi goloso è davvero il top e sai che la ricetta del gelato con il latte condensato di Nigella era da un po che volevo provarla inoltre in casa ho anche il Vov quindi devo solo mettermi all’opera!!!Un bacione grande,Imma

  • SimoCuriosa ha detto:

    ma sììì! anch’io mi ricordo del Vov anche se sinceramente me la ricordo un p’ diversa la bottiglia..ma certo è passato un secolo. Anch’io mi ricordo che era un liquore da grandi ma a me piaceva un sacco e andavo a rubarlo di nascosto..ahahahah
    e davvero interessante questa ricetta ..ma non ho capito tu quale hai usato delle due versioni?
    anche le foto sono troppo belle con quelle coppettine.
    complimenti cara, credo che saranno soddisfatti di questa tua bellissima ricetta
    a presto

  • Damiana Casillo ha detto:

    Ce l’ho,ce l’ho…no tesoro,non il vestito giallo,ma il vov!Uhhh il caro e vecchio vov,mi ha quasi preso la malinconia oltre che una voglia esagerata di gelato!Una ricetta strepitosa che ti rubo subito,anche se vorrei rubarti il vestito con fisico annesso…ahahaha son scema eh?Tu sei troppo il top e la vov non poteva scegliere meglio..Io ti rubo il gelato,questi rubano a te!Occhio marito di Chiarapassion;)

  • grazia ha detto:

    Ma sei tu in foto con la bottiglia? Ma è mai possibile che l’unica extra large qui sia io?
    Bella ricetta, comunque io mi tengo stretta la mia gelatiera… magari la provo con quella!

  • Che splendida idea Enrica!! Questo gelato furbo è da provare in entrambe le versioni, e chissà che anche quest’anno riusciamo a non comprare la gelatiera^^
    La bottiglia vintage abbinata alla tua maglia è stupenda, che classe!! Foto e atmosfera da sogno!!
    Buona giornata tesoro, un bacione!!

  • Monica ha detto:

    Questo gelato è in assoluto quello che faccio di più, rivisitandolo in mille versioni, perché è pratico e velocissimo. E poi con quella nota super del vov…spettacolo Enrica, sei sempre troppo avanti: hai fatto arrivare il super caldo pur di farci venir voglia di questo gelato ;) ;)

  • Annalisa ha detto:

    Grazie Enrica, fantastica idea per chi come me non ha la gelatiera! Non vedo l’ora di provare entrambe le versioni… e dalle foto mi sembra di essere persino in estate :* (come sei bella!)

  • Alessandra ha detto:

    Ahi! Ed io che ero rimasta al gelato di Jamie Oliver con la banana ghiacciata… questo lo provo a tutti i costi…e pure presto… :D
    Un bacio a te, Enrica!

  • giuliana ha detto:

    Ma guarda tu che aspetto fantastico senza gelatiera, una vera genialata!!!

  • Marghe ha detto:

    Ricetta fantastica e speciali tutte le varianti che hai suggerito per arricchirlo… sempre deliziosa tu :*

  • Tamara ha detto:

    No vabbè…ma è tutto spettacolare!!! Io poi che non ho la gelatiera…adoro questa tua ricetta!!!
    Un abbraccio

  • Margherita ha detto:

    Queste foto mi hanno fatto venire una voglia pazzesca d’estate, di caldo torrido e di mare… Ecco, diciamo, che sui primi due ci siamo quasi (incredibile ma vero, anche qui!)… sul mare, la vedo più difficile! Lo scorso anno ho provato un gelato con il latte condensato…. facilissimo e buonissimo! Immagino che anche il tuo debba essere super!

  • Chiara ha detto:

    Ciao Enrica, che idea geniale! Mi piace moltissimo il sapore del Vov e tutte le alternative che hai proposte mi sembrano golosissime, sei sempre bravissima ed è un piacere passare da qui! Buona giornata!

  • qualunque cosa tu faccia…è sempre fatta con eleganza, stile e con assoluta umiltà…per questo mi piaci da sempre! ti adoroooo

  • Ketty Valenti ha detto:

    Enrica che delizia lo proverò sicuramente e non vedo l’ora già lo pregusto :P
    una furbata mica da poco un gelato così veloce,semplice,cremoso,squisito e per giunta senza gelatiera (che non ho) è praticamente il massimo.
    Grazie per averla condivisa nuovamente si vede che l’anno scorso me lo sono persa accipicchiolina!!!!

  • Enrica…questo lo rifaccio!!!
    Che aspetto magnifico.
    Io la gelatiera ce l’ho…ma mi piace fare anche gelati più veloci!!

    Grazie per la ricetta stella!! :*

  • Sabrina ha detto:

    Ciao! Bellissimo blog, inizierò a seguirti! per il gelato… serve per forza il vov o va bene altro liquore? ad es. il bayles? grazie!

  • imma ha detto:

    Ciao ho letto tante ricette e tanti blog in merito al gelato senza gelatiera da fare in casa in quanto voglio prepararlo con le mie manine al mio piccolo intollerante al lattosio, ma il tuo blog mi è sembrato quello piu esaustivo se non il piu simpatico!! Dunque Ho gia preparato il latte condensato con i suoi ingredienti senza lattosio e ora la mia domanda è questa(anzi due in realtá) come devo procedere per farlo alla fragola? E posso mettre eventualmente del limoncello ke il vov non ce l ho? Grazie mille !!! Baci imma

    • Enrica Panariello ha detto:

      Ciao Imma ma che carina che sei grazie.
      Per farlo variegato con fragole procedi così:in un pentolino cuoci le fragole con un po’ di zucchero ed il succo di metà limone per circa 3-4minuti fino a quando non diventano tenere. Toglile dal fuoco falle raffreddare e poi frulla il tutto con il mipimer fino ad avere una purea liscia. Fai il gelato come da ricetta e poi delicatamente miscela un po’ di purea di fragole con il composto per il gelato, stai attenta a non smontarlo, metti tutto nel freezer.
      Servi poi il gelato con un po’ della purea tenuta da parte in frigo.
      Puoi sostituire il vov con il limoncello senza problemi.

  • imma ha detto:

    Grazi mille! Mi metto subito al lavoro :)

  • imma ha detto:

    Ecco ora che l ho fatta la posso valutare 5 stelle sono pocheeeee il mio cucciolo ha apprezzato ho moltissimo e acnhe io non ho resistito è golosissimo !! Consigliatissimo e superfacile!! GraZie ancora!!

  • imma ha detto:

    Ciao cara Enrica sono ancora io! Siccome come avrai capito il gelato è stato un successone, vorrei provare a fare un nuovo gusto, tipo cioccolato ad esempio. Come potrei fare? Grazie in anticipo!!

  • clorinda ha detto:

    Ciao ho tutto in casa vorrei farlo con le ciliegie ti ringrazio vorrei un tuo consiglio ciaoooo

  • clorinda ha detto:

    Ciao vorrei farlo con le ciliegie ma le devo cuocere un po prima e con lo zucchero

  • clorinda ha detto:

    Grazie mille troppo gentile domani mi metto all’opera ciao buona serata☺☺

  • Anna ha detto:

    Ciao, che ricetta furba, complimenti! Volevo chiederti, dato che io sono molto cattiva…e se ci aggiungessi nutella? O smonterebbe il composto magico? E se sì, quanta? Grazie :)

  • Anna ha detto:

    Ciao Enrica,
    ma se volessi fare il gelato variegato all’amarena, potre usare 2 cucchiai di maraschino anziché di vov? E inoltre, prima del congelamento, posso inserirci sia le amarene che un pò del loro succo?
    Grazie mille in anticipo per la risposta e complimenti per la ricetta.

  • Anna ha detto:

    Scusami, sono col cellulare che mi cambia le parole.
    …dicevo “potrei” e “po’ “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: