Apple pie

L’Apple pie è sicuramente la regina delle torte di mele, il dolce simbolo della cucina tradizionale americana.
Ogni volta che la preparo mi porta alla mente nonna papera, ricordate la vignetta nei fumetti di topolino, in cui metteva a freddare la torta sul davanzale della finestra? Io l’adoravo!
 Oggi mi sono trasformata in nonna papera style per preparare l’apple pie di California Bakery: succulenta, gustosa, bella da vedere e buona proprio come quella assaporata nella Grande Mela, quindi fidatevi e provatela anche voi.
L’impasto del pie crust, una sorta di brisèe con lo zucchero, mi ha completamente conquistato; tra gli ingredienti c’è l’aceto che fa aumentare l’estensione del glutine e quindi rende l’impasto facile da stendere, il suo profumo in cottura evapora e non disturberà il gusto.
Servitela calda proprio come fanno in America, accompagnata da una pallina morbida di gelato alla vaniglia o alla crema ….sentirete che goduria!
 

Apple pie

(California Bakery)
Dose per stampo 18-20 cm
Pie Crust
l60 g di burro freddo a pezzetti
250 g di farina 00 setacciata
4 g di sale
15 g di zucchero semolato
90 ml di acqua ghiacciata
10 ml di aceto bianco
Ripieno
4 mele
succo di un limone
50 g di zucchero semolato
circa 10 g di cannella (a secondo dei gusti)
15 g di farina 00
2 g di sale fino (un pizzico)
15 ml di panna fresca
Per spennellare 
1 uovo leggermente sbattuto
1 cucchiaio di latte
una manciata di zucchero semolato o di canna

Per il pie crust impastate velocemente in una ciotola o nel mixer con le lame, il burro con la farina, il sale e lo zucchero in modo da ottenere un composto sbriciolato. Unite l’acqua all’aceto e aggiungetela fino a formare un bel panetto elastico. Riponete in frigo per almeno 30 minuti.
Per il ripieno affettate le mele, aggiungete il succo di limone, lo zucchero, la cannella, la farina, il sale e la panna. Amalgamate e lasciate macerare per almeno 30 minuti.

Rivestite uno stampo con carta forno o imburratelo e infarinatelo. Dividete la pasta in due porzioni; stendete la prima metà e mettetela nella base dello stampo, tagliate con l’aiuto di un coltellino o forbici l’eccesso di pasta. Riempite con il composto di mele formando una bella montagna. Stendete la rimanente pasta e coprite il ripieno.

Ripiegate i bordi verso l’interno in modo da chiudere perfettamente la torta. Per fare il bordo ondulato: afferrate la pasta tra pollice ed indice e con l’indice dell’altra mano spingete l’impasto verso l’interno, procedete in questo modo per tutta la circonferenza della torta.

Spennellate tutta la superficie con l’uovo sbattuto unito al latte e cospargete con una manciata di zucchero. Praticate un taglio a croce al centro della torta con una forbice. Mettete in forno caldo a 200° per 40-50 minuti.
Sfornate l’apple pie, attendente 5-10 minuti e trasferitela su di un piatto da portata.

Note:

  • Se non avete la panna fresca potete omettere i 15 ml previsti per il ripieno.
  • Le mele più adatte sono le granny smith o golden delicious perché in cottura rilasciano la giusta dose di acidità e non perdono la forma.
  • Servitela tiepida con una pallina di gelato a vaniglia o crema.
  • Una volta fredda potete riscaldarla pochi secondi nel forno a microonde prima di servirla.

 


Vi offro un bel sorriso e apple pie per tutti!

Baci
Enrica

60 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *