Spaghetti alla puttanesca

Oggi vi presento un piatto legato alla cucina partenopea dal nome audace: Spaghetti alla puttanesca.Già da nome si percepisce la sua origine; si narra infatti che la puttanesca sia stata inventata all’inizio del ‘900 dal proprietario di una casa d’appuntamenti nei Quartieri Spagnoli di Napoli per rifocillare i propri “ospiti”.

Altri gli attribuiscono origini diverse legate ad Ischia, ma una cosa è certa, qualunque sia l’origine di questo piatto per me rimane un cavallo di battaglia. Uno di quelli che preparo da sempre; fin da ragazzina i miei amici quando organizzavamo una spaghettata chiedevano la mia Puttanesca.
Nella versione romana ci sono anche le acciughe, io faccio la versione napoletana che prevede solo olive nere di Gaeta a cui aggiungo anche quelle verdi per dare un bell’effetto cromatico e un po’ di dolcezza.
La mitica Nigella Lawson ha dedicato questa pasta alla nuova compagna del ex-marito…la vendetta è servita nel piatto!

Buon inizio settimana a tutti

Enrica

 

Spaghetti alla puttanesca

Per 4 persone

320 g di spaghetti
400 g di pomodori pelati la fiammante
una manciata di capperi sotto sale
80 g di olive nere di Gaeta
una bella manciata di olive verdi
uno spicchio d’aglio
peperoncino piccante secco
olio extravergine d’oliva
prezzemolo fresco
sale

Sciacquate bene i capperi e metteteli in una ciotolina, aggiungete le olive verdi tagliandole a pezzi e le olive nere schiacciandole per far uscire il nocciolo.
Sbucciate l’aglio, fatelo rosolare in una padella con un bel giro di olio e il peperoncino. Quando inizierà a dorarsi eliminatelo e aggiungete le olive e i capperi, fate insaporire bene e unite i pomodori pelati spezzettati. Fate cuocere il sugo a fiamma bassa per circa 25 minuti girando di tanto in tanto con un mestolo in legno.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolatela al dente. Trasferitela nella padella con il sugo, fate insaporire e servite subito con un po’ di prezzemolo fresco tritato.

Note: Il segreto per avere una puttanesca perfetta è la bontà degli ingredienti quindi non usate olive denocciolate e pomodori pelati scadenti perché questi insieme alla pasta fanno la differenza. Come pomodori viene ottima anche con i pomodorini del Vesuvio e con pomodorini datterini.

59 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *