Risotto ai carciofi con crema al parmigiano reggiano

Risotto ai carciofi con fonduta al parmigiano reggiano, un piatto saporito e cremoso.
Grazie alla presenza dei carciofi ricchi di magnesio, potassio, ferro e del parmigiano reggiano, ricco di calcio, è un piatto completo che regala la giusta dose di vitamine, antiossidanti e sostanze nutritive per caricare le batterie del nostro organismo.
La nota amarognola dei carciofi viene ingentilita dal sapore avvolgente del parmigiano regalando così un piatto dal sapore intenso e buono.
Per avere un risotto all’onda e cremoso al palato vi consiglio di usare il riso Vialone Nano o in alternativa il Carnaroli, ora venite con me in cucina e prepariamo insieme questo piatto.

 

Risotto ai carciofi con crema al parmigiano

Per 4 persone:
320 g di riso Carnaroli o Vialone nano
5 carciofi
1,5 litri circa di brodo vegetale
scalogno
un limone
prezzemolo
una noce di burro
sale, pepeCrema al parmigiano reggiano
250 g parmigiano reggiano
100 g panna fresca
una noce di burro
  1. Lavate e pulite i carciofi togliendo tutte le foglie esterne fino ad arrivare a quelle più centrali chiare. Tagliate i cuori di carciofo a metà ed eliminate il fieno interno, tagliate a spicchi e metteteli in acqua acidulata con limone.
  2. In una pentola ampia e bassa, fate imbiondire lo scalogno tagliato sottilmente. Aggiungete i cuori di carciofo e fateli cuocere un paio di minuti a fuoco vivace,salate. Aggiungete un po’ di brodo caldo e proseguite la cottura fino a quando non l’hanno assorbito, circa 5 minuti. Aggiungete il riso e fatelo tostare, bagnate con un po’ di brodo bollente in modo da ricoprire bene il riso e far sobbollire.
    Continuate la cottura aggiungendo poco brodo alla volta, il riso deve sempre asciugare prima di aggiungere altro brodo.
  3. Quando il risotto è pronto pepate, aggiungete un po’ di prezzemolo fresco tritato e spegnete il fuoco, mantecate con una noce di burro e mescolate spingendo la pentola con dei piccoli colpi in avanti e poi indietro per far muovere il riso come un’onda. Fate riposare il risotto coperto per circa 2 minuti, in modo da permettere ai sapori di amalgamarsi al meglio. E’ proprio questa fase di mantecatura che dona al risotto la cremosità giusta e la lucentezza.
  4. Per la crema al parmigiano reggiano, riscaldate la panna in un pentolino a fuoco basso, aggiungete una piccola noce di burro e il parmigiano grattugiato, girate con una frusta fino ad avere una crema densa, non deve cuocere troppo bastano pochi minuti.
    Servite il vostro risotto con sopra qualche carciofo e la crema di parmigiano.

50 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *