Babà rustici al formaggio Gruyère

Babà rustici al formaggio gruyère per un incontro Italia- Svizzera in tavola.
Il babà mi porta subito nella mia amata terra,  mi parla di tradizioni, di sapori legati ai ricordi e alla ricetta del cuore di mia nonna.
Il babà dolce napoletano è conosciutissimo in tutto il mondo ma voi lo conoscete il cugino salato?
Lui si veste di formaggi e salumi, è bello ricco di sapore  e non manca mai ai party napoletani.
 Il mio babà rustico dopo le vacanze passate oltralpe è tornato da me ripieno di gruyère!
Il suo sapore deciso, sapido e raffinato mi ha conquistato all’istante e sono certa che piacerà tantissimo anche a voi.
Se non avete gli stampi per babà singoli potete usare gli stampi per muffin oppure uno stampo unico da ciambella da 24 cm.
 Pronte ad inondare la cucina di profumo?
 Provateli per il prossimo party Fashion di Gusto.
#noiCheeseamo! 
Baci baci
Enrica

Babà rustici al formaggio Gruyère

250 g farina 00
250 g farina manitoba
3 uova grandi
12 g di lievito di birra fresco (mezzo cubetto)
100 g di burro
250 ml di latte
150 g di salumi ( salame napoletano e mortadella)
200 g di le gruyère dop tagliato a piccoli cubetti
80 g di parmigiano reggiano grattugiato
8 g di sale (1 cucchiaino raso)
1 cucchiaino di zucchero
pepe

Sciogliete il lievito con il cucchiaino di zucchero in un po’ di latte tiepido, preso dal totale della ricetta. Riunite nella ciotola della planetaria le due farine, aggiungete il lievito sciolto ed iniziate ad impastare con la fruta K aggiungendo il restante latte, unite il sale e continuate a lavorare l’impasto. Inserite un uovo alla volta e continuate ad impastare a velocità media. Ora aggiungete il parmigiano, il pepe ed il burro morbido a pezzetti; cambiate la frusta inserendo il gancio ad uncino per impastare e lavorate bene l’impasto a velocità media per circa 15-20 minuti. Potete impastare anche il tutto a mano procedendo allo stesso modo.
Sigillate bene la ciotola con pellicola per alimenti e fate lievitare l’impasto in un luogo asciutto e senza correnti d’aria fino a quando non triplica; io lo metto nel forno chiuso con la luce accesa. Il tempo di lievitazione dipende da quanto lievito usate e dalla temperatura esterna, a me ci sono volute circa 2 ore perché faceva caldo.
Intanto preparate il ripieno tagliando i salumi ed il formaggio a piccoli cubetti. Riprendete l’impasto sgonfiatelo con le mani, aggiungete i salumi ed i formaggi e mescolate bene per amalgamare bene il tutto. Imburrate bene gli stampini per babà o uno stampo unico e versate l’impasto, livellate bene e fate lievitare fino al raddoppio. Quando l’impasto arriva al bordo dello stampo è pronto per andare in forno.
Cuocete in forno caldo statico a 200° per circa 20 minuti fino a doratura, se fate il babà nello stampo ciambella aumentate la cottura di 10-15 minuti, prima di sfornare fate la prova stecchino che deve uscire asciutto. Fate intiepidire e sformate.

Note:

  • Potete sostituire il formaggio gruyère con provolone dolce.
  • Si conservano per 2-3 giorni chiusi in contenitori ermetici o sacchetti per alimenti.
  • Prima di servire potete riscaldarli nel forno o mocroonde per pochi secondi in modo da far sprigionare tutto il profumo del formaggio.
  • Si possono congelare da cotti, una volta scongelati a temperatura ambiente riscaldateli qualche minuto in forno o in microonde.
Con questa ricetta partecipo al contest organizzato dal blog Peperoni e Patate in collaborazione con i formaggi svizzeri

32 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *